Cronache

La terza dose in metro e al supermercato: chi potrà farla

Da giovedì 18 novembre saranno aperte le prenotazioni, mentre le prime inoculazioni si faranno a dicembre per coloro che hanno ricevuto l’ultima dose da almeno 6 mesi

La terza dose in metro e al supermercato: chi potrà farla

La Lombardia aprirà da domani le prenotazioni per la terza dose di vaccino anti-Covid agli over 40. A dare la notizia è stato oggi Guido Bertolaso, coordinatore della campagna vaccinale nella Regione, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Pirelli. "Da domani 18 novembre saranno aperte le prenotazioni per la terza dose del vaccino contro il Covid per gli over 40 in Lombardia" ha spiegato Bertolaso che ha specificato che sarà possibile accedervi solo per coloro che avranno ricevuto l’ultima dose di vaccino da almeno 180 giorni, ovvero sei mesi.

Almeno sei mesi dall'ultima dose

Le inoculazioni per questa fascia di età partiranno dal primo dicembre, anche se le persone di età compresa tra i 40 e i 59 anni che hanno ricevuto l’ultima somministrazione da almeno sei mesi potranno ricevere la dose booster anche prima. A preoccupare è in questo momento l’aumento dei contagi tra i più piccoli, e in particolare tra i bambini dai 2 ai 5 anni. La campagna vaccinale vedrà da gennaio la riapertura di alcuni hub e l’aumento delle linee vaccinali nei centri attivi, così da poter rispondere alle prenotazioni. La Regione starebbe pensando di organizzare dei centri vaccinali anche nelle stazioni della metropolitana milanese e all’interno dei centri commerciali. Per il momento sono partiti i sopralluoghi per capirne la fattibilità.

Come detto in precedenza a preoccupare è l’aumento dei contagi tra i più piccoli che per ora non possono ancora essere vaccinati. Appena ci sarà il via libera delle autorità sanitarie la Lombardia partirà con le somministrazioni ai più grandi, tra i 5 e gli 11 anni. Bertolaso ha infatti asserito: “Visto che sono nonno e anche medico, il giorno in cui arriverà l'ok al vaccino anti-Covid per i 5-11 anni, prendo la siringa e la dose necessaria per questa categoria e faccio personalmente la puntura a mia nipote". Intanto il Pirellone starebbe lavorando per promuovere le adesioni dei ragazzi tra i 12 e i 15 anni, al 73,6%. Questi possono accedere liberamente ai centri vaccinali.

Rsa e operatori sanitari

Per quanto riguarda le Rsa, il coordinatore della Lombardia ha reso noto:“Nelle Rsa abbiamo vaccinato tutti con due dosi e stiamo finendo di vaccinare tutti con la terza. Gli operatori sanitari non li abbiamo vaccinato ancora tutti e auspico che il ministro determini l'obbligatorietà della terza dose per tutto personale sanitario". Su Facebook, lunedì 29 novembre ci sarà una diretta con vari esperti che risponderanno ai dubbi degli utenti riguardo vaccini e Covid. Tra questi ci saranno anche l’immunologo Alberto Mantovani, l’infettivologo Andrea Gori, e Giuseppe Remuzzi, direttore dell’istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri. Per chi lo desidera può già inviare le proprie domande al sito stopaidubbi@regione.lombardia.it o al numero telefonico 3346324686.

Problemi nelle prenotazioni

In Lombardia la campagna per la terza dose di vaccino prosegue senza problemi, basti pensare che ha già superato 1 milione e 100mila inoculazioni, esattamente 1.101.599. Nell’ultima settimana la media è di 45.832 prenotazioni, con picchi superiori alle 62mila, come avvenuto il 15 novembre. Alcuni problemi sarebbero stati segnalati dai cittadini nelle prenotazioni tramite il portale, riconducibili a un errore di funzionamento del programma. Il problema nascerebbe con alcuni codici fiscali appartenenti a soggetti che hanno diritto alla dose booster. Vengono proposte le date da scegliere ma poi, quando si deve confermare la scelta, compare un messaggio: “Impossibile proseguire, il codice fiscale utilizzato è già associato ad una prenotazione esistente”. Cosa non vera, ma che non permette al cittadino di confermare il giorno e l’ora dell’appuntamento. Coloro che hanno contattato il call-center si sono sentiti rispondere che sarebbe stato aperto un ticket, oltre al suggerimento di ritentare dopo almeno 72 ore.

Commenti