Cronache

Meteo, segnate questa data: quando torna il caldo

Il meteo è pronto a cambiare per Ferragosto e a dividere l’Italia in due. Al Centro-Nord sono previsti temporali, mentre al Sud ci sarà il sole con aumento delle temperature

Meteo, segnate questa data: quando torna il caldo

Fino a qualche anno fa con Ferragosto si diceva addio all’estate e cominciavano i primi temporali. Poi la situazione è cambiata e l’anticiclone ha portato caldo e sole fin quasi a metà settembre. Quest’anno, dopo un caldo record e un lungo periodo di siccità, le prime perturbazioni atlantiche potrebbero andare a guastare il tempo. Bisogna anche tenere conto che nel 2022 l’Estate è praticamente iniziata a maggio, con frequenti ondate di caldo africano che hanno portato le temperature massime a raggiungere i 40 C e quelle del mare fino a 30 C, come se fossimo ai Caraibi. Secondo gli esperti de IlMeteo.it, nei prossimi giorni dovremmo aspettarci un cambiamento. Da domani, lunedì 15 agosto, l'alta pressione si ritirerà verso le regioni del Sud.

Ecco la situazione per Ferragosto

Il tempo previsto per Ferragosto vede al mattino qualche piovasco sparso su Liguria, Alta Toscana, Alpi e Prealpi, nel pomeriggio acquazzoni più diffusi al Nord e localmente in estensione dalla Toscana verso Umbria, Lazio, Sardegna e nord Marche. Al Sud giornata splendida con caldo in moderato aumento.

Il giorno di Ferragosto potrebbero infatti arrivare dei temporali che interesserebbero, a tratti, molte zone del Nord e del Centro. Venti deboli variabili e in rotazione dai quadranti meridionali. Per quanto riguarda i mari, poco mossi l’Alto Adriatico e il mar Ligure, poco mossi o localmente i restanti mari. Al Nord potremo assistere a una fine dell’Estate in modo più deciso da metà settimana: sono previsti nubifragi e calo termico da mercoledì con interessamento maggiore dei settori adiacenti alle zone alpine e prealpine.

Al Centro si prevedono deboli velature su Toscana, Marche e nord dell’Umbria, con nubi più significative in aumento dalla tarda serata sulla Toscana; sereno o poco nuvoloso sul resto del centro e sulla Sardegna. Le temperature minime dovrebbero essere in generale aumento su Toscana, alto Lazio e stazionarie altrove; massime in lieve calo sui settori nord della Sardegna, in aumento anche marcato sul centro peninsulare e sul resto della Sardegna. Venti deboli variabili e in rotazione dai quadranti meridionali. Mossi l'Adriatico e il settore est del Tirreno, con moto ondoso in diminuzione su quest'ultimo; poco mossi o localmente i restanti mari e tendenti a mossi il mare e canale di Sardegna e il Tirreno occidentale.

Torna il caldo afoso

Al Sud ci saranno residui e locali rovesci o temporali fino alla tarda mattinata di oggi su Puglia centro-meridionale, nord Sicilia e Calabria e in rapido miglioramento, con schiarite sempre più ampie; sul resto del Sud tempo sereno o poco nuvoloso con modesti annuvolamenti su Basilicata e rilievi Campani durante le ore centrali. Si prevede che le temperature minime siano in generale aumento nel sud della Sicilia, in lieve calo su Puglia meridionale, Campania, Basilicata, Calabria e nord Sicilia; le massime in lieve calo su nord Sicilia e settori nord della Puglia, in aumento anche marcato in Campania, Molise, sud-ovest Sicilia. Venti deboli settentrionali, con rinforzi su Puglia e Aree Joniche. I mari: saranno mossi lo Jonio, l'Adriatico e il settore est del Tirreno, con moto ondoso in diminuzione su quest'ultimo, poco mossi o localmente i restanti mari. Da martedì 16 agosto irromperà dal Nord Africa la sesta ondata di calore verso il Centro-Sud con picchi anche di 40-42°C, localmente superiori nelle zone interne delle Isole Maggiori. Quindi, al Centro-Sud si faranno i conti con nuove condizioni afose e opprimenti.

Commenti