"Mia madre è morta di Covid. Lo brucerei": furia di Bechis contro il medico no vax

La donna era stata convinta dal medico a non vaccinarsi ed è morta di Covid: la rabbia di Franco Bechis per la scomparsa di sua madre

"Mia madre è morta di Covid. Lo brucerei": furia di Franco Bechis contro il medico no vax

Franco Bechis, direttore de Il Tempo, ha commosso tutti durante la sua partecipazione a In onda, il programma dell'access prime time di La7 condotto da David Parenzo e Concita De Gregorio. L'argomento della discussione erano i vaccini contro il coronavirus nell'ottica della possibile introduzione dell'obbligo vaccinale da parte del governo guidato da Mario Draghi. Nel corso dell'ultima conferenza stampa, infatti, il presidente del Consiglio, supportato dal ministro della Salute, ha aperto alla possibilità che nei prossimi mesi si possa ipotizzare questa strada per aumentare ulteriormente la percentuale di persone protette dal vaccino. L'idea, stando a fonti di governo, è quella di estendere l'obbligatorietà della somministrazione ad altre categorie di lavoratori.

Analizzando la risolutezza del premier, sia nel confermare l'ipotesi dell'obbligo vaccinale che quella della somministrazione della terza dose, Franco Bechis ha fatto una digressione personale, parlando della sua esperienza privata con il Covid. Il direttore de Il Tempo ha da poco perso sua madre a causa del coronavirus. La donna non si era vaccinata perché, come sostiene Bechis, il suo medico curante era un no vax e non ne ha consigliato la somministrazione. "Mia mamma si fidava molto di uno di questi medici che era quello che ce l'aveva in cura. Non ha mai avuto niente, aveva delle allergie e quello le ha messo in testa che se lei avesse fatto il vaccino sarebbe morta. Mia mamma ha preso il Covid ed è morta di Covid", ha detto Franco Bechis visibilmente commosso.

Evidente e comprensibile la rabbia del direttore per la perdita del suo genitore: "Quel medico lì io lo brucerei perché eravamo quasi riusciti a convincerla. Avevo un appuntamento con un medico per fissare il vaccino purtroppo invece è stato troppo tardi. A quei medici non succede niente, perché ci sono procedure lunghissime dell'ordine dei medici se non appartengono alla sanità. Se esercitano in proprio non succede niente". Comprensibile la commozione da parte di Franco Bechis nel raccontare un episodio così privato della sua vita ma anche quella dei conduttori in studio, travolti dall'onda emotiva del direttore in collegamento con lo studio.

Commenti