Mastella rinviato a giudizio per associazione a delinquere

Assieme al segretario dell'Udeur andranno a processo anche altre diciassette persone

Mastella rinviato a giudizio per associazione a delinquere

Clemente Mastella è stato rinviato a giudizio per associazione per delinquere. Con lui andranno a processo, a giugno, anche la moglie Sandra Leonardo e altre 17 persone. A deciderlo è stato il giudice per le udienze preliminari di Napoli Maurizio Conte.

Nella ricostruzione dell'accusa i vertici dell'Udeur campano avrebbero mirato "alla commissione di una serie indeterminata di delitti contro la pubblica amministrazione e soprattutto all'acquisizione del controllo delle attività pubbliche di concorso per il reclutamento di personale e gare pubbliche per appalti ed acquisizioni di beni e servizi bandite da enti territoriali campani, aziende sanitarie e agenzie regionali, attraverso la realizzazione di numerosi reati."

Dapprima l'accusa di associazione per delinquere era caduta, sebbene il politico campano fosse stato rinviato a giudizio per altri reati. Contro questa decisione aveva fatto ricorso la Procura: la Cassazione aveva condiviso questa richiesta, disponendo una nuova udienza preliminare. L'inizio del processo è previsto per il 18 giugno davanti alla nona sezione del Tribunale di Napoli.

Commenti