Mamma prepara il ragù e la figlia vegana la minaccia: ​"Smetti o ti accoltello"

La 47enne vegana non sopportava l'odore del ragù della madre e così l'ha minacciata di morte: denunciata

Mamma prepara il ragù e la figlia vegana la minaccia: ​"Smetti o ti accoltello"

"Adesso ci penso io a farti smettere, se non la pianti di fare il ragù ti pianto un coltello nella pancia": è la minaccia di una figlia vegana alla madre, impegnata a cucinare il ragù secondo l’antica tradizione modenese. Una lite in famiglia sfociata in minacce e in una denuncia contro la ragazza.

Lite in famiglia tra carnivori e vegani

Madre contro figlia. Carnivori contro vegani. Si può riassumere così il diverbio - finito davanti al giudice di pace - tra una donna 68enne e la figlia 47enne. La prima tipica rezdora modenese - come la descrive La Gazzetta di Modena che racconta l'accaduto - la seconda convinta vegana e disoccupata, costretta quindi a convivere con le prelibatezza modenesi

Prima delle minacce, lunghi mesi di discussioni con annessi ammonimenti della 47enne alla mamma per le sue abitudine alimentari. Poi, nel marzo 2016 la situazione precipita e si arriva al fatidico "adesso ci penso io a farti smettere|! Se non la pianti, ti metto un coltello nella pancia!". Ora sarà il giudice Nadia Trifirò a risolvere la disputa.

Commenti