Marò, si apre il processo a L'Aja. Il ministro Trenta li incontra

A breve il tribunale internazionale stabilirà chi tra Italia e India dovrà giudicare i militari. Un ritorno di Latorre e Girone in India appare improbabile

Marò, si apre il processo a L'Aja. Il ministro Trenta li incontra

Il tribunale internazionale dell'Aja aprirà a breve il processo per decidere se a giudicare il comportamento dei marò debba essere la giustizia indiana o quella italiana. Si riapre così la vicenda di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, i due fucilieri della Marina militare accusati di aver ucciso due pescatori nello stato indiano del Kerala, scambiandoli per pirati.

Dopo essere stati costretti a rimanere per due anni nell’ambasciata italiana a Nuova Delhi, i due marò sono tornati in Italia. E il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, li incontrerà domani. "È molto importante perché vogliamo far sentire la vicinanza del governo", ha dichiarato il ministro a SkyTg24.

Il 22 ottobre si aprirà quindi davanti ai giudici dell’Aja l’arbitrato per stabilire chi tra Italia e India dovrà giudicare i militari. Entro un paio di settimane si avrà poi il verdetto. Ad ogni modo, un ritorno di Latorre e Girone in India appare improbabile.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti