Arriva un grande perturbazione: freddo e piogge

Tra oggi e domenica cambia la circolazione atmosferica sul nostro Paese: l'anticiclone cede e torneranno piogge e nevicate in montagna. Forte maltempo da lunedì

Arriva un grande perturbazione: freddo e piogge

Le condizioni meteo italiane si movimentano un po': l'anticiclone che staziona sul nostro Paese da ormai un lunghissimo periodo comincia a dare segnali di cedimento e così, tra oggi ed il fine settimana, tre perturbazioni riporteranno un po' di piogge e nevicate da nord a sud.

La prima perturbazione

Nella giornata di oggi, un primo fronte "apripista" interesserà il Triveneto sin dal mattino con piogge sparse e nevicate a partire dai 6-700 metri. Con in passare delle ore la situazione peggiorerà dall'Emilia-Romagna alla Puglia con acquazzoni più intensi sulle regioni centriali ed un po' di neve intorno ai 1200 metri. Le cose andranno meglio sul Nord-Ovest e le due Isole Maggiori dove, il cambiamento meteo, si noterà soltanto con un generale rinforzo dei venti ed un calo delle temperature, che scenderanno su tutto il Paese.

Il freddo si avvertirà soprattutto la prossima notte quando punte intorno allo zero si raggiungeranno sulle città della Pianura Padana e sulle zone interne del Centro. Il calo, rispetto agli ultimi giorni, sarà notevole ed il freddo acuito dai venti di Maestrale e Tramontana.

La seconda

Il fronte perturbato sarà rapido ma già, dal pomeriggio di domani, una nuova perturbazione atlantica si affaccerà sull'Italia interessando soprattutto l'arco alpino e le regioni centrali, questa volta Sardegna compresa.

Le piogge saranno per lo più deboli ma è già qualcosa dopo mesi di siccità: interessate soprattutto Lazio e Campania con nevicate sull'Appennino centro-meridionale. Al riparo, ancora una volta, le regioni settentrionali e quelle adriatiche. Il tempo sarà variabile al Sud ma con pochi e scarsi fenomeni.

E la terza

Dopo una breve pausa, non tornerà il temuto anticiclone ma una terza perturbazione che nella giornata di sabato coinvolgerà Nord e Toscana con piogge sparse e nevicate sui rilievi alpini a partire dagli 800 metri. Sarà molto veloce tant'è che domenica si tornerà a condizioni meteo più stabili e soleggiate.

Durante queste tre distinte fasi pivoose, le temperature si abbasseranno ma non ci sarà alcuna ondata di aria fredda: le perturbazioni atlantiche sono solite portare piogge ed un clima umido, ma non freddo. Sentiremo, comunque, una bella differenza con il caldo record dei giorni scorsi.

Maltempo sul medio-lungo termine

Attenzione perchè, con l'avvio di Marzo, le condizioni meteo potrebbero cambiare seriamente e radicalmente: se i fronti piovosi dei prossimi giorni saranno veloci, deboli e poco organizzati, le proieizioni per la settimana prossima dicono che potrebbe esserci un'importante fase di maltempo tra lunedì e martedì con piogge consistenti su tutta Italia.

È ancora presto per confermare questa previsione ma cavalca la tendenza di un mese di marzo tendenzialmente instabile e con numerose fasi piovose anche sul lungo termine. Dopo un lungo dominio, il forte anticiclone potrebbe andare in letargo per un po'.

QUI TUTTE LE PREVISIONI

Commenti

Grazie per il tuo commento