L'esorcista racconta: "Satana esiste. Ho liberato tre vip"

L'esorcista Mattarelli, tra i più giovani del Belpaese, ha svelato di aver esorcizzato tre persone dello spettacolo: "Satana esiste..."

L'esorcista racconta: "Satana esiste. Ho liberato tre vip"

"Satana esiste. Far credere che non esista è il più grande dei suoi inganni". A pronunciare queste parole su Rai Radio 2 è stato Don Antonio Mattarelli, esorcista. Negli stessi termini, in un'epoca diversa, si era già espresso Charles Baudelaire. Il nascondimento, insomma, sarebbe la modalità individuata dal demonio per agire in maniera indisturbata.

Mattarelli, all'interno dell'intervista rilasciata, ha raccontato pure di aver liberato tre vip: "Ho esorcizzato tre donne, di cui una molto molto famosa. DI più, però, non posso dire". Gli ambienti frequentati dalle celebrità sarebbero particolarmente attenzionati da Satana. Un ruolo lo giocherebbe la ricerca ossessiva del successo, un altro la presenza della droga. Ma l'esorcista ha narrato pure del suo rapporto con il principe dei demoni: "Io devo comunque stare attento. Una volta il demonio ha tentato di soffocarmi con la stola che portiamo noi preti sotto alla casula. La persona che stavo esorcizzando si è avventata su di me e ha tentato di strozzarmi con la stola. Per fortuna c'erano delle persone presenti che mi hanno liberato. Me la sono vista brutta".

Come spesso sottolineano quei consacrati che vengono incaricati dai vescovi per praticare gli esorcismi, quindi, contrastare il demonio non sarebbe un'attività senza conseguenze. Specie, dicono, quando Belzebù si presenta direttamente alla persona che sta cercando di liberare un soggetto da ossessioni, possessioni e/o vessazioni. Poi c'è chi, stando pure ai dettami del cattolicesimo, sbaglia nell'interpretare il problema di cui è vittima e finisce per chiedere l'ausilio della magia: "I malefici esistono, come esistono le maledizioni. Il discorso è complesso - ha svelato Mattarelli - , ci sono libri perversi, libri di magia nera, che possono portare a fare un maleficio o una maledizione". Tanti esorcisti italiani ne sono convinti: sempre più persone si recano in Chiesa, dopo aver sperimentato soluzioni errate. Ma il diavolo non agirebbe per mezzo di modalità sempre uguali a se stesse. Dio, a volte, fungerebbe da scudo protettivo: "Se la persona è più vicina alla preghiera è più complicato che venga colpita".

Mattarelli non ha rivelato particolari sugli esorcismi effettuati in favore dei tre vip. Esisterebbero dei fattori, però, in grado di attirare Satana più di altri: il "concedersi", la "rivalità" e l'"invidia". Tutte e tre costanti di quello che l'esorcista chiama "il mondo dello spettacolo". L'ultimo vescovo esorcista d'Italia: "Satana si serve di Allah e Maometto"

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento