Lecce, sequestrata mezza tonnellata di marijuana proveniente dall'Albania

Arrestati gli scafisti a San Cataldo, nel Salento

È stato raggiunta al largo di San Cataldo, in provincia di Lecce, l’imbarcazione com mezza tonnellata di marijuana sequestrata dalle unità aeronavali della guardia di finanza impegnate nell’operazione “Themis 2018”. A bordo del gommone è stato trovato un carico di colli di sostanza stupefacente nascosti sotto un telone plastificato. Si trattava, come dicevamo, di mezza tonnellata di marijuana divisa in numerosi involucri pronti per essere "importati" in Italia. Dopo un tentativo di fuga verso terra dei due trafficanti, entrambi albanesi, le fiamme gialle sono riuscite a raggiungerli. Il mezzo utilizzato per il traffico illecito è un gommone lungo sette metri circa, ora sotto sequestro. Gli scafisti, S.K. di 45 anni, e S.F. 34 anni, sono stati arrestati per detenzione e traffico internazionale di stupefacenti e sottoposti ai primi accertamenti da parte dell’autorità giudiziaria. Sul mercato clandestino la droga avrebbe fruttato al dettaglio circa cinque milioni di euro. Attivata anche in questa circostanza la ormai stabile collaborazione operativa con le autorità di polizia albanesi.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.