Incendio e crollo di una palazzina a Pinerolo. Una vittima

Esplode il terzo piano di una palazzina. Le cause sono da accertare, si pensa ad una fuga di gas

Incendio e crollo di una palazzina a Pinerolo. Una vittima

Tragedia questa mattina nel Torinese a Piazza Sabin 6, a Pinerolo. Alle 7.40 circa un boato ha svegliato la città. Si tratta di un'esplosione che ha fatto crollare due appartamenti al terzo e ultimo piano di una palazzina di 12 alloggi.

La possibile causa è una fuga di gas. Nell'appartamento dove si è verficato l'incidente si stava montando una cucina. L'incendio si è propagato e ha devastato completamente le abitazioni. Sono rimaste ferite quattro persone e c'è una vittima. Si tratta di una donna di nome Maria Rosa Fiore, aveva 84 anni. Tra i condomini il ferito più grave è il marito della vittima. Si chiama Dario Lisdero e ha 74 anni, ha riportato ustioni di primo e secondo grado sull'80% del corpo. Immediatamente intubato è stato trasportato al Cto di Torino. Stando a quanto riferisce il 118 sono rimaste ferite e portate all'ospedale di Pinerolo altre due persone, un codice giallo e un codice verde. Si è presentato anche un quarto ferito ma autonomamente al pronto soccorso della cittadina piemontese. Illese ma sotto choc le altre sedici persone.

"Abbiamo pensato a una bomba, o a un terremoto", raccontano i vicini di casa.

Sono immediatamente arrivati sul posto i vigili del fuoco e i carabinieri, i quali hanno scavato sotto le macerie e hanno cercato di salvare i dispersi. Dopo ore di controlli si è conclusa la ricerca escludendo la presenza di dispersi. Il Comune ha provveduto rapidamente a farle accompagnare in due hotel della zona. Sul posto, oltre alle forze dell'ordine sono giunti anche il sindaco e il vescovo di Pinerolo.

"Io ero convinto fosse un fulmine che avesse incendiato un alloggio. Alle 8 di mattina ci sono vari bimbi che passano di qui per andare a scuola: per fortuna non è successo in quel momento perché sono state scagliate macerie e pezzi di arredamento ovunque: sarebbe stata una strage", racconta un'altra persona.

I presenti hanno raccontato come si sentisse un forte odore di gas. Al momento però i vigili del fuoco non si sbilanciano sulle cause della tragedia. L'esplosione è stata così violenta da scagliare a 50-70 metri di distanza macerie e calcinacci.

Commenti