Lerner approda al "Fatto": "Lavoro per un giornale senza padroni"

È stato lo stesso Gad Lerner, nel suo articolo d’esordio sul quotidiano diretto da Travaglio, a spiegare i motivi che lo hanno spinto a lasciare "Repubblica"

Gad Lerner approda a ''Il Fatto Quotidiano''. È stato lo stesso giornalista a rendere nota la notizia attraverso un articolo d’esordio pubblicato sul quotidiano diretto da Marco Travaglio.

"Colto sul Fatto!", è il gioco di parole usato da Lerner per aprire il pezzo. Nel testo il giornalista ha spiegato il perché della decisione, per certi versi inaspettata, di intraprendere questa nuova avventura. "Fino a venerdì scorso – ha ammesso- l'idea di scrivere su questo giornale mi appariva remota. Ma certe decisioni si prendono in fretta, dall'una e dall'altra parte, di fronte all'evidenza di uno scenario che cambia nell'offerta di quel bene prezioso che è l'informazione. E allora, benché sussistano divergenze profonde su politica giudiziaria, carceri, immigrazione, ringrazio dell'invito ricevuto dopo le mie dimissioni da Repubblica e provo a motivare quella che considero una scelta obbligata. Ma assai stimolante".

"Comincerei dalla differenza che passa fra una monarchia costituzionale e una monarchia assoluta", ha aggiunto Lerner, parlando del suo ex editore spiegando che "la risposta è giunta il 23 aprile scorso col licenziamento senza preavviso di Carlo Verdelli, allorquando Exor assumeva la gestione operativa di Repubblica".

Questo duplice scossone ha causato forte tensione all’interno di "Repubblica". L’insediamento del nuovo direttore ha provocato, in circa un mese, diversi momenti di nervosismo con la redazione. Sciopero dopo il licenziamento di Verdelli, poi la polemica sull’istituzione del premio per il miglior giornalista della settimana con in palio un premio di 600 euro e, non per ultimo, le dimissioni di Enrico Deaglio, Pino Corrias e proprio di Gad Lerner.

Quest’ultimo ha sottolineato che "qui da noi Exor ha optato per la monarchia assoluta" ma ha ammesso di non rinnegare “i leali rapporti intrattenuti con gli azionisti dei giornali in cui ho lavorato - gli Agnelli e i De Benedetti, senza dimenticare la Telecom con cui partecipai alla fondazione di La7 - senza dover rinnegare le mie idee e i miei legami esistenziali con la sinistra. Tra parentesi, sappiano i denigratori che il Rolex d'acciaio ero già riuscito a comprarmelo prima, nel 1992, quando stavo nella Rai3 di Guglielmi”.

Lerner ricorda che proprio su questo giornale, poco più di un anno fa, ha fatto "i conti con l'ansia di legittimazione che sospinse la sinistra, chiamata per la prima volta al governo del Paese, a instaurare rapporti subalterni con il capitalismo italiano, sottovalutandone i vizi". Questo, secondo il giornalista, ha creato un effetto indesiderato: "la rinuncia a tutelare efficacemente gli interessi delle classi subalterne".

Lerner spiega che questa tema si sta riproponendo in modo drammatico anche in questo periodo segnato dalla "recessione provocata dalla pandemia del Covid-19". "Anche all'interno del Pd- ha aggiunto-. Basti pensare alle oscillazioni sul prestito agevolato a Fca e sulla concessione di Atlantia". Per il giornalista "non occorre essere né rivoluzionari né anticapitalisti per rendersi conto che alla ricostruzione del Paese non basterà solo l'erogazione di risorse pubbliche. Serviranno soluzioni inedite, dal mutualismo a un ruolo di garanzia dello Stato e dei lavoratori nella proprietà delle imprese in difficoltà, da nuove politiche fiscali a forme di condivisione degli utili”. In considerazione di tutto ciò, Lerner ha concluso spiegando di essere contento di “lavorare in un giornale senza padroni".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

ruggerobarretti

Mar, 26/05/2020 - 14:29

Ottimo approdo. Cosi' la squadra e' bella che completa.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mar, 26/05/2020 - 14:43

Nessun commento per situazioni ridicole, insulse e nauseabonde.

Ritratto di Adespota

Adespota

Mar, 26/05/2020 - 14:44

E io che pensavo che chiedesse di essere assunto al Giornale per vederne aumentare le tirature, visto che, ad ogni pezzo che scrive, provoca sempre grande attenzione e reazioni allergiche da parte dei lettori/commentatori.

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Mar, 26/05/2020 - 14:52

Con l'arrivo di Lerner il Fatto perderà all'istante migliaia di lettori.

Ritratto di pendra

pendra

Mar, 26/05/2020 - 15:04

Ebbene si. Il Solito Gad alla frenetica ricerca di una posizione ben remunerata approda al giornale di Travaglio Lo S-Fatto Quotidiano. Dove con menzogne e articoli contorti si costruiscono e si disfano le notizie del giorno. Un giornale senza padrone... Nooooo Senza Pudore Forse...........

Cheyenne

Mar, 26/05/2020 - 15:18

NON LO VUOLE PIU' NESSUNO E QUINDI SI RINTANA DA UN CIALTRONE PIU' CIALTRONE DI LUI

florio

Mar, 26/05/2020 - 15:26

Il posto giusto così il quadro è completo. Travaglio, Scanzi, Lerner, siamo in tre, tre somari e tre briganti, solo tre ah, ah, ah...!

MOSTARDELLIS

Mar, 26/05/2020 - 15:29

In primo luogo non ce ne frega niente. In secondo luogo non ce ne frega niente.... ecc. ecc.....

Giorgio Colomba

Mar, 26/05/2020 - 15:40

Toccato il fondo, è tempo di scavare (vale sia per Gad che per il "Fatto").

tormalinaner

Mar, 26/05/2020 - 15:41

Dire che il Fatto è senza padroni mi fa ridere, il giornale è la velina dei 5 stelle e del governo con tutto il circo Barnum di magistrati e ballerine. Per questo perde coppie sono troppo schiavi del potere.

Divoll

Mar, 26/05/2020 - 15:55

Senza padroni? Ah, ah, questa e' davvero divertente! Non piu' tardi di 3 o 4 giorni fa il Falso Quotidiano tentava di promuovere la petizione per eliminare il contante con la scusa della lotta alla mafia (raccogliendo un sacco di critiche dai suoi stessi lettori): eccoteli la' i padroni, le banche! Lerner ci si trovera' a meraviglia.

honhil

Mar, 26/05/2020 - 15:57

Non esistono giornali senza padroni: e questo Lerner lo dovrebbe sapere. Anzi lo sa. La differenza, che non è cosa da poco, è se a comandare la baracca c’è un padrone assoluto e ideologico (non si sceglie di essere la tessera numero uno del Pd a caso) come Carlo Debenedetti (che Gad Lerner mai ha dimenticato di lisciargli il pelo per in verso giusto) o un padrone liberale che si compiace di tenere le briglie lente sul collo dei suoi giornalisti: che ad ogni modo, pur senza graffiare la deontologia, mai dimenticano in quale piatto mangiano.

marc59

Mar, 26/05/2020 - 16:04

Cosi l'aia è completa.

ROUTE66

Mar, 26/05/2020 - 16:06

Già prima lavorava per la tessera N1 del PD. Ce ne ha messo del tempo per accorgersi che erano cattivi padroni

shamouk

Mar, 26/05/2020 - 16:11

Eh la scorza di Lotta Continua è dura da togliere. Gli piace fare quello che vuole però senza rischiare di suo, vuole lo stipendio sicuro. I padroni, che sarebbero gli azionisti che apportano il capitale di rischio, dovrebbero tacere e lasciare che il nostro sproloqui su tutto. Perché di idee non ne ha neanche una a parte criticare I Salvini di turno. Personaggio mediocre.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 26/05/2020 - 16:15

ma va? quel giornale non ha un padrone. ne ha almeno una decina di padroni! per non parlare di certe tendenze masochistiche, verso il M5S.....lerner non sta facendo altro che stringere ancora di piu il cappio alla sinistra :-)

Ritratto di paràpadano

paràpadano

Mar, 26/05/2020 - 16:45

Almeno questa volta gli verrà indicato dove legare l'asino, e a quale pianta (senza padroni però fa ridere!)

apostata

Mar, 26/05/2020 - 17:04

un giornale senza padroni: solo servi

Ritratto di giangol

giangol

Mar, 26/05/2020 - 17:17

Mai letto in vita mia

steacanessa

Mar, 26/05/2020 - 17:18

Che fantastico approdo!

Ritratto di pao58

pao58

Mar, 26/05/2020 - 17:23

Sono felice, ha trovato la palude nella quale sguazzare...

robylandia

Mar, 26/05/2020 - 17:27

IL FATTO QUOTIDIANO E': CHE LERNER NON POTEVA CHE APPRODARVI. ADESSO LA SQUADRA DI GOVERNO SI RAFFORZA CON UN NUOVO ESPONENTE COPTOCOMUNISTA CAPO CLOWN E SPALLA DELL'ALTRO COMICO TRAVAGLIO. OTTIMA SCELTA, PERFINO L'UNITA'NON ERA ARRIVATA A TANTO...

barbarablu

Mar, 26/05/2020 - 17:32

ghahahahaha senza padrone... hahahaha non considera casaleggio....

DRAGONI

Mar, 26/05/2020 - 17:46

IL GIORNALISTA ERRANTE .

DIAPASON

Mar, 26/05/2020 - 17:52

"giornale senza padrone" beata innocenza

d'annunzianof

Mar, 26/05/2020 - 18:00

E io che lo vedevo approdare all'unita`. Ah, un momento... l'unita` e` un cadavere imbalsamato MANTENUTO CON I MILIONI DI EURO (un'altra greppia comunistella) DEGL'ITALIANI. Un po` come Lenin (l'agitatore traditore pagato e assoldato dalla Germania imperiale), solo che non paghiamo noi per tenerlo sotto vuoto e sicuramente a costo inferiore

giosafat

Mar, 26/05/2020 - 18:30

Non c'è mai limite al peggio...e ai peggiori. Tutti lì, appassionatamente.

Ritratto di eleinad

eleinad

Mar, 26/05/2020 - 18:59

I giornalisti hanno sempre un padrone che ordina dove legare l'asino.

sbrigati

Mar, 26/05/2020 - 19:06

"Giornale senza padroni", ci crede davvero od è l'ennesima presa per i fondelli?

t.francesco

Mar, 26/05/2020 - 19:39

AL FATTO UN ALTRO LETTORE FA COMODO!!

t.francesco

Mar, 26/05/2020 - 19:43

LA VEDO DURA SE IL FATTO E' SENZA PADRONI LA CODA A CHI LA SCODINZOLA.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 26/05/2020 - 19:49

@apostata - esatto, mi ha fatto ridere la tua battuta, però è vera.

dredd

Mer, 27/05/2020 - 10:11

Non riesco a smettere di ridere. Giornale senza padroni?

edoardo11

Mer, 27/05/2020 - 10:14

E' una persona che non ha mai inciso nel giornalismo italiano,se non per le polemiche.

Happy1937

Mer, 27/05/2020 - 10:18

Nessuna meraviglia. Gad e il Fatto Quotidiano sono espressione della stessa stolidita’ e dello stesso fariseismo.