51 contagi a bordo della nave: allarme per la Marina militare

"Quale misura precauzionale si è deciso di effettuare immediatamente un'ulteriore verifica, ripetendo il test-tampone a favore di tutto il personale imbarcato", spiegano dall'Asp

51 contagi a bordo della nave: allarme per la Marina militare

A bordo della nave della Marina militare "Margottini" sono stati registrati numerosi casi di positività al Coronavirus, alcuni dei quali per il momento asintomatici: questa è la comunicazione resa pubblica dall'azienda sanitaria provinciale (Asp) di Siracusa.

Attualmente l'imbarcazione si trova ormeggiata presso il pontile Nato del porto di Augusta, ed è da qui che il comandante di Marisicilia, l'ammiraglio Andrea Cottini, ha fatto scattare l'allarme richiedendo durante il pomeriggio di ieri l'intervento delle autorità sanitarie al fine di effettuare tutte le verifiche del caso.

La nave "Margottini" partecipa all'operazione comunitaria "Eunavfor Med Irini", lanciata dalla forza navale dell'Unione europea nel Mediterraneo il 31 marzo 2020 con lo scopo di far rispettare l'embargo delle Nazioni Unite sulla vendita di armi in Libia. Impegnata nel compito assegnatole, la nave della Marina militare si trovava in acqua da oltre 15 giorni, prima di attraccare al pontile Nato e richiedere l'intervento dell'azienda sanitaria provinciale per poter effettuare delle verifiche sulla salute del personale a bordo.

Gli esami hanno evidenziato la presenza di ben 47 casi di positività al Covid-19 tra i membri dell'equipaggio dell'imbarcazione e di quattro tra coloro che fanno invece parte dello staff dell'Operazione Irini."Quale misura precauzionale si è deciso di effettuare immediatamente un'ulteriore verifica, ripetendo il test-tampone a favore di tutto il personale imbarcato", si legge nel comunicato ufficiale.

Dopo aver effettuato delle precise verifiche sulle condizioni sanitarie dei soggetti così come sui sintomi riscontrati al momento dell'arrivo dei dipendenti di Asp sono stati quattro a finire ricoverati presso il Centro Covid dell'ospedale di Siracusa. Per tutti gli altri pazienti, invece, è arrivata la prescrizione della terapia farmacologica da seguire. Coloro che sono risultati positivi al tampone ma non colpiti da una significativa sintomatologia, dovranno restare in quarantena all'interno della stessa nave "Margottini" e sotto stretta osservazione da parte del personale medico di bordo. I positivi che, al contrario di questi ultimi, sono asintomatici, sono già stati trasferiti presso alloggi a disposizione della Marina militare.

"La situazione è sin dal primo momento sotto controllo, grazie alla collaudata sinergia tra l'Osservatorio epidemiologico dell'assessorato regionale della Salute, l'Asp di Siracusa e il prefetto che ha costantemente monitorato l'andamento delle attività svolte sino a tarda notte", si legge ancora nel comunicato, come riporta AdnKronos.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti