La moglie partorisce, lui le punta un coltello alla gola in ospedale

Un uomo di origini marocchine è stato arrestato in flagranza di reato. Deve rispondere di sequestro di persona aggravato, minaccia aggravata e resistenza a pubblico ufficiale

Un raptus di follia durante l'ennesima lite tra i due. Un uomo di 36 anni di origine marocchina ha prima minacciato la compagna puntandole una lama da 15 centimetri alla gola poi l'ha trascinata sul balcone dell'ospedale "Cardinale G. Panico" tentando di buttarla giù. Il fatto è accaduto a Tricase, un Comune in privincia di Lecce, nel reparto di ostetricia e ginecologia, al quinto piano del nosocomio dove la vittima ha partorito due giorni fa. L'uomo è stato arrestato in flagranza, deve rispondere di sequestro di persona aggravato, minaccia aggravata e resistenza a pubblico ufficiale.

A scongiurare il peggio l'intervento dei carabinieri che hanno convinto l'uomo, Khalid K. 36enne italiano di origini marocchine residente in provincia di Crotone, ma domiciliato di fatto a Otranto, a consegnare l'arma nelle mani del capitano Alessandro Riglietti. L'uomo è stato immobilizzato e ammanettato quando, tenendo le mani ancora strette intorno al collo della donna, una italiana di 41 anni, ha provato a riuscire con lei in terrazzo. All'origine del gesto folle i continui dissidi familiari.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

killkoms

Dom, 01/09/2019 - 20:52

le loro usanze saranno le nostre!

Ritratto di giangol

giangol

Dom, 01/09/2019 - 20:53

È quello in foto??mamma mia. Cmq sarà stato nervosi oggi l'INPS era chiuso e ni. Poteva pagarci la pensione

restinga84

Dom, 01/09/2019 - 22:30

La racchia di turno che si unisce con una risorsa piu`giovane,che non va alla ricerca di raffinatezze,basta immergere il biscotto.