Maltempo, l'Arno scende di livello ma c'è una nuova allerta meteo

E' passata senza pericoli la nottata a Pisa dopo la piena dell'Arno ma la situazione meteo non è destinata a migliorare: in arrivo altre abbondanti piogge su tutto il centro-nord

Dopo l'ondata di piena dell'Arno che ieri a Firenze ha destato molta preoccupazione, la situazione è tornata sotto controllo anche a Pisa ed il picco della scorsa notte non ha fatto registrare problemi particolari. La notizia è stata diffusa dalla protezione civile della Regione Toscana. I ponti sono nuovamente tutti percorribili e la viabilità è tornata scorrevole.

Ha tirato un sospiro di sollievo anche il sindaco di Pisa, Michele Conti, che con un post su Facebook ha reso noto l'abbassamento del livello del fiume pur specificando che la situazione sarà da monitorare per tutta la giornata con una nuova riunione in Prefettura per fare il punto della situazione.

La situazione meteo in Toscana e le condizioni dell'Arno stanno lentamente migliorando ma non sono destinati a durare: un nuovo peggioramento delle condizioni meteo è in arrivo sulle regioni centro-settentrionali.

L'enniso vortice di bassa pressione sul Mar Tirreno riporterà nuove abbondanti piogge già dalla prossime ore: la Protezione Civile ha diramato allerta rossa per rischio idraulico ed idro-geologico su Toscana, Emilia-Romagna e Friuli Venezia-Giulia. I terreni ed i fiumi già saturi d'acqua riceveranno nuove ed intense precipitazioni sin dal pomeriggio quando nuovi temporali arriveranno sulle coste Toscane in estensione alle altre regioni.

Il maltempo colpirà duro anche Liguria, bassa Lombardia ed ovest dell'Emilia-Romagna dove si prevedono intensi fenomeni temporaleschi anche a carattere di nubifragio, le piogge non mancheranno nemmeno in Sardegna e sul Lazio. La neve tornerà a cadere copiosa su Alpi ed Appennino e sarà compresa tra i 700 ed i 1000 metri sull'arco alpino ed a partire dai 1300 metri sulla dorsale appenninica settentrionale.

Le condizioni meteo saranno migliori al Sud e sulle zone adriatiche del Centro Italia dove avremo maggiore stabilità con cieli poco nuvolosi e abbondanti fasi soleggiate.

La giornata di martedì 19 novembre vedrà ancora generali condizioni di maltempo specialmente sul centro-nord, zone tirreniche ed in Sicilia con altre piogge abbondanti. Soltanto a partire da mercoledì la situazione meteo migliorerà su gran parte delle nostre regioni che tireranno un po' il fiato ma la pausa potrebbe non durare a lungo: le proiezioni a medio termine non vedono un ritorno deciso dell'alta pressione e nei prossimi giorni saranno possibili nuovi impulsi perturbati con altre piogge temporali sparsi.

Se il trend votato al maltempo non si arresterà, Novembre 2019 potrebbe essere ricordato a lungo come uno dei mesi più piovosi degli ultimi anni.