La Melegatti scivola sui social, "Quel post è omofobo"

Gaffe sui social per la Melegatti. L'azienda pubblica post omofobo, ma poi si correge "la gestione della comunicazione sui social è affidata ad un‘agenzia esterna "

La Melegatti scivola sui social, "Quel post è omofobo"

Se siete in cerca di lavoro e vi occupate di marketing forse avete una possibilità di essere assunti. Infatti, da stamattina, molto probabilmente, si è liberato un posto nell'agenzia che curava le campagne pubblicitarie della Melegatti, la nota azienda dolciaria. Vi starete chiedendo come mai, ve lo spieghiamo. Per dare il buongiorno agli utenti dei social network la fabbrica di panettoni, pandori e colombe ha pensato bene di pubblicare una foto. Ed è qui che hanno fatto il danno. L'immagine recita: "Ama il tuo prossimo come te stesso... Basta che sia figo e dell’altro sesso".

Nemmeno il tempo del caro e buon caffè mattutino che i social si sono scatenati contro il post considerato omofobo. Non solo, alcuni utenti hanno pure fatto notare come l'immagine sia stata fatta con un'operazione piuttosto mediocre di photoshop e senza nemmeno aprire le virgolette che chiaramente si chiudono in fondo alla frase incriminata.

L'azendia Melegatti ha subito preso le distanze. Di fatto ha eliminato il contenuto e commentato l'accaduto con un altro post, nel quale si legge: "Con riferimento al post di questa mattina, Melegatti S.p.A. chiarisce che la gestione della comunicazione sui social è affidata ad un‘agenzia esterna che ha pubblicato senza autorizzazione da parte dell’Azienda. Melegatti S.p.A. si dissocia dall’operato di tale agenzia che ovviamente è stata sollevata dall’incarico e si scusa formalmente con chiunque si sia sentito offeso dal contenuto. Da 121 anni Melegatti è per tutti". Non ci resta che aspettare per Natale una dosa maggiore di zucchero a velo sui famosi pandori.

Con riferimento al post di questa mattina, Melegatti S.p.A. chiarisce che la gestione della comunicazione sui social è...

Posted by Melegatti on Venerdì 20 novembre 2015

Commenti