L'elemosiniere del Papa ancora una volta tra i migranti

Il cardinal Konrad Krajewski di nuovo tra i migranti della piana di Gioia Tauro. Questa volta la scia seguita è quella dell'enciclica di papa Francesco

Le priorità della Chiesa di papa Francesco non sono cambiate: i migranti sono ancora al centro dei pensieri del pontefice e dei cardinali. L'ennesima dimostrazione è arrivata in questi giorni, con la visita del cardinale elemosiniere Konrad Krajewski agli "ultimi" che dimorano a Rosarno, in Calabria.

Il porporato polacco è noto per una serie di cose: intanto è considerato molto vicino a Bergoglio, sia in termini curiali sia in quelli curiali, e poi c'è la storia relativa all'allaccio dell'impianto elettrico al palazzo occupato sito nella capitale. Da quella vicenda, è nato il soprannome giornalistico di "cardinale elettricista". Krajewski, insomma, è una delle immagine plastiche, per così dire, della Chiesa in uscita, quella che si muove in direzione del "popolo" di Francesco e delle "periferie economico-esistenziali". Il gesto di queste ore è un'altra conferma.

"Sono venuto qui a nome del Papa per sostenere chi da 20 anni sta accanto ai più deboli, anticipando quello che papa Francesco ha scritto nell’Enciclica Fratelli tutti – ha dichiarato Krajewski ad Avvenire –. Qui c’è tanta sofferenza ma anche tante persone che aiutano chi è in difficoltà. Dobbiamo essere al loro fianco e sostenerli materialmente. Sono loro che mettono in pratica le parole del Vangelo". Krajewski si è presentato con un camion pieno di viveri e di altre forme d'ausilio in grado di soddisfare i bisogni di una realtà povera come quella l'associazione Il Cenacolo.

L'ultima enciclica dell'ex arcivescovo di Buenos Aires ha nel cardinale polacco uno dei suoi primi interpreti, dunque. "Fratelli Tutti" - com'è nella tradizione delle encicliche firmate dal vescovo di Roma - è un'opera inclusiva, che guarda all'accoglienza erga omnes, e che in qualche modo nega la preminenza gerarchica del ratzingeriano "diritto a non migrare". Il Papa cita quella facoltà nella sua opera, ma sottolinea come i tempi odierni non consentano di ragionare sul rimanere in patria, senza considerare l'ipotesi di recarsi altrove. E questo vale in specie per le "periferie economico-esistenziali".

Il cardinal Krajewski di recente è anche stato nominato nella commissione della Santa Sede che è deputata a "controllare" lo Ior, l'istituto per le opere di religione. Un altro segno di prossimità col pontefice sudamericano. Inutile nascondersi: la porpora dell'Est Europa balza spesso agli onori delle cronache quando si tratta di tirare ad indovinare per individuare i possibili successori di Jorge Mario Bergoglio. Sarebbe, in caso, un altro pontefice polacco dopo San Giovanni Paolo II.

In "Fratelli Tutti", Francesco disegna le prospettive per un mondo coinvolto in un imprevedibile status pandemico. E i migranti sono tenuti in considerazione alla maniera di Bergoglio, ossia con tutti gli accenti che il successore di Joseph Ratzinger ha voluto porre all'interno della sua pastorale, in questi primi sette anni di pontificato. La visita di Krajewski a Rosarno, con ogni probabilità, non sarà l'ultima: il cardinale elemosiniere (è stato scelto per quell'incarico nel 2013) è molto attivo anche sull'isola di Lesbo. Nel corso di questi mesi, il Vaticano è riuscito a far arrivare in Italia anche alcune persone provenienti da quella zona di mondo: un'altra mossa simbolica per il tipo di società che Bergoglio vorrebbe realizzare.

Una Chiesa cattolica, dunque, che dovrebbe essere in linea con le indicazione papali anche se non soprattutto per mezzo delle azioni dei suoi più alti rappresentanti. Rosarno e la piana di Gioia Tauro sono soltanto due degli scenari individuati da uno dei "preti di strada" per affermare sul pratico quello che Bergoglio fa e scrive. Questo - com'è noto - comporta anche le critiche di vorrebbe che le istituzioni cattoliche, durante queste fasi pandemiche, guardino di più alla spiritualità e meno alle questioni economico-sociali. Ma la linea di Francesco è ormai scalfita su pietra.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Happy1937

Sab, 17/10/2020 - 13:20

Tutti esperti in beneficienza con i quattrini degli altri perche’ i propri non si toccano!

Savoiardo

Sab, 17/10/2020 - 13:30

Pensare ai figli degli altri prima che ai propri e' contro il volere di Gesu'.

rossini

Sab, 17/10/2020 - 13:37

NO 8 x 1000 alla Chiesa cattolica. Convincetevi, sono soldi destinati a finanziare l'invasione dell'Italia da parte di migranti che vengono qui da noi a commettere reati di ogni genere. E comunque accoglierli è un lusso che non ci possiamo permettere. Abbiamo le pezze al sedere. Perciò non finanziamo un'Organizzazione nociva e antiitaliana come la Chiesa di Bergoglio.

bundos

Sab, 17/10/2020 - 13:43

tutti i prelati sono in cerca di redenzione,noi però non siamo fessi e non concediamo indulgenze, saranno tutti castigati da Dio

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 17/10/2020 - 13:45

Incomincia a pagare la corrente che col tuo buonismo peloso ci hai scaricato sulle nostre spalle quella che usano per fare feste.E se vedi il papa ricordagli di pagare le tasse allo stato italiano.

Ritratto di bracco

bracco

Sab, 17/10/2020 - 13:53

Ridicoli buffoni

venco

Sab, 17/10/2020 - 13:53

I migranti vanno solo aiutati a tornarsene a casa.

antonmessina

Sab, 17/10/2020 - 14:19

che schifo

nopolcorrect

Sab, 17/10/2020 - 14:21

Ma mi domando: che cosa aspettano el papampero e tutta la sua corte a trasferirsi in Africa? Già una volta i Papi si trasferirono ad Avignone, ora perché no a Timbuctù? Su, coraggio!

edoardo11

Sab, 17/10/2020 - 14:21

Questa attenzione ossessiva da parte del clero per i migranti è un po strana.Vorrei che si battessero con la stessa vigoria anche per altre categorie di persone,i disabili per esempio.Costoro,da quando è iniziata la pandemia,hanno perso quasi tutta l'attenzione da parte di chi dovrebbe assisterli.Parlo di assistenza ospedaliera,fisioterapia,aiuti in casa,ecc.Ecco vorrei che l'elemosiniere ponga la stessa attenzione verso di loro.

Ritratto di Trinky

Trinky

Sab, 17/10/2020 - 14:35

nopolcorrect.........a Timbuctu non ci sta guerra, sarebbe troppo comodo........

giovanni235

Sab, 17/10/2020 - 14:35

Elimosiniere,dici di essere tra i più deboli.Ti prego,resta li e non andare più in giro a far fesserie.I deboli sono ben contenti di tenerti tra loro.un po' di birra ci sarà anche per te.

honhil

Sab, 17/10/2020 - 14:49

La notizia non è che questo signore va “ancora una volta tra i migranti”, è la sola cosa che fa, ma che non va mai a trovare le famiglie italiane, che rappresentano il 52 per certo dei poveri che quelle mense frequentano, né che, come un qualsiasi esercente o capofamiglia, non va a finire in galera quando abusivamente attiva ‘l'allaccio dell'impianto elettrico di palazzo occupato...”.

Maura S.

Sab, 17/10/2020 - 15:16

E gli italiani che vi hanno mantenuto per tanti anni e ancora vi mantengono cosa valgono, sono i figli di un DIO minore oppure i nuovi diseredati perchè diversamente neri.

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 17/10/2020 - 16:01

A proposito di "elemosiniere":se posso permettermi un accorato consiglio che da tempo immemore metto in pratica,niente più ELEMOSINE alla chiesa antitaliana e pro-clandestini.

Malacappa

Sab, 17/10/2020 - 16:27

Non deve andare lui dai mantenuti sono i mantenuti che devono andare in vaticano

STREGHETTA

Sab, 17/10/2020 - 17:11

Otto per mille alla Chiesa, mi raccomando!!!!!!!

VittorioMar

Sab, 17/10/2020 - 17:27

....costui ha dimenticato anche l'Ottavo Comandamento...se fossero deboli non spenderebbero soldi per entrare da noi come clandestini e senza documenti ....costerebbe molto meno usare i normali mezzi di trasporto....NON SI DICONO LE BUGIE..

Santorredisantarosa

Sab, 17/10/2020 - 17:47

VAI A TROVARE I CLANDESTINI E STRANIERI? RICORDATI DEI CONVENTI QUASI VUOTI, COLLEGI CHIUSI PER MANCANZA DI STUDENTI E ALTRE IMMOBILI DOVE COMMERCIATE CON LICENZA DI ALBERGO E ALTRI SISTEMI TIPO B%B. PAGHI LE TASSE A CESARE PERCHE' QUEL CHE E DI CESARE E' DI CESARE, DICO TASSE.

Ritratto di gianky53

gianky53

Sab, 17/10/2020 - 17:58

Invece di pagare la bolletta, come promesso a suo tempo, questo campione di strafottenza sta lavorando alla sua prossima campagna elettorale.

justic2015

Sab, 17/10/2020 - 18:46

Pagliacci ma ancora ci sono babbei che danno a questi parassiti 8% mille ed elemosine robba da non credere

Melquiade

Dom, 18/10/2020 - 10:48

Io vorrei sapere se 'sto pretone ha mantenuto la promessa di pagare la bolletta del centro sociale "moroso" di Roma. Ho chiamato più volte l'Elemosineria Vaticana ma nessuno risponde, quindi, perché il Giornale non indaga e ci informa in merito; mi scoccierebbe scoprire che sono io a pagare la bolletta dell'elettricità a una discoteca e a una birreria gestita dai centri sociali!

steacanessa

Dom, 18/10/2020 - 10:57

Auspico che ci rimanga.

Ritratto di zeropa91

zeropa91

Dom, 18/10/2020 - 11:47

Abolizione,per legge,dell'8 x mille alla chiesa e destinarlo ad un fondo per aiutare le giovani coppie a mettere su famiglia e fare figli,tanti figli!!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 18/10/2020 - 11:56

I migranti se non ci piacciono, si possono riportarli indietro da dove sono venuti con il diritto di recesso nei primi 14 giorni?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 18/10/2020 - 12:12

@Happy1937 - esatto. Fanno i bell icoi soldi degl ialtri.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 19/10/2020 - 13:38

MAAHHHHHHH quella famosa bolletta da oltre 300.000 l'ha pagata o l'ente gestore ce l'ha rifilata a NOIIII!!!