Papa Francesco, il pontefice "dalla fine del mondo"

Papa Francesco ha rappresentato una vera e propria svolta in Vaticano. Ecco il profilo del primo pontefice gesuita della storia della Chiesa

Un gesuita che, quando è stato eletto Papa, ha scelto di chiamarsi Francesco. Non è la cifra stilistica del profilo dell'odierno vertice della Chiesa cattolica, ma è di sicuro una prima curiosità. Quando Jorge Mario Bergoglio è stato eletto al soglio di Pietro, nel marzo del 2013, i commentatori hanno cercato di comprendere in che direzione stesse andando il cattolicesimo. Oggi, a sei anni e mezzo di distanza, c'è qualche certezza in più. Tanto su come l'ex arcivescovo di Buenos Aires abbia impresso alcune svolte quanto su come il Santo Padre stia agendo per portare avanti un'agenda riformista.

Tralasciando le disamine sulla presunta discontinuità con il suo predecessore, sembra possibile dire che l'espressione migliore per descrivere questo pontificato è quella che lo stesso pontefice argentino ha spesso utilizzato come paradigma programmatico: "Chiesa in uscita". L'istituzione ecclesiastica, quindi, come una realtà in grado di fuoriuscire dalla sua natura autoreferenziale, per affrontare il mondo, dando priorità alle periferie economico-esistenziali del pianeta. Questa è, in estrema sintesi, l'indicazione per il presente che questo ecclesiastico ha portato in dote con sé sin dal suo insediamento.

Come ogni vescovo di Roma, papa Francesco è sottoposto a critiche. Vale però la pena sottolineare come questi sei anno e mezzo di pontificato siano stati interessati da un numero davvero consistente di rimostranze dottrinali. Non è un mistero: il "fronte tradizionale" e gli ambienti ecclesiastici conservatori nutrono un certo malessere nei confronti dell'azione di questo Papa.

Dal Sinodo sulla Famiglia in poi, le considerazioni negative sull'operato di Bergoglio e dei suoi collaboratori hanno iniziato a fare la loro comparsa con una certa continuità. Il picco è stato forse raggiunto mediante la proposizione di alcuni dubia da parte di quattro cardinali: l'esortazione apostolica Amoris Laetitia, quella che apre alla comunione per i divorziati risposati, non ha mai smesso di far discutere. E il Papa non ha mai risposto alle perplessità sollevate da quattro porporati.

Esaurire le vicessitudini e le tematiche attorno cui agisce la cosiddetta opposizione a Bergoglio non è semplice: si tratta di un'elencazione davvero lunga. Anche l'interventismo politico viene spesso chiamato in causa: non sono in pochi a pensare che il Papa stia contribuendo alla polarizzazione della situazione politica internazionale, sostenendo senza alcuna perplessità le posizioni di chi ritiene che l'immigrazione di massa sia un fenomeno irreversibile. Ma la storia del primo consacrato sudamericano sedutosi sul soglio di Pietro è più complessa di quello che si potrebbe pensare.

Gli inizi di Jorge Mario Bergoglio

Papa Francesco è nato e cresciuto in Argentina, tanto da essere divenuto poi arcivescovo di Buenos Aires, ma proviene da una famiglia di origini italiane, nello specifico piemontesi. Jorge Mario Bergoglio ha mosso i suoi primi passi nel barrio Flores. Si racconta spesso di come, in gioventù, abbia anche avuto un rapporto sentimentale con una ragazza. Questo, ovviamente, prima di divenire sacerdote.

Di questi anni è anche l'episodio relativo alla malattia polmonare. Quella che, stando ad alcune ricostruzioni relative all'ultimo Conclave, era stata in qualche modo eccepita dai suoi oppositori, quale condizione negativa, per evitare che venisse votato dall'assise cardinalizia. Un'operazione che, se è davvero esistita, non ha impedito ai cardinali di valutare mediante altre considerazioni.

Tifoso del San Lorenzo, il giovane Jorge Mario Bergoglio trova la sua vocazione dopo aver conseguito un diploma come perito chimico. Entrato nella Compagnia di Gesù, il futuro Papa Francesco diviene prima vescovo e poi provinciale dei gesuiti. Non è raro rintracciare ricostruzioni sul passato del primo Papa gesuita della storia: per qualche analista, Bergoglio è associabile, almeno in relazione a quegli anni, al regime e alle istanze dell'ideologia peronista.

Così com'è possibile imbattersi in analisi che segnalano come almeno un suo confratello gesuita lo abbia accusato, a causa di un episodio specifico, di aver assistito senza reagire ad un'azione della giunta militare di Videla. Per quanto il fatto che Bergoglio non potesse contare sulle simpatia di tutti i membri della Compagnia di Gesù in Argentina sia un fatto abbastanza risaputo.

I punti focali del suo pontificato

Dai dubbi sulla necessità dell'esistenza dello Ior sino alla costituzione di un organo interno, cioè il C9, che è deputato alla riforma strutturale della Curia romana: la parola d'ordine del pontificato di Papa Francesco è rivoluzone. Anche se i suoi critici rimarcano spesso come, dai tempi di Ratzinger ad oggi, in fin dei conti, le modifiche siano state davvero poche. Il pontefice sudamericano, per gestire buona parte della vita ecclesiale, si è affidato ad un "cerchio magico". Lo stesso che è stato spesso tirato in ballo per una serie di scandali, veri o presunti che siano, a seconda del singolo caso.

Il vero spartiacque del pontificato dell'argentino è stata la pubblicazione dell'esortazione apostolica Amoris Laetita: da quel momento in poi è emersa l'esistenza di un'opposizione dottrinale. La situazione non è migliorata con il Sinodo sui giovani e con quello panamazzonico. Anzi, la comparsa delle Pachamame nelle chiese cattoliche ha fatto sì che gli anti-bergogliani, come vengono chiamati, avessero altre argomentazioni per alzare il tiro. La sua pastorale è costruita sulla base di un trittico: "Terra, casa e lavoro". Una visione del mondo che si è declinata con la vicinanza agli ultimi, ma pure con la prossimità ai movimenti popolari. Un fattore, questo, che è stato spesso politicizzato.

Un attenzione particolare, com'è noto, è stata posta sulla questione dei migranti, che per Jorge Mario Bergoglio andebbero accolti sempre, per via della sussistenza di un diritto assoluto non discutibile. Questa posizione ha fatto sì che i sovranisti-populisti, ma più in generale i conservatori dell'intero Occidente, si schierassero spesso sul lato opposto della barricata papale. Da un punto di vista prettamente dottrinale, ancora, l'odierno pontefice è stato addirittura tacciato di apostasia ed eresia.

In termini di continuità rispetto alla pastorale ratzingeriana, vale la pena citare due ambiti per cui non è corretto rinvenire troppi distinguo: la lotta senza freni agli abusi commessi dagli ecclesiastici ai danni di minori e di adulti vulnerabili e la tutela dei cosiddetti "valori non negoziabili". Il Papa, sull'aborto, sull'eutanasia e su altre tematiche bioetiche è sempre stato molto severo.

Jorge Mario Bergoglio - questo, con ogni probabilità, è un unicum storico è stato anche invitato alle dimissioni da parte di un ex nunzio apostolico. Ci riferiamo alla vicenda del memorandum a firma di Carlo Maria Viganò, nel quale veniva raccontato, secondo la narrazione dell'ecclesiastico italiano, di come il Papa fosse a conoscenza delle restrizioni imposte da Benedetto XVI a Theodore McCarrick, un cardinale accusato di abusi ai danni di seminaristi, che lo stesso Santo Padre ha prima scardinalato e poi ridotto allo stato laicale.

Le sfide del domani

L'impronta che Jorge Mario Bergoglio ha lasciato sulla Chiesa cattolica resterà indelebile. Ma esistono molte questioni aperte. Dalla riforma della Curia romana alla gestione dello scandalo che sta fuoriuscendo attorno alla gestione dell'Obolo di San Pietro, passando per la verifica dell' "accordo provvissorio" con la Cina, dall'introduzione dei preti sposati nei territori panamazzonici e della possibile istituzione di un diaconato femminile: la Chiesa di Francesco, che è anche "ospedale da campo", sembra essere solo all'inizio di un cammino in grado di modificare le priorità e le modalità organizzative dell'istituzione ecclesiastica nel profondo.

Si dice, del resto, che Jorge Mario Bergoglio sia stato eletto soprattutto grazie ai voti dei cardinali progressisti. Una delle partite che il Santo Padre pare aver intenzione di giocare è quella per la successione: l'ultimo Concistoro ha fatto sì che il Papa attuale possa dire di aver nominato la maggioranza assoluta dei cardinali. Può essere un'ipoteca sul futuro Conclave. Tra le sfide più imminenti, c'è quella del viaggio in Giappone. Ma anche la Cina e la Russia potrebbero presto essere interessate da una visita apostolica. Il mistero, per ora, riguarda l'Argentina: Papa Francesco, dopo essersi seduto sul soglio di Pietro, non ha mai viaggiato verso la propria nazione di origine.

E ancora il dialogo interreligioso con l'islam, che ha a sua volta alimentato una dose di preoccupazioni in che non crede che il multiculturalismo sia la ricetta da seguire. Anche quella della dialettica intrapresa con il mondo islamico può essere una chiave di lettura delle prossime fasi di questo pontificato: la dichiarazione sulla Fratellanza universale sottoscritta con l'imam di al-Azhar può essere declinata adesso mediante una serie di azioni congiunte, come l'istituzione di una giornata tematica, che il Vaticano ha da poco proposto all'Onu.

Il giudizio su questo Papa, però, potrebbe passare soprattutto da quello che verrà messo o no in campo sulla gestione delle finanze del Vaticano: il fatto che Bergoglio si sia sempre schierato in favore dei poveri può alimentare le critiche di chi fa fatica ad intravedere grosse svolte rispetto all'amministrazione e alla consistenza delle casse della Santa Sede.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Beppe58

Beppe58

Gio, 26/12/2019 - 08:47

Non ho bisogno di leggere l'articolo. Basta il titolo, corretto. Bergoglio è un papa che ha la fine del mondo cristiano e occidentale come stella cometa. Punto.

Ritratto di Daniele Milan

Daniele Milan

Gio, 26/12/2019 - 08:58

Questo individuo non è un gesuita, ma il primo pontefice islamico della storia pontificia.

INGVDI

Gio, 26/12/2019 - 09:10

Superficiale descrizione di Jorge Mario Bergoglio e del suo operato, da parte di un Francesco Boezi che sembra non conoscere bene il Vangelo e i compiti della Chiesa costituita da Gesù Cristo.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Gio, 26/12/2019 - 09:23

per dirla in due parole:in duemila anni di storia della chiesa,questo è da annoverare tra i peggiori.

gabriella.trasmondi

Gio, 26/12/2019 - 09:24

avevo dei dubbi, ma bergoglio mi ha dato una certezza sono diventata atea.

maorichief

Gio, 26/12/2019 - 09:26

Ridateci Ratzinger!!!

Totonno58

Gio, 26/12/2019 - 09:29

Io lo adoro e lo considero il più grande Papa che ricordi (ed ho un'età)...ma siete un po' a corti di articoli qui a "ilgiornale.it"?

alex_53

Gio, 26/12/2019 - 09:49

A mio avviso questo è il peggior papa di sempre. Non ha anche nulla a che fare con i gesuiti che, a quanto consta, sono sempre stati radicali ed integralisti della religione cattolica mentre questo apre a qualunque sorta di cambiamento.

Ritratto di massacrato

massacrato

Gio, 26/12/2019 - 09:50

????? - Capisco che è Natale, ma l'immagine di quest'uomo PER COLPA DEI MEDIA sta diventando invasiva.

maggie65

Gio, 26/12/2019 - 09:52

Non mi è ben chiara la logica di questo elogio e riabilitazione del peggior "papa" della storia recente Consiglio all'autore di leggersi il libro "La maschera di bergoglio" di Henry Sire Il mio unico Papa resta Benedetto XVI

Ritratto di pumpernickel

pumpernickel

Gio, 26/12/2019 - 09:56

Non sarà il Papa "della fine del mondo", ma quello che ha causato la fine del cristianesimo. Poi magari il cristianesimo risorgerà coi suoi principi e valori non negoziabili.

Ritratto di Faite

Faite

Gio, 26/12/2019 - 10:06

Veramente i casi sono due: o è Bergoglio a non conoscere bene il Vangelo o lo interpreta come gli fa più comodo per le sue tendenze (come hanno provato a fare da sempre molti papi e prelati vari). Volere adeguare una religione ai tempi e alle idee di una parte politica (vedi Sodoma) fa crollare il principio che a una religione si crede perché si ha fede e quindi questo travalica le mode e i tempi. O credi o non credi, ma i principi e i dettami della religione sono quelli e non cambiano. Quello che fa Bergoglio è invece la trasformazione della religione in un partito che cambia le proprie idee in funzione dei tempi per raggiungere il maggior consenso possibile, cosa che a me, ma credo anche a molti altri, non sembra che Gesù facesse.

Tergestinus.

Gio, 26/12/2019 - 10:11

Questo pontificato porterà la Chiesa cattolica all'irrilevanza. Basta guardare l'islam: quando l'Europa ha preso sul serio l'islam? Solo quando questo "faceva paura". Dopo la bastonata epocale della pace di Passarowitz l'islam non faceva più paura, ed ecco le "turcherie" sette-ottocentesche, i "Ratto dal serraglio", l'"Italiana in Algeri" ecc., e ancora sessant'anni fa Carosone sbeffeggiava gli arabi con "Caravan Petrol". Ora l'islam ha rialzato la testa e quindi non ci si scherza più. Ecco, oggi la Chiesa è come l'islam dopo Passarowitz. Con la differenza che è una ritirata volontaria.

Magicoilgiornale

Gio, 26/12/2019 - 10:17

Grande Papa

Mauri_Brogio

Gio, 26/12/2019 - 10:30

Un papa,per definizione,dovrebbe essere la guida di tutti i cattolici.Non dei soli cristiani,perchè i non cattolici, i protestanti, hanno già le loro Chiese e le loro guide.Premesso questo,Bergoglio non dimostra nè di essere il papa,nè di volerlo essere, QUANDO SI OCCUPA DI DOTTRINA,per fortuna non spesso, andando in aperta contraddizione con duemila anni di tradizione; lui dovrebbe essere il CUSTODE DELLA FEDE,non il riformatore; la cristianità non è una legge dello stato da riformare, la cristianità si appoggia alla FEDE,che è UNA E IMMUTABILE.Bergoglio, invece, preferisce occupardi di politica,di ecologia e di immigrazione;disorientando tutti,non solo i cattolici,che fanno fatica a comprendere.Eppure un obiettivo,ce l'ha:pensando di poterla adattare ai tempi di oggi,la comunità cattolica mondiale sarà annichilita completamente:e l'Islam viene,ogni giorno di più,corroborato dalla crisi del suo storico antagonista (Gesù Cristo e il Cristianesimo)

Ritratto di micheleciaramella2

micheleciaramella2

Gio, 26/12/2019 - 10:48

Non mi piace, non mi è mai piaciuto. Vi è una fortissima contraddizione tra quello che dice e quello che non fa, ovverosia prendere tutti i beni della Chiesa Cattolica e metterli a disposizione dei tanto amati migranti. Cordialità

[_Raphaël_]

Gio, 26/12/2019 - 10:58

Ci sarebbe molto da dire o scrivere, ma il silenzio esprime in modo eloquente la fine. Aspettiamo il secondo Avvento, perché, come Cristiano, per me il vicario ha fallito. Ci sono stati troppi scandali e continuano ad essercene. L'Istituzione che si dichiara Custode della Parola, considerando le Radici, mostra di ignorare che essa è collegata ad un significato di Tradizione (mi riferisco allo Studio come concepito al tempo di Jesus) e che il Cuore (Legge del C.), senza fare psicologia perché è estranea alla Religione, è riscaldato dal risveglio della consapevolezza della Coscienza dell'Anima [...]. I Santi sarebbero infatti, in Dottrina, i "risvegliati" e, ritornando al papa, in quell'uomo (e in altri prima di lui), non si riconosce la potenza dello Spirito Santo che sa Dialogare con le genti, nelle diverse lingue del mondo.

Ritratto di computerinside

computerinside

Gio, 26/12/2019 - 11:09

Certo è stato patetico vedere caravan petrolio cantata da Massimo Ranieri che al posto di Allah Allah Allah che in napoletano significa più in là...sostituita da ah ah ah ah! Tra poco metteranno censura su dipinto in San Marco...dove Maometto è schiacciato. Chineremo sempre più il capo. Nel frattempo distruggono nostre chiese nei loro paesi!

killkoms

Gio, 26/12/2019 - 11:13

La fine del mondo?della Cristianità!

venco

Gio, 26/12/2019 - 11:17

Totonno58, è un omosessuale come te.

cir

Gio, 26/12/2019 - 11:29

ma chi e' veramente bergoglio ? https://www.youtube.com/watch?v=f9YMZ9-qNeo https://www.youtube.com/watch?v=-gMcPxXb46w https://www.youtube.com/watch?v=6xBzllbeDlA

rudyger

Gio, 26/12/2019 - 11:30

Far credere che la scristianizzazione dell'Europa sia dovuta al comportamento di Papa Bergoglio ? la verità è un'altra. Questa ha inizio nel '700 con l'Illuminismo seguitando con il materialismo ed il positivismo dei secoli successivi. Due guerre mondiali hanno sconvolto anche le coscienze e la Chiesa si è trovata nel turbinio di una rivoluzione tecnologica che ha sconvolto tutto il mondo. Poteva resistere la Chiesa ? Papa Bergoglio si è trovato purtroppo in un pantano mondialista da dove nessuno riesce a uscirne immune. Non guardiamo soltanto la Chiesa ma guardiamoci intorno, anzi nella nostra bella Italia e ai nostri uomini politici - uomini umani come il Papa - . Sono questi immuni dai peggiori vizi dell'uomo ? Facciamoci oggi un esame di coscienza a fine anno.

cgf

Gio, 26/12/2019 - 11:31

tanto copia/incolla, imbastito male soprattutto per mancate conoscenze dirette, ma solo sentito dire condito da qualche inesattezza STORICA, si poteva fare un riassunto e non giocare sul fatto dell'argomento trattato per spingere a leggere tutto, cosa che dubito però altri abbiano fatto. Con meno di un terzo delle parole era possibile esprimere lo stesso nulla di nuovo sotto il sole che questa mattina splende a Flores in Buenos Aires.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 26/12/2019 - 11:37

San Francesco d'Assisi non fu mai ordinato sacerdote. A sentire gli "sfoghi" del Bergoglio si capisce che non è neanche prete, ma piuttosto un socialista che strumentalizza la cattedra di Pietro per fare le sue sparate, onde far sorgere il "Sol dell'Avvenire". Vade retro Satana...

Calmapiatta

Gio, 26/12/2019 - 11:38

Il papa nero....

Holmert

Gio, 26/12/2019 - 11:40

Ma perché continuate a chiamarlo santo padre? Santo de che?

venco

Gio, 26/12/2019 - 11:44

Il papa della fine della Chiesa del cristianesimo prima che del mondo.

Ilsabbatico

Gio, 26/12/2019 - 11:47

Peggior Papa della storia.... Ha portato la chiesa ancora più a fondo a furia di predicare bene e razzolare male.

Ritratto di Arminius

Arminius

Gio, 26/12/2019 - 12:05

Il fatto stesso che questo papa continui impunemente con la sua dottrina filo-islamica contro il credo dei suoi fedeli è un segno evidente che il Dio cristiano come lo intendiamo noi non esiste. Vi fareste voi rappresentare sulla Terra da uno così? Io no!

ginobernard

Gio, 26/12/2019 - 12:19

il mondo non finirà mai la chiesa invece cia gli anni contati un ente del tutto obsoleto incapace di dare risposte sensate ed efficaci ai problemi importanti

ST6

Gio, 26/12/2019 - 12:20

Totonno58: non sono a corto d'articoli, peraltro tutti uguali. sono un pò volutamente tontoloni.

Ritratto di saggezza

saggezza

Gio, 26/12/2019 - 12:34

È un papa che semina perplessità e dubbi in tutti cristiani. Ma forse è quello che si prefigge.

Ritratto di nordest

nordest

Gio, 26/12/2019 - 12:45

Gesù ha detto chissà se qualcuno ritornerò ci sarà ancora qualcuno con la fede ? Ho l’impressione che se la fede non ci sarà ,è perché Bergoglio ha collaborato per distruggerla . Non ha certo aiutato i cristiani.

Klotz1960

Gio, 26/12/2019 - 12:48

Articolo da pecora buonista, proprio l'approccio di cui i cattolici non hanno oggi bisogno. Bergoglio e' un politico peronista, terzomondista e globalista. Ha la tipica arroganza massimalista e superficiale di peronisti e terzomondisti, non capira' mai ne' l'Europa e ne' l'Occidente, e soprattutto usa la religione cattolica per fare politica con la P maiuscola. Svilire il cattolicesimo a dottrina politica e' forse il massimo errore da parte di un Papa, certamente molto vicino alla eresia. Se i cattolici non sono in grado di reagire, bisogna attendere la successione.

agosvac

Gio, 26/12/2019 - 12:59

Sarei curioso di conoscere il motivo dei dissapori tra gli altri gesuiti argentini e l'arcivescovo Bergoglio. Nessuno ne ha mai parlato. Se non ricordo male la Compagnia di Gesù nasce per opera di Sant'Ignazio di Loyola a difesa del Cristianesimo. Non mi pare che Papa Francesco con questa strenua difesa dell'immigrazione clandestina di matrice islamica , stia difendendo il Cristianesimo. Anzi mi sembra proprio il contrario.

timoty martin

Gio, 26/12/2019 - 13:01

La strategia di questo papa moralista e politico è incompensibile. Nemico di noi Cristiani, aiuta alla nostre distruzione

Riccardo10

Gio, 26/12/2019 - 13:25

Da molto era aprevisto l'avvento del "Satana bianco" eccolo servito

lorenzovan

Gio, 26/12/2019 - 13:28

un papa indigesto ai bananas...che abbia attaccato di brutto il vizietto della pedofilia...non conta..che abbia emarginato i ricchi..grassi..e grossi cardinali milionari e "atticati#..non conta...ha osato non seguire il verbo del messia bananiero..il felpino trombettiere..ed e' questo che lo condanna all'inferno...lolololol

Ritratto di cicopico

cicopico

Gio, 26/12/2019 - 13:35

pessimo papa,poveri noi e povero gesu.rimandatelo in argentina.

stefano751

Gio, 26/12/2019 - 13:49

Una persona (anche il Papa) si giudica dal bene che fa. Finora ne ho visto ben poco. Ed anche dall'attaccamento alla dottrina e alle tradizioni. Questo non ce l'ha.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 26/12/2019 - 13:58

Torno a ripetere: come mai Bergoglio non torna a visitare la sua terra natia, l'Argentina? Per chi non ne fosse al corrente molti argentini cattolici, 11 anni fa erano il 76% della popolazione, oggi sono diminuiti del 13% circa (è quanto afferma il National Survey on Beliefs and Religious Atitudes, studio condotto da un istituto specializzato, il Conicet). Bergoglio non sente la necessità di "stimolare" i propri connazionali, condannare seriamente ed energicamente Maduro? Di poveri in Argentina ce ne sono tantissimi, oltretutto.

Ritratto di Arminius

Arminius

Gio, 26/12/2019 - 14:13

Non ci sono più i Gesuiti di una volta.

lorenzovan

Gio, 26/12/2019 - 14:50

Marcello 508..i preti in sud america hanno gia' fin troppo lavoro ad attaccare i torturatori e i ladri fascioamericani e difendetre il popolo..e poco tempo per bazzeccole..se comparate ai massacri dei generali argentini..brasiliani e cileni..stipendiati CIA....come quelle commesse da Maduro

Libero 38

Gio, 26/12/2019 - 14:51

Sarei curioso di sapere quanti cattolici non vanno piu' a messa da quando e' stato eletto papa il kompagno ciccio.

Beaufou

Gio, 26/12/2019 - 15:03

Bergoglio sembra aver dimenticato una cosa: Cristo ha detto chiaro, e ripetuto due volte per i duri di cervice, "Il mio regno non è di questo mondo." Tant'è che è nato a Betlemme per obbedire a una legge imposta da un impero pagano, e in altra occasione ha tenuto a precisare "Date a Cesare quel che è di Cesare, e a Dio quel che è di Dio". La pretesa di Bergoglio di fare del mondo un paradiso terrestre, senza conflitti e senza sofferenza, è soltanto una stupida illusione smentita ogni giorno e ogni ora.

scurzone

Gio, 26/12/2019 - 15:10

Tre articoli sul Papa oggi! E poi dicono che la sinistra ha il pallino di Salvini. Mi sa che la destra ha il pallino di Bergoglio, ma non dovrebbero essere cattolici quelli di destra? Credere alle favole di medjougore, alle favole del clima che non cambia, ecc..

cgf

Gio, 26/12/2019 - 15:20

@Gianfranco Robe... Gio, 26/12/2019 - 11:37 A parte che esiste le differenze tra prete e frate/monaco che esistono ancora oggi, le dice nulla Ordo fratrum minorum? Avvenne che nel 1209... quando Francesco e suoi dodici compagni, a Roma, incontrarono papa Innocenzo III...

MOSTARDELLIS

Gio, 26/12/2019 - 15:31

Caro Sallusti, ma lei controllo quello che scrivono i suoi giornalisti? Qui praticamente si santifica l'operato di Bergoglio, quando invece sappiamo tutti che le cose stanno diversamente: sta rovinando completamente la chiesa cattolica, non è per niente interessato alla carneficina che in tutto il mondo si fa delle comunità cristiane, è tifoso dell'invasione dei clandestini in Italia e lui non spende un centesimo di suo e non apre le porte del Vaticano, ecc. ecc. ecc. E i suoi giornalisti ne fanno un santo...

MOSTARDELLIS

Gio, 26/12/2019 - 15:32

". Bastaaaaaaaaaaaa!!!! non ne possiamo più di articoli inneggiando a questo tizio.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 26/12/2019 - 15:44

lorenzovan - 14:50 Anche per i motivi da lei citati necessita la presenza urgentissima di Bergoglio: per stimolare il clero locale a continuare in quell'opera proficua di stampo cattolico che, a quanto pare e negli ultimi tempi, non vede giusto riconoscimento, ovvero allontanamento di cattolici dal credo fino a quel momento professato, fra interventi a gamba tesa di radicali di sinistra e di destra. La chiesa non teme queste cose: ne sono certo.

Brutio63

Gio, 26/12/2019 - 16:23

Pessimo Papa che piace alla gente che piace,, dialoga con E. Scalfari ed è ossessionato dai migranti tanto quanto è pavido e silente verso le persecuzioni dei cristiani nel mondo e verso il regime comunista cinese! Una macchietta di papa

maurizio-macold

Gio, 26/12/2019 - 16:29

Ricordo ai cattolici che criticano papa Francesco che il cattolicesimo si basa sul cristianesimo, pertanto chi si professa cattolico non puo' che essere d'accordo con la linea pastorale di papa Francesco.

Anticomunista75

Gio, 26/12/2019 - 17:21

mamma mia...si dice che l'abito non fa il monaco, ma lo sguardo sempre cupo di questo personaggio travestito da Papa...guardatelo, trasmette cattiveria da ogni singolo poro...datemi del credulone ma sono sempre più convinto che il Papa nero di cui parlava Nostradamus fosse questo apostata.

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 26/12/2019 - 17:24

Che brutta faccia!

Sabino GALLO

Gio, 26/12/2019 - 18:45

Il tempo passa per tutti ! La Fede e la Speranza vivono nel cuore dei CRISTIANI ! Siamo nel Pianeta più bello dell' Universo noto ! E Gesù resta con noi!

ST6

Gio, 26/12/2019 - 18:53

Ma voi davvero volete mettere anche solo al confronto una figura di valenza e richiamo planetaria come il Papa, con Salvini il nullafacente e che coglionate che vi spara a raffica? Rotfl deliri e ululati alla luna

d'annunzianof

Gio, 26/12/2019 - 18:55

SBATTETE IN MANICOMIO QUESTO PAZZO!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 26/12/2019 - 19:06

maurizio-macold - 16:29 Le ricordo, visto che lei non è credente, che il Papa è infallible quando parla ex cathedra, quando cioè esercita l'uffizio di Pastore e Dottore universale della Chiesa cattolica definendo una dottrina sulla fede o sui costumi. In questo caso non esercita quella funzione, ergo e per il resto è fallibile come qualsiasi altra persona, cattolici compresi.

Ritratto di saggezza

saggezza

Gio, 26/12/2019 - 19:16

Ognuno la può pensare come vuole. Quelli che erano mangiapreti adesso tifano per il capo dei preti. Che strano mondo. Se come dice Marcello.508 che in argentina i cattolici da 76% sono divenuti 13% la risposta è insita. Solo gli imbecilli non cambiano mai pensiero e vanno dove li porta il partito.

lorenzovan

Gio, 26/12/2019 - 19:26

Marcello508..che stile..che classe ..che prosa..sono affascinato..solo che come ..la prosa del trombettiere e' falsa e vuota come una banconata da trenta euro...

lorenzovan

Gio, 26/12/2019 - 19:40

tomari...sara' bella la tua..a giudicare dalle cavolate che scrivi e dalla frustrazione che ti rode...lololol

ziobeppe1951

Gio, 26/12/2019 - 19:45

MAGOLD...16.29....anche gli ortodossi sono cristiani (nei quali mi riconosco)...ma hanno una linea pastorale totalmente diversa...la linea di don ciccio è puramente politica

parmenide

Gio, 26/12/2019 - 21:08

dall' espressione del suo volto si deduce come la densità interiore e la serenità d' animo sia pari a quella dello spessore di un foglioi di carta velina

Una-mattina-mi-...

Gio, 26/12/2019 - 21:59

NELLA FRASE, SOSTITUIRE "DALLA" CON "DELLA", PLEASE.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 27/12/2019 - 00:02

lorenzovan - Mi fa piacere constatare la sua crassa ignoranza in materia di religione cattolica. La differenza fra Islam e Cattolicesimo risiede proprio nel fatto che il Corano NON può essere interpretato mentre nella religione cattolica vige la regola dell'ex catheedra in particolari circostanze (da me enucleate) che lei evidentemente, essendo ateo o agnostico non conosce. Cura ut valeas, ancorchè le sue osservazioni sono del tutto ridicole.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 27/12/2019 - 00:05

Lorenzovan - A correzione del mio precedente commento, visto che si riferiva al Papa, se la mia prosa è falsa, lei è un povero diavolo imbevuto di superbia. Senza classe per di più..

buonaparte

Ven, 27/12/2019 - 07:50

TOTONNO ... non credo che tu sia un cristiano che frequenta la chiesa per andare a messa e fare attività sociale con la parrocchia... con francesco sono crollate le presenze in chiesa . a natale era desolante vedere la chiesa vuota... 20 anni fa abbiamo fatto un parcheggio in piu perchè il solito non bastava a natale erano desolantemente vuoti entrambi... le offerte varie alla chiesa sono crollate , siamo a circa un decimo rispetto a solo 7 anni fa.. non si accende nemmeno piu il riscaldamento perchè i fondi raccolti non lo permettono cosi come non si fanno piu i lavori di manutenzione come prima e ecc. per non parlare che non si possono piu aiutare le vere famiglie bisognose come si faceva prima.. un disastro bergoglio.

Totonno58

Ven, 27/12/2019 - 17:30

buonaparte...per quanto riguarda la prima cosa che hai detto...la mia risposta è "invece sì"...per quanto riguarda il resto non si può certo dire che il fenomeno delle chiese vuote sia da riferire a Francesco...ora semmai c'è un leggero miglioramento...

scurzone

Sab, 28/12/2019 - 16:09

saggezza: secondo te in undici anni i sedicenti cattolici in uno Stato possono passare dal 76% al 13%? Nonostante che marcello.508 sia decisamente di parte non poteva spararla così grossa. Ha solo detto, facendo riferimento ad un sondaggio non proprio attendibile, ovviamente, che i cattolici sono passati dal 76% al 63%. Sono morti molti battezzati.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Dom, 29/12/2019 - 11:49

scurzone - 16:09 Ho scritto "11 anni fa erano il 76% della popolazione, oggi sono diminuiti DEL 13% circa (è quanto afferma il National Survey on Beliefs and Religious Atitudes, studio condotto da un istituto specializzato, il Conicet)." Vada a rileggere se ha problemi di vista o di comprendonio! Povero sciocchino per non dire di peggio.. Aspetto le scuse ma forse lei sarà così tronfio e sicuro di sè che non lo farà!

scurzone

Mar, 31/12/2019 - 12:49

Marcello.508: ma mi sembra di aver detto la tua stessa cosa, per quanto riguarda le percentuali: fra l'altro mi riferivo a quello postato da saggezza e non da te. Per quanto riguarda l'appartenenza ad una religione piuttosto che ad un'altra, non capisco come si faccia: si fa un sondaggio o si guarda il numero di battezzati, per quanto riguarda la religione cattolica?

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 01/01/2020 - 13:42

scurzone - 12:49 Basta andare in quel sito e leggere la metodologia usata (Consiglio nazionale per la ricerca scientifica e tecnica della Repubblica Argentina - Conicet). Se poi io sono di parte (di quale parte visto che sono cattolico e mi riservo il diritto di critica - come uqalsiasi cattolico che voglia farlo - quando il Papa non parla ex cathedra?) lei da che parte sta, da quella dell'anglicanesimo?

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 01/01/2020 - 13:44

scurzone - 12:49 Basta andare in quel sito e leggere la metodologia usata (Consiglio nazionale per la ricerca scientifica e tecnica della Repubblica Argentina - Conicet). Se poi io sono di parte (di quale parte visto che sono cattolico e mi riservo il diritto di critica - come qualsiasi cattolico che voglia farlo - quando il Papa non parla ex cathedra?) lei da che parte sta, da quella dell'anglicanesimo?

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 01/01/2020 - 16:53

scurzone - Ok.. Però lei non è di "parte", dico bene?

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 01/01/2020 - 17:23

Scurzone - Aggiungo al mio precedente commento nel quale (se visibile) lei sostiene che io sia di parte, è vero: sono cattolico credente, praticante e seguo i principi di quella religione criticando, se necessario, anche il Papa se non parla ex cathedra. Lei invece non è di parte? Occhio al naso.. Per quel che riguarda il sondaggio, bando a sciocche ironie, ho riportato i dati da questo sito - Fraternità sociale S. Pio X - https://fsspx.it/it/news-events/news/la-chiesa-cattolica-declino-nel-mondo-occidentale-53761 - Buona lettura. Grazie anticipate al moderatore per la pubblicazione.