Semina il panico in stazione: denunciato marocchino

Un marocchino di 33 anni ha prima insultato senza motivo e poi aggredito con una bottiglia un viaggiatore seduto nella stazione ferroviaria di Santa Maria degli Angeli. Fermato dagli agenti, il nordafricano è stato denunciato per lesioni personali; nei suoi confronti è stata avviata la procedura per l’emissione di un foglio di via dal Comune di Assisi

Semina il panico in stazione: denunciato marocchino

Sconcertante episodio di violenza alla stazione ferroviaria di Santa Maria degli Angeli, non lontana dal centro di Assisi: un 47enne originario di Ancona era tranquillamente seduto su una panchina posta lungo i binari quando è stato aggredito, senza un apparente motivo, da un giovane immigrato marocchino.

Tutto è accaduto improvvisamente con lo straniero che ha iniziato ad inveire violentemente, e ad alta voce, contro lo stupefatto marchigiano, intimandogli di andare via. L’uomo ha tentato, invano, di avere spiegazioni ma, per tutta risposta, ha ricevuto un forte pugno sulla bocca.

Il ragazzo nordafricano, dopo aver colpito il 47enne, si è tolto la maglietta e si è diretto verso un contenitore della nettezza urbana lì presente dal quale ha recuperato una bottiglia di vetro. Con questo oggetto, ed in preda ad un raptus di follia, si è riavvicinato pericolosamente all’uomo che, intuendo il grave pericolo, è riuscito ad allontanarsi trovando rifugio presso la biglietteria da dove un impiegato ha allertato la polizia.

Poco dopo la segnalazione, è giunta sul posto la Volante del commissariato di Assisi che, sulla base della descrizione fisica resa dalla vittima, è riuscita immediatamente a rintracciare l’immigrato nei pressi di una delle uscite della stazione ferroviaria.

Il giovane, così, è stato fermato ed identificato; è un marocchino di 33 anni residente a Riccione con regolare permesso di soggiorno sul quale, però, gravano numerosi precedenti. Il nordafricano, riconosciuto dalla vittima, è stato denunciato per lesioni personali; nei suoi confronti, inoltre, è stata avviata la procedura per l’emissione del foglio di via dal Comune di Assisi.

Lo sfortunato 47enne anconitano, invece, è dovuto ricorrere alle cure del locale Pronto soccorso a causa delle ferite riportate nella colluttazione.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti