Italia Vivacchia

E alla fine a cadere in prescrizione è il renzismo che si salva non per meriti ma per una tattica politica che dilata all'infinito la sentenza. L'ex premier infatti si arrende ai giustizialisti che la prescrizione la vogliono togliere a tutti gli italiani. Dopo le minacce di votare con l'opposizione per scongiurare la «legge illiberale» voluta dal ministro della Giustizia, il grillino Bonafede, e dopo avere lanciato un paio di ultimatum caduti nel vuoto al premier Conte, ecco che sul filo di lana arriva la retromarcia che salva il governo e condanna gli inquisiti a stare sotto processo a vita. Il partitino di Renzi - è notizia di ieri - voterà la fiducia che il governo intende mettere sulla prescrizione. Fine dei giochi e della sceneggiata di Italia Viva, da oggi detta Italia Vivacchia. Perché questo fa Renzi: vivacchiare aggrappato a quel quattro per cento che i sondaggi, con una certa generosità visto le continue illogiche giravolte, gli attribuiscono. Come non capirlo: ci sono le nomine da spartire, le poltrone da salvare e tanti pensieri e preoccupazioni nella testa, da ultimo anche la piscina in costruzione nella sua nuova villa fiorentina che con quello che costa non è aria di rimanere disoccupati.

Ancora una volta quindi Renzi salva il governo, non per convinzione ma solo per salvare se stesso, che se si andasse a votare sarebbe la sua fine. È così dall'inizio di questo anomalo governo: «Lo sostengo per evitare l'aumento dell'Iva», disse per giustificare il suo abbraccio agli odiati grillini e al nemico Zingaretti. Sono passati quattro mesi e l'Iva sta per aumentare. «Se vogliono tassare la plastica - disse poi - dovranno passare sul mio corpo», e da luglio la plastic tax sarà in vigore. Fino alla presa in giro sulla prescrizione e le roboanti minacce a cui non crede più nessuno.

Il problema di Matteo Renzi è la sua inaffidabilità, già sperimentata sulla loro pelle prima da Enrico Letta (il noto «stai sereno») poi da Silvio Berlusconi con il «patto del Nazareno» tradito alla prima occasione (l'elezione a capo dello Stato di Mattarella). E ora tocca ai pochi elettori liberali caduti nella trappola di Italia Viva «partito moderato e garantista». Sì, garante di Conte, Bonafede e Zingaretti.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 10/02/2020 - 17:31

questo dimostra che renzi è come tutti gli altri babbei comunisti grulli :-) non hanno proprio nessun senso della democrazia! fate veramente schifo, e come italiano, mi sento profondamente umiliato da questi babbei comunisti.... non ho parole per la vergogna di dover convivere con un sistema simile!

Ritratto di adl

adl

Lun, 10/02/2020 - 17:38

Italia vivacchia cum Malofede cum Poltronatiae CONGREGANTIS.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Lun, 10/02/2020 - 17:45

Dov'è quel partito moderato e garantista? Ah, ora lo vedo ... moderato quando si tratta di perdere la cadrega e garantista quando si tratta di toglierla agli altri.

alox

Lun, 10/02/2020 - 17:47

Renzi...quello che disse dopo il mandato me ne vado. Lavorare e' dura!!!

necken

Lun, 10/02/2020 - 18:18

La prescrizione interessa solo quelli che hanno commesso reati e sperano di farla franca grazie alle lungaggini della giustizia fino alla prescrizione del reato cioè annullamento per aver superato i limiti tecnici del processo. Ai cittadini onesti questa battalia politica non interessa occupatevi di altri problemi es lavoro economia grazie...

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Lun, 10/02/2020 - 18:52

Si scrive CAZZARO di RIGNANO, ma si pronuncia HAZZARO.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Lun, 10/02/2020 - 19:25

AHAHHH VEDO CHE ANCHE LI DIRETTORE SI E' SVEGLIATO ED HA FINALMENTE APERTO GLI OCCHI. RENZI E' SOLO UN MEDIOCRE SINDACO DI PROVINCIA CHE NON HA NE LA STOFFA NE LE PALLE PER DIVENTARE MAI LEADER DI ALCUNKE'. STA SOLO AGGRAPPATO ALLA POLTRONA COME UN COMUNISTELLO E UN GRULLINO QUALUNQUE !!!

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Lun, 10/02/2020 - 19:27

@ necken TU NON HAI CAPITO UNA BEATA FAVA. LA PRESCRIZIONE INTERESSA A TUTTI. UN INNOCENTE NON PUO' RIMANERE SOTTO PROCESSO PER DECENNI CAZZONE !!!

Sabino GALLO

Lun, 10/02/2020 - 19:37

In questa "nostra" ITALIA, la stragrande maggioranza degli italiani non ne può piu'! Neppure dei "confronti" televisivi, perchè questi sedicenti confronti sono privi di "conclusioni"logicamente accettabili! E finiscono in "parolacce". Le parolacce sono riportate anche nei Vocabolari (perchè fanno parte,ormai, di un linguaggio comune "stabilizzato"). Ma non dovrebbero essere utilizzate per forza dalle persone ancora perbene! Che la "politica" non lo capisca è molto grave! Una regola di civiltà potrebbge essere imposta : I POLITICI NON DEVONO OFFENDERE i CITTADINI ancora bene educati! Per soddisfare il proprio piacere , possono frequentare dei luoghi "storici" (bordelli, cantine, ecc.!). L'ITALIA DEVE ESSERE CIVILE !

necken

Lun, 10/02/2020 - 19:54

robocop2000: tieniti le tue idee che io mi tengo le mie e "cazzone" te lo tieni per tè impara a rispettare gli altri capito!! il diritto di insultare gli altri non appartiene alla mia idea di società civile ....

Garozzo

Lun, 10/02/2020 - 21:12

https://palermo.repubblica.it/cronaca/2020/02/10/news/aggressione_razzista_a_palermo_ventenne_originario_del_senegal_accerchiato_e_picchiato-248239473/ Caro direttorazzo, La seguo spesso nei format TV come 8/mezzo o dimartedi da ciò che dice e ciò che scrive nel suo "giornale " che differenza. Ma insomma non si vergogna nemmeno un po' a non mettere in prima pagina la notizia di un cittadino qualunque guarda caso senegalese picchiato perché negro? Ma allora se non è colpa di Salvini come Lei afferma di chi è colpa? Per favore ce lo può spiegare? Grazie

cir

Lun, 10/02/2020 - 21:12

sallusti chi ?

ex d.c.

Lun, 10/02/2020 - 21:30

Tutto come previsto

seccatissimo

Mar, 11/02/2020 - 04:42

In realtà, a parte i politicanti, per lo più parassiti, l'Italia vera dei cittadini, non riesce manco a vivacchiare ma vegeta soltanto e con le sue ultime energie rimaste cerca lo stesso di sopravvivere ai danni che questo sconcertante (s)governo di sciagurati insieme a "quello" ed a quelli che lo tengono in piedi, procura "generosamente" e quotidianamente ai cittadini per bene.

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Mar, 11/02/2020 - 09:59

Non ha il polso della situazione. E' distaccato dalla gente comune. Non capisce che nel momento stesso in cui staccasse la spina all'attuale governo il suo consenso elettorale raddoppierebbe dal 5 al 10%. Non basta solo credere di esser furbi. Si ferma alla pagliuzza, e non vede la trave. La trave è che l'italia è in agonia da carenza di libertà, per troppe tasse e troppo stato. Tutti gli altri maneggi sono inezie, polvere, scarto. Una rifondazione non può essere centralista e statalista, ma solo libertaria. E questi stanno a tirarsi i sassi tra loro, a farsi dispetti, a impegnarsi in polemiche demenziali, mentre la baracca crolla.

Ritratto di bimbo

bimbo

Mar, 11/02/2020 - 11:20

Oramai si può andare in giro bendati e raccontare tutto ciò che passa per la mente.. hihihihihihihihihihihihihihihihi

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Mar, 11/02/2020 - 12:27

Ogni giorno assistiamo allo sfilacciamento del diritto e della giustizia in nome della mediocrità. Forza Italia. Shalòm.

Ritratto di dlux

dlux

Mar, 11/02/2020 - 12:29

Chi spera che Renzi faccia cadere questo governo è fuori di testa. Renzi è colui che ha fatto nascere questo governo per far tornare il PD al governo in modo da diventarne la spina nel fianco e da accreditarsi come l'ago della bilancia e guadagnare in protagonismo. Se fa cadere il governo anche lui si ritrova col sedere per terra. E non ci pensa nemmeno. Non sa cosa sia la dignità ed il bene dell'Italia. E' il solito quaquaraquà.

ACleverHunch

Mar, 11/02/2020 - 13:41

Con il solo fine di favorire una corretta interpretazione dell'ennesimo ed eccellente pezzo di veritiera cronaca politica gentilmente prodotto dal Dott. Salusti, rammento quanto segue in merito all'Art. 1 della vigente Carta: "L'Italia è una Repubblica ex-democratica, rifondata sullo SCROCCO STATALE. La sovranità appartiene a criminali e becere Caste sinistrorse, che la esercitano nelle forme e nei limiti di Credito concesso da Mamma Troika e di sanguinaria Oppressione Fiscale!" Tutto qua ... :->

Ritratto di combirio

combirio

Mar, 11/02/2020 - 14:29

Approvo, nei garantisti aggiungo anche Giggino. Berlusca ne sa qualcosa dopo la stretta di mano del Nazareno, Pinocchio voleva siglare un patto ma solo per avere tutto ed eliminare l' interlocutore più potente di allora e si sa come andata. Se la Lega facesse l' errore di fare un patto con Pinocchio come dicono i giornali sarebbe l' errore più grande. Non vedo alternative migliori, vediamo questi azzecca carbugli del Governo fin dove vorranno spingere l' Italia verso la distruzione. Basta vedere i dati economici che arrivano, siamo in caduta libera. Un altro errore per Salvini sarebbe sarebbe farsi processare da una giustizia fortemente politicizzata, non stanno aspettando altro. Sarebbe come servigli al boia la testa su un piatto d' argento, se poi queste capre oltre le tante boiate che stanno facendo proseguiranno con l' approvazione del MES sarà la volta buona che gli italiani la batosta se l'ha ricorderanno per i prossimi 30 anni........Auguri!

gedeone@libero.it

Mar, 11/02/2020 - 15:26

Mai pensato che il,pinocchietto possa far cadere il governo nato con il suo decisivo apporto. Dell'Italia e degli Italiani non gli interessa una sega.