Immigrazione, a La Spezia attesi 500 immigrati

I prefetti veneti vanno contro le indicazioni del governatore Zaia e predispongono una mappa della distribuzione di 560 profughi nel territorio. Un braccio di ferro continuo che di certo renderà ancora più infuocata la campagna elettorale delle regionali

Immigrazione, a La Spezia attesi 500 immigrati

Adesso gli immigrati sbarcheranno al nord. Il piano del Viminale è pronto a scattare. I migranti che sbarcano in Sicilia saranno dirottati nelle rgioni del Nord d'Italia secondo un piano preciso. I prefetti denunciano di “essere costretti ad operare in situazioni di misconosciuta emergenza a livello nazionale”. E così per ordine del ministero degli Interni sono pronti a distribuire i profughi: 560 in Veneto; 320 in Abruzzo, qualcuno andrà anche in Val d’Aosta. Secondo alcune indiscrezioni raccolte dall'Huffingtonpost, le destinazioni dei migranti fanno parte di un piano segreto del Viminale. La Lega è già pronta per scendere in piazza.

Ma intanto da domani scattano i primi sbarchi al Nord. Domani potrebbe arrivare una nave a La Spezia con 500 persone direttamente dal canale di Sicilia. I prefetti si sfogano e qualche funzionaro del Viminale sbotta: "L’Europa non è pervenuta. E la campagna elettorale ci mette contro governatori e sindaci almeno fino al 31 maggio. Siamo soli, i porti al collasso, gli sbarchi continuano”. “Anche palazzo Chigi ci chiede di tenere i toni bassi ma dove dobbiamo mettere questa gente?”, racconta all'Huffpost qualcuno del ministero degli Interni. I prefetti veneti vanno contro le indicazioni del governatore Zaia e predispongono una mappa della distribuzione di 560 profughi nel territorio. Un braccio di ferro continuo che di certo renderà ancora più infuocata la campagna elettorale delle regionali.

Commenti