Maturità, ecco le tracce dei temi per la prima prova

Ungaretti e Sciascia per l'analisi del testo, Dalla Chiesa e Bartali per il tema argomentativo

L'attesa per le tracce della prima prova è finita. Dopo settimane di "toto-tema", ora tutti gli studenti hanno davanti a loro, nero su bianco, i testi delle possibili tracce, per affrontare la prima prova degli esami di Maturità.

Uno degli autori proposti per l'analisi del testo è Giuseppe Ungaretti, con una poesia tratta da Il porto sepolto, che nel 1942 entrò a far parte della raccolta Allegria. Secondo le prime indiscrezioni, riportate da Skuola.net, la poesia in questione sarebbe Risvegli. L'altro autore, per l'analisi del testo è Leonardo Sciascia, con un brano tratto dal suo celebre romanzo Il giorno della civetta: ai ragazzi è stato chiesto di sintetizzare il contenuto del romanzo e di rispondere alle domande, facendo riferimenti alle vicende tra il capitano dei carabinieri e la famiglia dell'uomo ucciso. Il romanzo è incentrato sulla denuncia alla mafia.

Per i testi argomentativi, invece, gli studenti dovranno leggere e riflettere su tre temi: la prima proposta riguarda il patrimonio culturale, con un testo di Tommaso Montanari, dal titolo Istruzioni per l'uso del futuro. Il patrimonio culturale e la democrazia che verrà. Le altre due proposte per la tipologia B, che consiste nell'analisi e produzione di un testo argomentativo, sono un brano tratto da Steven Sloman - Philip Fernbach, L'illusione della conoscenza, e un testo di Corrado Stajano. In quest'ultimo caso, ai candidati viene chiesto di riflettere sulla vita di uomini e donne nel corso del secolo: il brano, Eredità del Novecento, è tratto da una raccolta di saggi, La cultura italiana del Novecento.

Infine, per il tema di attualità, sono state proposte due figure: gli studenti potranno analizzare e ragionare sulle azioni del generale Dalla Chiesa, martire di Stato, o su quelle di Gino Bartali, campione italiano di ciclismo, che aiutò numerosi ebrei e per questo venne nominato "Giusto tra le nazioni".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.