Ladri seriali in azione: rubavano televisori all'hotel

Si tratta di due uomini di Barcellona Pozzo Di Gotto scoperti in flagranza di reato mentre portavano via le tv da un hotel dismesso del luogo, nella loro abitazione altri televisori di indubbia provenienza

Ladri seriali in azione: rubavano televisori all'hotel

Avevano caricato in macchina dei televisori rubati ad un noto hotel, ormai dismesso, ma sono stati colti in flagranza di reato ed arrestati dai carabinieri. Il fatto è accaduto a Barcellona Pozzo di Gotto, in provincia di Messina e, i ladri, sono due uomini del posto. Si tratta di B.G. di 35 anni e di A.S. di 30 anni. Sui due grava l’accusa per il reato di furto in concorso di 8 televisori all’hotel del complesso turistico di Portorosa, nel comune di Furnari.

Il furto è stato consumato ieri notte e il misfatto si è consumato nel giro di pochissimo tempo. Come dei professionisti del settore, i ladri hanno agito in modo veloce unitamente alla messa in pratica di tutte quelle abilità necessarie che un ladrocìnio di tale portata comporta. Era notte inoltrata quando è stato lanciato l’allarme che ha richiesto l’intervento dei carabinieri della locale compagnia assieme ai colleghi della sezione radiomobile della compagnia di Milazzo. Pochi minuti dopo, i militari erano già sul posto ritrovandosi di fronte ai ladri che agivano indisturbati approfittando della complicità del buio e di un orario in cui generalmente, a stare in giro, vi sono solo poche persone.

Dopo alcuni attimi passati ad osservare i malviventi in modalità operativa, i carabinieri sono passati all’azione bloccandoli. I ladri avevano rubato in totale otto televisori da 42 pollici, aventi tutti le stesse caratteristiche. I barcellonesi sono stati fermati all’esterno della struttura alberghiera mentre si accingevano a recuperare e caricare la refurtiva a bordo della loro macchina. Dopo aver ammanettato i due, gli uomini in divisa hanno perquisito la vettura utilizzata per compiere il furto rinvenendo oltre ai televisori anche diversi strumenti d’effrazione che sono stati sottoposti a sequestro. Vista la tipologia di reato, i militari hanno eseguito delle attività ispettive anche nell’abitazione degli arrestati trovando altri quattro televisori di indubbia provenienza. Tra questi, tre avevano la stessa marca ed erano dello stesso modello di quelli trafugati nella struttura ricettiva qualche ora prima, mentre l’altro aveva caratteristiche del tutto diverse. La refurtiva recuperata è stata restituita al legittimo proprietario. Dopo le formalità di rito, i due soggetti sono stati relegati agli arresti domiciliari in attesa di essere giudicati con rito direttissimo.

L’attività compiuta ieri notte dai carabinieri della provincia di Messina potrebbe richiedere in questi giorni di festività altri interventi per reati simili. Appunto per questo motivo, sono stati disposti maggiori controlli sul territorio a tutela dei cittadini.

Commenti