Cronache

Licata, attesa per l'arrivo della Sea Watch 3

Nel porto di Licata, in provincia di Agrigento, la Sea Watch 3 sarà ormeggiata accanto alla Mare Jonio: la nave è sotto sequestro, i magistrati agrigentini a lavoro per le indagini

La Mare Jonio e la banchina del porto di Licata dove verrà ormeggiata al Sea Watch
La Mare Jonio e la banchina del porto di Licata dove verrà ormeggiata al Sea Watch

(Licata) Acque agitate al porto di Licata e non solo per il maestrale che spira sulla cittadina siciliana dalle prime ore di questo lunedì: mentre a terra tutto sembra calmo, con il solito piccolo ma intenso via vai di pescatori che preparano i propri pescherecci, dal mare si aspetta l’arrivo della Sea Watch 3 con a bordo l’equipaggio.

Nella banchina che già da domenica ospita la Mare Jonio, ci si prepara a far ancorare la nave sequestrata dalla procura di Agrigento e che da ore tiene in fibrillazione il governo. Su quella banchina di questo molo della provincia siciliana, che solitamente ospita le navi commerciali che approdano a Licata, si concentrano per adesso gli occhi della politica italiana a pochi giorni dalle europee.

“Abbiamo predisposto tutto – dichiara un dipendente della capitaneria – Sia la Mare Jonio che la Sea Watch 3 saranno ancorate in quella parte del porto in cui si accede solo con permessi speciali. L’arrivo della nave dell’Ong tedesca è previsto per le 13:30”.

Poca la curiosità da parte di chi lavora all’interno del porto e degli stessi cittadini di Licata: sembra un’operazione come tante altre, un ingresso all’interno dello scalo come tanti che avvengono ogni giorni. Qui la gente è abitata a vedere andare e venire imbarcazioni, mezzi e navi che per molti vogliono dire il lavoro e forse anche la stessa vita.

Di certo non si è abituati al clamore mediatico, che appare comunque discreto nonostante l’inconsueta presenza di telecamere. L’equipaggio a bordo della Sea Watch potrebbe essere interrogato già dopo l’attracco della nave, su questo però ancora non vi è certezza.

Intanto a breve le due navi che negli ultimi giorni creano tumulti nell’esecutivo, con Lega e Movimento Cinque Stelle che si accusano a vicenda sul tema dell’immigrazione, saranno una al fianco dell’altra.

E mentre a Licata si procede con gli ultimi preparativi dell’attracco, a Lampedusa invece si provvede alla sistemazione dei migranti raccolti dalla Sea Watch 3 domenica sera, proprio mentre Salvini in diretta su La7 negava l’accesso alla nave. Ad Agrigento invece, gli uffici della procura predispongono tute le carte per far proseguire le indagini sia sulla stessa Sea Watch che sulla Mare Jonio.

Commenti