L'autopsia choc: "Sano e senza altre patologie Il virus l'ha ucciso a 34 anni"

Emanuele Renzi, il 34enne che lavorava nel call center Youtility, è morto sabato scorso per il Coronavirus: l'autopsia non ha evidenziato "patologie pregresse". Esame autoptico anche su un 33enne rom di origini montenegrine per accertare le cause della morte

Si fa un gran parlare sulla differenza tra chi muore "con" il Coronavirus e chi muore "per", attribuendo alla prima ipotesi la causa primaria per i decessi, specialmente fra i più anziani o chi presenta patologie pregresse, come ormai siamo abituati a sentire. Ebbene, l'autopsia effettuata sul corpo di Emanuele Renzi, ha dimostrato che il giovane 34enne che lavorava in un call center era sano, sanissimo.

I risultati dell'Istituto Spallanzani sono stati subito trasmessi ai medici del Policlinico Tor Vergata di Roma che hanno seguito il caso del ragazzo di Cave, comune a pochi passi dalla Capitale.

"Era sano"

Come riporta Repubblica, quindi, non aveva alcuna patologia pregressa uno dei responsabili del call center "Youtility". Stefano Andreoni, virologo di Tor Vergata, spiega che la morte di Emanuele rientra tra quelle "non previste, inattese". "In letteratura - spiega il primario, che non nasconde l'amarezza - sono già presenti casi in cui l'autopsia non ha evidenziato la presenza di morbosità pregresse. Parliamo quindi della morte di un giovane sano, venuto a mancare nonostante siano stati applicati tutti i trattamenti a disposizione. È una nostra sconfitta, dovuta alle armi che abbiamo ora. Aiutano, ma non sono sicuramente vincenti e questo caso ne è la dimostrazione. La ricerca ci deve dare qualcosa in più".

Il contagio, forse, in Spagna

Si fa strada l'ipotesi che possa aver contratto il Covid-19 durante un addio al celibato a Barcellona, dov'era stato dal 6 all'8 marzo. Il referto degli esami effettuati sulla vittima, purtroppo, ha messo in evidenza un quadro clinico complesso: pericardite, miocardite, coagulopatia intravascolare disseminata, fanno sapere dall'ospedale. Purtroppo, la catena di eventi negativi non gli ha lasciato scampo.

Terapia standard

Il 34enne era stato in isolamento domiciliare per sei giorni con i soli sintomi febbrili fin quando non si è aggravato ed è stato necessario il trasporto in ospedale dove era arrivato in condizioni gravissime. Anche nel suo caso, era stata applicata la terapia standard di antivirali ed il farmaco contro l'artrite che sembra aiutare i pazienti intubati. Ma, per lui, tutto questo è servito a poco.

Adesso, però, i colleghi di lavoro di Emanuele Renzi hanno molta paura: Youtility spiega di aver sanificato subito il call center, ancor prima della Asl, e di rispettare le prescritte distanze tra i lavoratori. I sindacati, però, attaccano: secondo i Cobas, l'azienda di Settebagni non ha informato i lavoratori e non ha nemmeno fermato il travaso di operatori tra le sedi di Roma e Frascati.

Un'altra morte sospetta

Intanto, sempre a Roma, è morto un altro ragazzo, quasi coetaneo di Emanuele: si tratta di un rom di origine montenegrina di appena 33 anni. Il giovane, deceduto allo Spallanzani, abitava in una delle case popolari del "Quarticciolo". Anche in questo caso, saranno gli esami dell'autopsia a chiarire le cause del decesso.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

HappyFuture

Gio, 26/03/2020 - 12:24

Non lo capite che andare a cercare il "particolare" per esploderlo in sensazionalismo è GARBAGE Journalism

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 26/03/2020 - 12:26

Brutta faccenda. La giovane età la rende ancora più brutta.

Savoiardo

Gio, 26/03/2020 - 12:28

Prima o dopo tutti moriamo. La morte e' in assoluto l'evento piu' democratico. Rende tutti uguali.

NickByte

Gio, 26/03/2020 - 12:33

questa storia delle patologie pregresse come scusa mi fa ridere e miseria allo stesso tempo .... vorrete forse dire in futuro che se in auto investo un cardiopatico allora la colpa non è mia ma della malattia pregressa ??? fate i seri e non barate sui numeri ...

Pigi

Gio, 26/03/2020 - 12:33

Addio al celibato a Barcellona? Sicuramente ha preso il virus correndo al parco... Qualcuno dovrebbe verificare anche lo stile di vita, non solo le malattie: c'è una spiegazione per tutto.

Ritratto di navajo

navajo

Gio, 26/03/2020 - 12:34

Sopravvive il 101enne e muore il 34enne. Considerate le centinaia di tesi opposte di virologi, medici, e biologi, tutto può essere.

demokratos

Gio, 26/03/2020 - 12:35

Scusate, ma da quel che ho capito, il ragazzo non era affatto sano se soffriva di miocardite e presentava coagulopatie disseminate. Se poi era andato ad una festa di matrimonio in Spagna, che in questo momento ha un picco del virus, la sua morte seppur dolorosa, è perfettamente spiegabile.

zingozongo

Gio, 26/03/2020 - 12:37

ma scusate, pericardite..etc..quelle cose riguardano il cuore e forse aveva patologie pregresse,oppure il virus ha indebolito il cuore? non capisco e cma pure in america leggo di parecchimorti relativamente giovani

Leonardo99

Gio, 26/03/2020 - 12:39

Non contano solo le patologie. Bisogna chiedersi: in che stato si trovava il loro apparato respiratorio prima dei sintomi? Si tratta di fumatori, anche occasionali? Oppure vivevano in ambienti inquinati? Dopo aver risposto a tutto questo forse si troveranno ragioni valide.

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 26/03/2020 - 12:45

@demokratos...guardi che le malattie riscontrate durante l'autopsia,sono le conseguenze letali del virus,non malattie pregresse.

trasparente

Gio, 26/03/2020 - 12:52

Finitela di incrementare la paura, sapete quante volte sbagliano le analisi e li esami?

Ritratto di pipporm

pipporm

Gio, 26/03/2020 - 12:53

Tutto ciò significa che le ipotesi inizialmente fatte da virologi, ISS, con il tempo vengono smentite. Muoiono anche giovani sani. Va informato Salvini che il governo ha preso provvedimenti, sulla base delle informazioni ricevute. Lo sa, ma fa finta di non saperlo il signore dell'Ovvio.

Reip

Gio, 26/03/2020 - 12:55

Come la spagnola... Prima i deboli e poi forti! Probabilmente le teorie complottistiche che sostengono che il Covid-19 sia una sorta di arma chimica, un virus mutante da laboratorio... Non sono poi così sbagliate!

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Gio, 26/03/2020 - 12:55

Troppi giorni a casa in isolamento fino all'aggravarsi! Se lo avessero ricoverato e trattato farmacologicamente prima chissà se sarebbe finita così! Per me la procedura è stata tardiva. Gravi responsabilità per chi suggerisce l'attesa!

alox

Gio, 26/03/2020 - 13:04

Forse il fattore genetico e' fondamentale in certi casi...

manfredog

Gio, 26/03/2020 - 13:05

Egregio signor Savoiardo, mi dispiace contraddirla, ma di certo la morte non è per niente "in assoluto l'evento più democratico",bensì tutt'altro, poiché c'è chi muore a cento anni e chi muore a vent'anni ed anche prima, e c'è chi muore per certi motivi, magari a lui imputabili, e c'è chi muore per altri motivi, o genetici od a lui assolutamente non imputabili. La livella, di Totò, è solo goliardia, carina, per carità, simpatica quanto si vuole, ma goliardia e niente altro. Cordiali saluti. mg.

Una-mattina-mi-...

Gio, 26/03/2020 - 13:05

FINALMENTE ne hanno trovato UNO: la grancassa del Potere suona la fanfar vittoriosa: nel frattempo, OGNI GIORNO, nuoiono giovani a centinaia, e di TUMORE.

Daniele Sanson

Gio, 26/03/2020 - 13:09

Giá demokratos e zingozongo avevano individuato i punti deboli che giá l’articolo descriveva ma senza dare la corretta importanza , resta il fatto che in tempi non sospetti , ho 67 anni , quando avevo 18 anni un mio compagno di classe morí improvvisamente senza alcun motivo e la gente parlava di morte oscura insomma sono passati diversi anni ma in questo frangente la confusione regna sovrana .

Ritratto di Walhall

Walhall

Gio, 26/03/2020 - 13:10

La miocardite e la pericardite causano vittime anche negli sportivi giovanissimi, specie nei calciatori, pur avendo un profilo clinico formalmente certificato e ritenuto assolutamente idoneo alla disciplina sportiva che praticavano fino al momento precedente al decesso estemporaneo. Credo sia prematuro fare statistiche e proclamare certezze in questa fase delicata, ancora troppo esacerbata dalla confusione dei numeri e dall'impegno medico estenuante in campo. A mia personale opinione, l'unica certazza allo stato attuale dei fatti è che questo virus risulta prevalentemente concausa di morte.

Ritratto di eaglerider

eaglerider

Gio, 26/03/2020 - 13:15

#HappyFuture Non capisci o sei spaventato a morte. Questo serve a capire quali sono i rischi ! E tu non li capisci ! #savoiardo Sei un filosofo !!! Hai una sensibilità estrema!!!! Comunque vai avanti tu !!!! Sbrigati, però! #democratos Il virus passa dai polmoni al resto del corpo e arriva fino al cervello ! Devasta!

ruggerobarretti

Gio, 26/03/2020 - 13:23

Dispiace ovviamente per il giovane, come per chiunque altro. Il fatto che anche giovani muoiano a causa del coronavirus credo che sia altrettanto ovvio; al momento sembrerebbero casi eccezionali e quindi inutile allarmare, anzi terrorizzare ulteriormente. Da quello che leggo pero' posso tranquillamente affermare che quei danni al cuore possono essere provocati da qualsiasi attacco virale. E' per questo motivo che i medici specialisti vietano l'attivita' fisica in concomitanza con l'influenza conclamata es. presenza di febbre. Sono testimone vivente per fortuna, almeno per ora, di questa evenienza. L'anno passato dopo RM cardiaca ho scoperto di avere una piccolissima area del cuore compromessa da una miocardite, che lo specialista primario di cardiologia, non ha esitato a ricondurre a qualche attacco virale subito chissa' quando. Io sono stato fortunato, questo ragazzo no, pero' puo' succedere e da quello che ho potuto riscontrare non e' eventualita' tanto remota.

Ritratto di VittorioDettoToi

VittorioDettoToi

Gio, 26/03/2020 - 13:24

Bud Spencer e Terence Hill dicevano: " Ricordati Fratello che Devi Morire"..................... quanto da me Scritto e' senza senso, ma pure l'Articolo non scherza............ Vittorio in Lucca

Trevigiano

Gio, 26/03/2020 - 13:27

Ma vogliamo cominciare a mettere al lavoro, cominciando dai reparti Ospedalieri, i guariti dal coronavirus, o no?

POKER70

Gio, 26/03/2020 - 13:27

Statisticamente è molto probabile che possa accadere anche a giovani apparentemente sani, ma in termini percentuali quanto pesano sul totale dei decessi ? L'unica realtà certa è che questo virus sta mietendo mietendo vittime per la stragrande maggioranza tra gli anziani.

DRAGONI

Gio, 26/03/2020 - 13:28

Il virus cinese si dimostra molto piu' intelligente....è stato programmato ad hoc ovvero per creare piu' vittime possibili e contemporaneamente il panico nelle societa' in cui opera.

steluc

Gio, 26/03/2020 - 13:29

Ex finiamo ha colto nel segno, la tempestività è tutto, invece di fissarsi col tampone e perdere tempo, si deve implementare L assistenza domiciliare ( i medici di base visitano da remoto , ma scherziamo??) ,ed iniziare terapia di supporto, che non è la tachipirina, da subito. Probabilmente, il virus ha aperto la strada ad una sepsi che ha colpito il cuore del giovane, da prevedere anche gli antibiotici, altroche terapia standard!

madrud

Gio, 26/03/2020 - 13:30

Ma è mai poossibile che ai primi sintomi ti dicano di startene a casa con la tachipirina e solo quando sei grave iniziano a curarti. Il record dei morti ha un perchè ed è questo approccio INSENSATO. Dare cure, antivirali Avigan etc ai primi sintomi forse varierebbe la letalità o forse no, però non fare nulla mi pare criminale.

Daniele Sanson

Gio, 26/03/2020 - 13:39

Di rischi nella vita ce ne sono tutti giorni e morire ne é l’estrema conseguenza , quello che mi preoccupa é l’estrema confusione che si propaga alla stessa velocitá di questo nuovo virus. Da quando l’uomo si é evoluto studia per capire , la ricerca é alla base dell’evoluzione umana ma mi sembra che ultimamente l’umanitá abbia la presunzione di sapere tutto , vedi il surriscaldamento terrestre , ignorando il fatto che siamo sempre piccoli ed esposti alla natura ...anche quella umana . DaniSan

colian

Gio, 26/03/2020 - 13:41

Prima di definire "sano" qualcuno vorrei sapere: 1) e' fumatore? 2) se sì, quante sigarette fuma al giorno? Perché c'è gente sanissima che però fuma 20-30 sigarette. Se poi gli viene una polmonite, possono avere complicazioni molto serie.

Gabriele184

Gio, 26/03/2020 - 13:44

Oltre alle patologie pregresse, vediamo di capire a quali vaccinazioni si era sottoposto.. O forse è una ricerca scomoda?

Ezeckiel

Gio, 26/03/2020 - 13:55

manfredog pienamente d'accordo

dambros

Gio, 26/03/2020 - 14:08

l'unica considerazione che mi sorge spontanea è: ma che senso ha mettere come notizia principale, in cima a tutte le altre, questa morte? E con che toni, utilizzando poi, come spesso accade, il meccanismo del "relata refero" (in questo caso tratto da Repubblica). Solo per una caccia al sensazionalismo e per scatenare il turbinio dei commenti basati sulla disinformazione, sul pressapochismo e in definitiva sul nulla totale

Ritratto di paràpadano

paràpadano

Gio, 26/03/2020 - 14:13

pipporm, mente bacata, potrebbe risparmiarsele certe cafonaggini e lasciare stare Salvini almeno per una volta?

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 26/03/2020 - 14:30

@dambros 14:08....concordo!

manfredog

Gio, 26/03/2020 - 14:32

Egregio signor Ezeckiel, la ringrazio per l'approvazione, tuttavia non è che io abbia scoperto chissà che, quel che ho scritto è solo la realtà della nostra vita, anche se ho dovuto contraddire il signor Savoiardo; la nostra vita che oggi, purtroppo, ci angoscia ancor di più, anche perché, per ora, non sappiamo ancora minimamente come tutto quel che sta accadendo andrà a finire e non sappiamo più né a che santo votarci, né a che medico o politico credere. Ossequi. mg.

rasiera

Gio, 26/03/2020 - 14:37

Anch'io come Leonardo99 e colian vorrei sapere se era fumatore. Ci dicono l'età e altre cose inutili, tipo la festa di celibato in Spagna. È più importante sapere se fumava o meno rispetto all'età anagrafica.

Teobaldo

Gio, 26/03/2020 - 15:35

..ma del rom di 33 anni e di origine montenegrina non ci dicono nulla...dico io...era di etnia rom... e per questo non di dicono alcunché?

Ritratto di Mario96

Mario96

Gio, 26/03/2020 - 15:57

Con rispetto per il dolore. Un caso forse due da chiarire su 7503, è presto per disperarsi, in Italia si contano 500mila all'anno e non tutti sono facilmente spiegabili.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 26/03/2020 - 16:07

In compenso stanno calando le morti per assunzione di oppiacei e similari.

Savoiardo

Gio, 26/03/2020 - 16:43

Il rigor mortis ci rende finalmente tutti uguali. Il tragitto, cioe' la vita, e' quello che e'.