Cronache

Lite per il figlio conteso: il padre accoltella un parente dell'ex

L'uomo avrebbe impedito al giovane padre di vedere il figlio e così è iniziata la discussione. Poi è spuntato un coltello. Fermato l'aggressore

Lite per il figlio conteso: il padre accoltella un parente dell'ex

È andato su tutte le furie quando un parente della sua ex compagna gli avrebbe impedito di vedere il figlio. Così, senza pensarci due volte, avrebbe tirato fuori un coltello e colpito l'uomo all'addome. È successo questa mattina a Cinisello Balsamo, comune della città metropolitana di Milano.

L'aggressore, un giovane 28enne di origine peruviana, si era presentato sotto casa dell'ex compagna per fare visita al bambino nato dalla loro relazione. Ma, nell'abitazione, il padre si sarebbe trovato davanti un parente 32enne della donna che avrebbe cercato in tutti i modi di impedire al peruviano di avvicinarsi al bimbo. Così sarebbe scoppiata una lite che si è fatta sempre più accesa fino al momento in cui, all'improvviso, il 28enne avrebbe tirato fuori un coltello. E colpito con violenza il parente della sua ex con almeno due coltellate all'addome.

Non appena si è reso conto di quanto successo, l'aggressore si è dato alla fuga. Nel frattempo, sul posto sono giunti i soccorsi che hanno trasportato d'urgenza la vittima all'ospedale Niguarda. Le condizioni dell'uomo sono ancora molto critiche: secondo le prime informazioni dei soccorritori, le coltellate del 28enne peruviano gli hanno provocato una grave emorragia.

Dopo l'aggressione, come spiega il Giorno, il 28enne è scappato e ha cercato di nascondersi nei vicoli della periferia cinisellese. Le pattuglie dei carabinieri di Sesto San Giovanni e Cinesello, intervenute dopo l'allarme dato dalla ex compagna, hanno circondato tutta la zona in pochi istanti. E così hanno inziato una caccia all'uomo che ha portato subito dopo alla cattura dell'aggressore. Inoltre, le forze dell'ordine hanno recuperato l'arma, il coltello con cui è stato colpito all'addome il 32enne. Ora gli investigatori sono al lavoro per ricostruire la dinamica di quando accaduto.

Il tutto sarebbe nato dal rifiuto ricevuto dal 28enne che voleva vedere il figlio. Un parente dell'ex compagna gli avrebbe impedito di incontrare il piccolo e la discussione tra i due si sarebbe trasformata in un violento litigio. Poi è spuntato il coltello con il quale il giovane peruviano avrebbe colpito il 32enne. Diverse coltellate all'addome hanno provocato una profonda emorragia e reso le condizioni della vittima molto gravi. Dopo una breve fuga, il 28enne è stato bloccato dalle forze dell'ordine nella periferia di Cinisello Balsamo. Adesso i militari stanno verificando il movente del tentato omicidio.

Commenti