"Kabobo ha ucciso a picconate papà. Ma lo Stato mi dà solo 7mila euro"

La denuncia di Andreaa Masini, figlio di una delle vittime del clandestino Kabobo: "Il risarcimento dello Stato? Una presa in giro"

Era il maggio del 2013 quando Kabobo, il clandestino immigrato con precedenti penali che viveva a Milano, uscì in strada armato di machete e uccise tre persone. Prima la mannaia, poi un piccone. Divenne il terrore del quartiere Niguarda e sotto la sua furia omicida caddero Ermanno Masini, 64 anni, Alessandro Carolé (40) e Daniele Carella.

Oltre al dolore, per le famiglie delle vittime si è aperta anche la stagione della beffa. Come spiegato ieri, infatti, lo Stato ha approvato una legge per istituire il fondo per risarcire le vittime (e i loro parenti) dei reati violenti (omicidio, stupro, ecc) commessi da persone nullatenenti. Insomma: se un criminale senza un soldo commette un reato orrendo, spesso le vittime rimangono senza risarcimento perché non è possibile rivalersi su nessun patrimonio del colpevole. E così ci dovrebbe pensare lo Stato a risarcire. Ma se fino a qualche mese fa il Fondo era rimasto una chimera (approvata la legge in ritardo, nonostante i moniti dell'Ue), ora la commedia si è trasformata in farsa. Le cifre previste per gli indennizzi fanno gridare allo scandalo: solo 3mila euro per i feriti, 7.200 per i parenti dei defunti e meno di 5mila euro per uno stupro.

Come nel caso di David Raggi, il ragazzo massacrato a Terni da un immigrato clandestino, anche nel caso di Kabobo le famiglie delle vittime non hanno visto un euro. "L' uomo che ha ucciso mio padre era un immigrato irregolare, con precedenti penali, che aveva già dimostrato una forte tendenza alla violenza - dice Andrea Masini, figlio di Ermanno, alla Verità - Non era una brava persona. Qualcuno mi deve dare risposte sul perché fosse in giro". Dopo la condanna a 20 anni, Kabobo ora si trova in carcere. Ma le spese legali della famiglia non verranno risarcite dal condannato, perché non ha in tasca un becco di quattrino. "Ho dovuto sostenere ingenti spese legali, per le perizie psichiatriche, per fare in modo che questa persona potesse andare in carcere - spiega Masini - Ma lui è nullatenente e nessuno le ripagherà, nonostante la condanna".

Decine di migliaia di euro spesi per impedire che l'avvocato difensore dell'immigrato convincesse il giudice che Kabobo fosse incapace di intendere e di volere. "Le analisi fatte dal nostro perito dicevano altro - spiega a La Verità Masini - parlavano di un disagio e di un comportamento che proviene da una cultura diversa dalla nostra, ma non di una persona folle. Era lucido quando ha ucciso. E pensarlo in ospedale psichiatrico o rivederlo libero dopo poco avrebbe ucciso anche me".

Il giudice alla fine del processo costrinse l'assassino a risarcire il figlio della vittima con 200mila euro. Non li ha, quindi ora interverrà lo Stato. Con quanto? Appena 7.200 euro. Sempre che arrivino davvero. "È una presa in giro - attacca Masini - La perdita di mio padre ovviamente non si può quantificare, però anche in termini pratici la cifra non si avvicina nemmeno a quanto ho speso in questi anni. In realtà preferirei che non mi venissero dati, sarebbe quasi una mancanza di rispetto"

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

mariod6

Dom, 22/10/2017 - 11:15

Però i 5 miliardi per foraggiare le coop che accolgono i clandestini parassiti ed i 10 miliardi per aumentare la paga degli statali nullafacenti e assenteisti si trovano subito, nelle tasche dei cittadini che pagano le tasse forzatamente.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 22/10/2017 - 11:25

I figli hanno ragione a chiedere il risarcimento,ma sbagliano posto,lo devono chiedere ai responsabili del sciagurato invito all'invasione di questi delinquenti senza controlli,per speculare sui sussidi e sulle possibilità di dare loro il voto.E non voglio tirare in ballo francesco nonostante le sue colpe.

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 22/10/2017 - 11:33

Il figlio capisca, i soldi servono per pagare i 4 stelle alle risorse.

cecco61

Dom, 22/10/2017 - 11:37

Che dire? Spendiamo la stessa cifra per mantenerli qualche mese nei centri di accoglienza ma i nostri politici, sempre pronti a difendere clandestini e delinquenti, non sanno difendere i nostri cittadini che da sempre rispettano le Leggi e pagano pure i loro lauti stipendi. Eppure tanti ancora votano a sinistra perché probabilmente anche loro hanno il loro tornaconto, fino a quando non sono loro stessi vittime di questi animali.

venco

Dom, 22/10/2017 - 11:46

I colpevoli di tutti i crimini compiuti dai migranti sono i nostri politici e loro sostenitori dell'accoglienza.

ItaliaSvegliati

Dom, 22/10/2017 - 12:03

LO STATO SIAMO NOI CITTADINI, MA LA VERA RESPONSABILITÀ È DI QUESTO GOVERNO NON ELETTO DAL POPOLO!!!! SIANO LORO A PAGARE COMPRESO I PRESIDENTI IRRESPONSABILI CHE HANNO CREATO QUESTA SITUAZIONE!!!!

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Dom, 22/10/2017 - 12:08

Il problema non è il denaro che comunque non ricompensa chi ha perso un proprio caro ; I migranti che arrivano sono in grosse difficoltà di ambientamento che possono sfociare in atti inconsulti. Le colpe ricadono su chi ,per lucro,diretto o indiretto che sia, incoraggiano questa insensata migrazione.

routier

Dom, 22/10/2017 - 12:10

La vendetta è un piatto che si serve freddo. Quando Kabobo, fra dieci o quindici anni, uscirà di prigione i famigliari delle vittime potranno pareggiare i conti che lo Stato ha lasciato sospesi.

Ritratto di Trasibulo

Trasibulo

Dom, 22/10/2017 - 12:53

Lo stato è doppiamente inadempiente: non solo e non tanto per il risarcimento ridicolo e offensivo, quanto per aver consentito ad un personaggio simile di gironzolare liberamente sul proprio territorio con tanto di licenza di uccidere. Ovviamente si tratta di un profugo di guerra. Altroché...come io sono Toro Seduto.

Ritratto di frank60

frank60

Dom, 22/10/2017 - 13:13

Essendo nullatenti non paghi niente...almeno anni in più di carcere uno deve pagare.

Ritratto di Pippo1949

Pippo1949

Dom, 22/10/2017 - 13:52

La beffa non riguarda solo l'indennizzo. Il vero insulto sarà tra qualche anno. Kabobo infatti,grazie alle nostre leggi alla pummaròla,sarà in semilibertà quanto prima. Perchè i 20 anni di condanna,sono teorici ! In pratica ogni anno di galera in Italia, è di 9 mesi............

Una-mattina-mi-...

Dom, 22/10/2017 - 14:01

I POLITICI ISTIGATORI DELL'INVASIONE DEVONO RISPONDERE IN SOLIDO PER GLI ESITI NEFASTI DELLE LORO FARNETICANTI IDEOLOGIE

cgf

Dom, 22/10/2017 - 14:07

a Milano puoi contattare un latinos e con settemila euro ti togli la soddisfazione. C'È ANCHE QUESTO AMMMMMELANO.

venco

Dom, 22/10/2017 - 14:13

Di tutti i crimini compiuti dai migranti sono responsabili chi li ha voluti, cioè i politici di governo e loro sostenitori.

Demetrio.Reale

Dom, 22/10/2017 - 14:16

20 anni in USA li danno per spaccio di droga. Claudio Giardiello, che uccise 3 persone (incluso un magistrato!) nel tribunale di Milano, ha preso l'ergastolo -confermato in appello. In quel caso ovviamente non c'era nessun disagio nè incapacità di intendere. Bisogna iniziare a pubblicare i nomi dei giudici, prima sui giornali, poi in piazza....

teopa

Dom, 22/10/2017 - 17:03

Questa classe politica che ci governa merita di essere fucilata alla schiena , e poi non dare un euro di risarcimento alle loro famiglie.

teopa

Dom, 22/10/2017 - 17:05

Si gianniverde hai ragione, cosi' almeno il bulletto abbassa un po le ali, e forse ce lo togliamo dalle palle.

Malacappa

Dom, 22/10/2017 - 17:05

Se fosse stato il contrario quanto???????poi perche' non lo fanno fuori sto delinquente lo dobbiamo mantenere a vita

Fjr

Dom, 22/10/2017 - 17:23

e poi l'uomo del vaticano invita a pagare le tasse ma vaffancuore

Ritratto di moshe

moshe

Dom, 22/10/2017 - 18:03

E' uno stato governato da delinquenti il cui unico interesse è proteggere quelli come loro, I DELINQUENTI !!!!!

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 22/10/2017 - 18:27

Questo è il valore di un onesto padre di famiglia per i KOMUNISTI, caro figliolo!! Saludos.

Reip

Dom, 22/10/2017 - 18:34

Complimenti alle toghe rosse! I finti profughi clandestini criminali e stupratori, gli zingari ladri e delinquenti, sono protetti dai magistrati e dalla sinistra! Mi sa che questo oramai lo hanno capito anche i muri! Una bestia del genere come kabobo, negli USA sarebbe probabilmente finito sulla sedia elettrica! L'Italia è il paese del ben godi, per neri e maghrebini clandestini, zingari, politici e mafiosi! Gli unici che se la passano male sono i cittadini onesti!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 22/10/2017 - 18:37

E ne spende 70.000 per mantenere costui in carcere. Beffa oltre la beffa.

qohelet51

Dom, 22/10/2017 - 19:16

20 anni. Una pena esemplare per un pluriomicida. Clandestino e pregiudicato e si suppone colpito da una serie di espulsioni mai eseguite. Basterebbe obbligare civilmente chi non ha applicato la legge, eseguendo materialmente le espulsioni, e questi casi calerebbero drasticamente. Certo che, come sempre, censurerete questo commento.

Ritratto di Flex

Flex

Dom, 22/10/2017 - 19:41

Si ricordi di chi ci ha messo in questa situazione. PD e compagni.

piazzapulita52

Dom, 22/10/2017 - 20:38

X mariod6. Stammi bene a sentire buffone! Io sono uno statale sottopagato e da otto anni senza rinnovo contrattuale! L'aumento dello stipendio è un dovere da parte dello Stato. Io non ti permetto di offendermi dandomi del nullafacente e assenteista! Io sono una persona che ha sempre fatto il suo dovere! Ficcatelo in codesta testa vuota che ti ritrovi! Non permetterti mai piu' di offendermi, hai capito? MAI PIU'!!!

lavieenrose

Dom, 22/10/2017 - 20:45

da italiano mi vergogno e chiedo scusa al figlio al posto di quello squallore che ci governa e gestisce la giustizia in Italia. Caro ragazzo, ci scusi e cerchi di rasserenare, nei limiti del possibile, la sua vita.

REVANGEL666

Dom, 22/10/2017 - 20:58

Quando c'era sua eccellenza benito mussolini,questi episodi non sarebbero mai avvenuti

unz

Dom, 22/10/2017 - 23:42

Mi dispiace per queste persone che dopo aver perso i loro cari credono ancora nello stato. E’ lo stato tramite i suoi rappresentanti che attraverso l’abbandono delle proprie competenze, ovvero la difesa dei cittadini, della civiltà, del nostro stile di vita, dell’ugiaglianza tra uomo e donna, ha consentito per questa criminale inazione, reati commessi da esseri che mai sarebbero dovuti arrivare. E che arrivati andavano espulsi non con un pezzo ci carta ma accompagnandoli fisicamente uno ad uno da dove sono venuti senza il nostro permesso violando i nostri confini. I confini sono sacri. Per venire esiste il passaporto, la richiesta di un parnesso, ovvero le vie legali. Chi le ignora è in difetto. La politica che non agisce sta comunque agendo: sceglie tra la tutela dei cittadini è quella dei clandestini. E sceglie la seconda. È un tradimento del patto di rappresnetanza. Sono traditori tutti quelli, a partire dai politici, passando per i magistrati ed i funzionari dello stato, che tra gli interessi dei connazionali e quelli degli illegali difendono quest’ultimi. Non importa di che partito o idea siete: alle prossime elezioni vanno puniti tutti i partiti che negli ultimi anni hanno favorito o non contrastato questi stato di cose, al punto di trasformare la provincia italiana da paradiso di pace ai limiti della noia a luogo dove anche nel più piccolo centro puó succedere qualsiasi cosa. In quanto ai rimborsi, non accettate neanche un centesimo dai correi morali delle vostre perdite. Che usino queso soldi per comprarsi il canapo

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 22/10/2017 - 23:53

Però i bellimbusti al potere "pretendono" il voto quando hanno interesse a non mollare la cadrega.

fabiano199916

Lun, 23/10/2017 - 06:54

E che vi aspettavate dallo stato? Se non può rivalersi sui suoi beni, al massimo lo si può fare lavorare finché non ripaga il debito e le famiglie o accettano una cifra mensile o aspettano la fine della pena del detenuto

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Lun, 23/10/2017 - 08:21

scontare la pena a casa suo,noo vero benpensanti di sx?? li a casa sua..dove vige la legge del taglione..certa gente non meritano di meglio

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 23/10/2017 - 08:26

Se invertiamo, il papà ha ucciso kabobo, il figlio dovrà rendere ai suoi famigliari 700mila euro.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 23/10/2017 - 08:30

Fatelo lavorare in carcere fin quando non ha risarcito il famigliare della vittima ma con un cospiquo risarcimento. Ma qui non ci sono avvocati forti?

Magicoilgiornale

Lun, 23/10/2017 - 08:58

Poverinooi

KAVA

Mer, 25/10/2017 - 17:27

Posto che Kobobo non ha, e non aveva un Euro, immagino abbia avuto un avvocato d'ufficio. Ci vogliono così tanti soldi per smontare la tesi di un avvocato d'ufficio???