Italiano ucciso in Thailandia, preso il presunto killer

È stato ritrovato dalla polizia Amaury Rigaux, il francese sospettato della morte dell'uomo italiano ucciso in Thailandia meno di una settimana fa

È stato arrestato in Thailandia Amaury Rigaux, il francese sospettato di aver ucciso lo scorso 19 gennaio l'italiano Giuseppe De Stefani insieme alla sua amante, ex moglie della vittima.

La donna, Rujira Iamlamai, non è stata ancora ritrovata. Il corpo dell'uomo di 62 anni era stato ritrovato nei boschi fatto a pezzi e dato alle fiamme. Il francese era stato inserito nella lista nera dell'immigrazione thailandese. Oggi è stato rintracciato dalla polizia in una zona di campagna nella provincia di Kamphaeng Phet, adiacente a quella di Phichit dove si è consumato il delitto.

Sembra che i due avrebbero tagliato a pezzi il corpo dell'uomo originario di Chiavenna (Sondrio), per poi chiuderlo in una valigia e portarlo nel bosco, dove l'avrebbero bruciato. La polizia aveva trovato il passaporto dell'italiano e alcune macchie di sangue a casa dell'ex moglie.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.