L'appello del rocker Richard Benson: "Sono povero, aiutatemi"

Prima la richiesta d'aiuto della moglie Ester su Facebook, ora il messaggio del chitarrista metallaro

Noto nel panorama musicale romano, e non solo, soprattutto grazie ai suoi spettacoli, nei quali era vittima di insulti e lanci di oggetti sul palco, il rocker Richard Benson chiede aiuto ai suoi sostenitori.

"Sono Richard Benson e sono considerato uno dei chitarristi più veloci del pianeta. Ho bisogno di aiuto da parte di tutti i miei fan", inizia così l'appello del chiatarrista alle telecamere di Repubblica.it.

"Tra due mesi rischio di morire. Non ho abbastanza soldi per comprarmi le medicine. Sono rimasto senza un soldo dopo aver fatto cinquemila concerti". Dopo aver chiesto un contributo economico, è la moglie, che poco tempo fa ha lanciato un appello su Facebook, a intervenire.

Racconta Ester: "Avevamo dei beni ma era un'eredità lasciata dai genitori di Richard. Io avevo detto a mio marito di non vendere le case ma lui fa solo quello che gli dice la sua testa e adesso ci ritroviamo in questa cattive acque".

Poi è Benson a riprendere la parola: "Ho paura di morire ma in fondo neanche tanto. Non ho più paura di niente". E aggiunge: "Non posso fare concerti. Dovrei prendere degli antibiotici. La situazione sta diventando sempre più grave perchè io sono malato di cuore. Spero di morire sul palco".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.