"Un pericolo per i bimbi". Attenzione al pupazzo blu

La polizia postale ha diramato un alert per Huggy Wuggy. Il pupazzo horror è diffuso nei video visualizzati dai bambini su YouTube. "Sensibilizzare le famiglie"

"Un pericolo per i bimbi". Attenzione al pupazzo blu

Corpo blu, mani e piedi gialli, enorme bocca rossa e denti bianchi, lunghi e affilati. È l'aspetto di Huggy Wuggy, il pupazzo horror sempre più diffuso nei contenuti che vengono visualizzati su YouTube dai bambini e protagonista di un videogioco. Il personaggio del gioco, destinato ai maggiori di 13 anni, potrebbe però essere pericoloso. Per questo, la polizia postale ha diramato un alert, per mettere in guardia i genitori e sensibilizzarli sul tema.

La polizia consiglia ai genitori di evitare che i loro figli entrino in contatto con il pupazzo attraverso i contenuti diffusi sul web. Infatti, come riferisce l'Ansa, uno studio condotto a scopo preventivo dagli psicologi dell'Unità analisi del crimine informatico della Postale ha rivelato la possibilità che il pupazzo generi nei bambini ansie e paure. Il personaggio è il protagonista del videogioco Poppy Playtime, dove i giocatori devono fuggire dal pupazzo in una casa giocattolo abbandonata. Ma, oltre al videogioco, il pupazzo è il protagonista di diversi video fatti da alcuni degli youtuber più seguiti dai bambini, anche minori di 13 anni. Da qui, l'allerta lanciata dalla polizia postale, secondo cui Huggy Wuggy non è adatto a bambini così piccoli.

"Studiando i video e le attività in rete abbiamo ritenuto opportuno dare un alert prudenziale per sensibilizzare le famiglie rispetto a quello che è un contenuto pericoloso", ha spiegato il direttore della Polizia Postale, Ivano Gabrielli, sottolineando però che "non ci sono esigenze di prevenzione di tipo criminale". Fondamentale, però, "sensibilizzare i genitori sui contenuti che in generale i loro figli guardano in rete: bisogna navigare con loro, educarli ad una navigazione consapevole e fornirgli gli strumenti giusti per orientarsi e capire quel mondo". La polizia, si legge nell'alert diffuso, consiglia di spiegare "ai bambini più piccoli l’importanza di rispettare le indicazioni PEGI dei videogiochi e le regole anche quando si gioca online" e di attivare il "parental control su tutti i devices presenti in casa: tablet, smartphone, pc e piattaforme di streaming". In caso in famiglia ci siano figli di età diverse, è bene "sensibilizzate i più grandi a proteggere i piccoli dai pericoli online".

La

preoccupazione relativa al pupazzo blu non è solamente italiana, ma è condivisa anche all'estero. In Gran Bretagna, per esempio, alcuni dipartimenti di polizia hanno lanciato un alert simile a quello della postale italiana.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica