Tutti i dubbi dell'Oms: "La mascherina non basta"

Lo spiega l'Oms, in un documento, in cui precisa che la mascherina è "una delle misure di prevenzione che possono contenere il contagio di diverse malattie respiratorie virali" come il Covid-19

Tutti i dubbi dell'Oms: "La mascherina non basta"

La mascherina da sola non basta a proteggere dal coronavirus. A ribadirlo è l'Oms che, in un documento, spiega come questa sia solo"una delle misure di prevenzione che possono contenere il contagio di diverse malattie respiratorie virali" come il Covid-19.

Usare la mascherina, sennza lavarsi spesso le mani e senza rispettare il distanziamento sociale "è insufficiente" perché non fornisce "un adeguato livello di protezione". Ma soprattutto, osserva l'Oms, "attualmente non ci sono evidenze che indossare una mascherina da parte di una persona sana, anche in un contesto generale in cui si indossano universalmente, possa prevenire l'infezione di un virus respiratorio, compreso COVID-19". In definitiva, "le mascherine mediche - conclude l'Osservatorio Mondiale della Sanità - andrebbero riservate agli operatori sanitari" tanto più che "il loro uso da parte della popolazione potrebbe creare un falso senso di sicurezza".

Le parole del direttore generale dell'Oms

Una raccomandazione che fa il paio con quanto dichiarato ieri dal direttore generale dell'Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, nel corso del briefing quotidiano sulla pandemia da coronavirus. I vari Stati "potrebbero prendere in considerazione di utilizzare le mascherine in comunità in cui altre misure, come quelle di lavarsi le mani o il distanziamento sociale, sono più difficili per la mancanza di acqua o perché si vive in spazi ristretti", aveva anticipato il dirigente dell'Oms. Sul tema è intervenuto anche Gianni Rezza, direttore del Dipartimento di Malattie infettive dell'Istituto Superiore di sanità, che ha fatto una distinzione molto puntuale: "Se vado per strada non uso la mascherina, se entro in un luogo chiuso e non c'è distanza sociale sufficiente tendo a utilizzarla, ma la misura principe è il distanziamento sociale".

Il tweet di Burioni

Il virologo Roberto Burioni ha trasmesso, attraverso un tweet, tutto il suo disappunto nei confronti dell'Organizzazione mondiale della sanità che definisce "sempre più deludente".

Commenti