Migranti, Sea Eye va all'assalto: è già pronta a tornare in mare

A una settimana dall'ultimo blitz, la Alan Kurdi è pronta a lasciare il porto di Maiorca e navigare verso le coste libiche

Dobbiamo aspettarci un nuovo assalto ai nostri porti. A una settimana dall'ultimo blitz, la nave "Alan Kurdi" della ong tedesca Sea Eye è già pronta a lasciare il porto di Maiorca, dove è ancorata, e navigare verso le coste libiche per andare a recuperare altri migranti che si mettono in viaggio per entrare clandestinamente in Europa.

Dopo l'ultimo braccio di ferro con l'Italia e Malta per i 65 clandestini recuperati al largo della Libia, l'ong tedesca è pronta a tornare in mare. Molto probabilmente riprenderà le missioni di soccorso dei migranti nel Mediterraneo già a fine mese. La nave "Alan Kurdi", che batte bandiera tedesca, si trova attualmente nell'isola spagnola di Maiorca dove si sta preparando per la nuova missione che, come ha fatto sapere il portavoce dell'organizzazione, Gorden Isler, dovrebbe partire fra il 22 e il 24 luglio. Insieme a Mediterranea Saving Humans, Sea Watch e Proactiva Open Arms, Sea Eye è una delle organizzazioni non governative più attive davanti ai porti libici. "Non siamo intimiditi da un ministero dell'Interno", ha ripetuto Isler in più di un'occasione sfidando apertamente Matteo Salvini.

Come ricorda l'agenzia Agi, la Sea Eye fu fondata nel 2015 dall'imprenditore Michael Buschheuer e ha tra i sostenitori la Chiesa evangelica in Germania (Ekd), il Centro di sostegno mennonita e l'Arcidiocesi di Monaco e Frisinga. Nel dicembre dell'anno scorso la nave "Alan Kurdi" aveva compiuto la sua ultima missione con il vecchio nome "Professor Albrecht Penck". L'11 febbraio a Palma di Maiorca è stata poi ribattezzata con il nome del bambino curdo-siriano di tre anni il cui corpo era stato trovato senza vita su una spiaggia turca nel settembre del 2015. Insieme a lui erano morti, in seguito a un naufragio, il fratello Ghalib e la madre Rehana.

Le operazioni condotte in mare da Sea Eye non sono sempre a prova di diritto, come invece vorrebbero farci credere. Anche l'intervento della scorsa settimana non è stato poi così cristallino. Dal gommone, su cui viaggiavano 65 migranti, non era partito alcun sos perché, come ha rivelato lo stesso Isler, "gli occupanti non avevano telefono satellitare o gps". "Le persone a bordo hanno avuto una fortuna incredibile a essere stati trovati… probabilmente non avrebbero raggiunto un luogo sicuro e sarebbero scomparsi in mare", ha spiegato il capo missione della "Alan Kurdi" ammettendo che il gommone aveva un motore perfettamente funzionante e abbastanza carburante. Anche in questo caso l'ong tedesca si è rifiutata di riportare i clandestini in Libia o di attraccare in Tunisia e ha ingaggiato un braccio di ferro fino ad ottenere l'ingresso alla Valletta.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Giorgio5819

Sab, 13/07/2019 - 18:15

Spero vivamente che scoppi....

seccatissimo

Sab, 13/07/2019 - 18:18

Allora, le vogliamo silurare una buona volta tutte queste navi pirata delle ong che insistono a volerci rifilare masse di gentaglia, cani e porci e delinquenti provenienti dall'Africa ?

maricap

Sab, 13/07/2019 - 18:21

Popolo ribellati, se non vuoi che i tuoi figli finiscano schiavi dei trogloditi invasori. Tutte le quinte colonne, formate dai traditori della propria gente, devono essere smantellate. Costi quel che costi, e così sia.

vince50

Sab, 13/07/2019 - 18:42

Possono questo e altro ancora.

DRAGONI

Sab, 13/07/2019 - 18:44

BLOCCO NAVALE! E' LA MEDICINA RISOLUTIVA PER QUESTA GUERRA NON DICHIARATA ALL'ITALIA DA PARASSITI NEGRIERI CHE BATTONO BANDIERE DI NAZIONI EUROPEE CHESONO GOVERNATE DAI CATTO COMUNISTI.

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 13/07/2019 - 18:45

Su forza correte che c'è Macron con la Racchietta, che vi aspetta a Marsiglia!!!!jajajajajajaja.

ESILIATO

Sab, 13/07/2019 - 18:46

Se entrano nelle acque libiche non autorizzati la marina libica deve fare fuoco su di loro ed affondarli. Dopo di che possono andare all'ONU a piangere e lamentarsi.

Italianocattolico2

Sab, 13/07/2019 - 18:46

Chissà che la Guardia Costiera Libica non si stanchi di essere presa in giro e gli insegni il rispetto per gli altri paesi. Questi strani proseliti delle chiese evangeliche vanno a caricare a pagamento i parassiti paganti ma non li vogliono in Germania. Perché ??? Puzzano ???

dot-benito

Sab, 13/07/2019 - 18:51

CI SONO I PORTI FRANCESI APERTI PERCIO' SE NE VADANO IN FRANCIA

mozzafiato

Sab, 13/07/2019 - 18:58

beh ... speriamo che il nuovo DL sicurezza sia pronto per lo meno per spillare quattrini a queste vere e proprie organizzazioni a delinquere, visto che l'appoggio della magistratura rossa, E' SALDAMENTE ASSICURATO

AmilcareTafazzi

Sab, 13/07/2019 - 18:59

La si sperona e affonda durante la ricerca di scafisti

mozzafiato

Sab, 13/07/2019 - 19:03

ESILIATO: tranquillo che i fratelli della costa delle ONG SI TENGONO BEN LONTANI DALLE ACQUE TERRITORIALI LIBICHE ! Sanno benissimo che possono essere colati a picco in un batterbaleno ! I libici non sono mica gay come il putridume che comanda in europa !!!

Ritratto di ammazzalupi

ammazzalupi

Sab, 13/07/2019 - 19:07

AFFONDARE, AFFONDARE, AFFONDARE!!!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Sab, 13/07/2019 - 19:11

A parte certi atteggiamenti della Trenta che pretende una legge speciale per usare naviglio da guerra (Prodi mandò una corvetta a fermare un barcone, nel 1997 e non ci furono difficoltà a farlo), basterbbe che la Gdf usasse i pattugliatori d'altura (stazza 1500 tonn.), a scopo sicurezza, per impedire l'ingresso di navi in acque territoriali. com prendo che questa sarebbe un'azione molto forte, però a prepotenze di chi vuole entrare nelle nostre acque, si risponde in modo determinato inizialmente. Poi segue, se si viola la legge, la confisca immediata del barcone e multe salatissime per chi non rispetta le nostre leggi.

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 13/07/2019 - 19:11

Forse non saranno intimiditi da Salvini,più probabile lo siano dinanzi alla certezza della confisca della nave e di una multa da 1 milione di euro. Essendo komunisti sono molto sensibili ai beni "nateriali".

Ritratto di mina2612

mina2612

Sab, 13/07/2019 - 19:18

Come si fa a restare calmi kegfenfo queste notizie? Ma non nei confronti delle Ong o delle barchette che vanno e vengono a loro piacinento, ma nei confronti di chi dovrebbe e potrebbe emettere qualche legge, almeno in metito al sequestro delle imbarcazioni.. ma che sua un compito troppo arduo per camere o governo?

Macrone

Sab, 13/07/2019 - 19:20

Beh! Andranno a Malta e li porteranno in aereo in Germania. Cavoli loro.

Ritratto di nordest

nordest

Sab, 13/07/2019 - 19:25

Hanno voglia di farsela sequestrare ; ? Speriamo faremo la raccolta di barche da museo .

Massimo25

Sab, 13/07/2019 - 19:28

se avessimo un governo con i coglioni e se entrasse in acque italiane e forzasse il blocco va affondata con tutto quello che ha a bordo..basta!!!!!

franky55

Sab, 13/07/2019 - 19:33

Fateci caso adesso appena arriva in prossimità della Libia troverà "per caso" un barcone che per giorni era in attesa di partire poi ci vogliono far credere che non ci sono le prove di comunicazione tra scafisti e ONG ma cosa ci vogliono far credere !!!!

Tommy40

Sab, 13/07/2019 - 19:37

L'essenziale che vadano in Francia, perché se vogliono scaricare la merce in Italia stavolta sentiranno la protesta del popolo. Salvini deve radunare la gente a protestare. La Francia e la Germania tramano con i nostri comunisti di farci invadere da orde di africani, delinquenti e parassiti.

Ritratto di Walhall

Walhall

Sab, 13/07/2019 - 19:45

Se arriva in Italia, astenersi dal pagare la quota spettante alla UE. Se lo impongono, dichiarare lo stato di guerra e affondare al primo sconfinamento. Con questa gentaglia, senza i cannoni non si ragiona. La diplomazia non serve a nulla.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Sab, 13/07/2019 - 20:05

Appena partono, telefonano e prenotano i "migranti" dalla Guardia costiera libica, così come si prenotano le pizze. Giunti sulle coste libiche la guardia costiera consegna i migranti e incassa la mancia. Normale amministrazione.

Ritratto di BoycottPoliticalCorrectness

BoycottPolitica...

Sab, 13/07/2019 - 20:15

Se scaricano la merce in Italia sarebbe la quarta galera che viene sequestrata e un altro equipaggio sarà indagato e processato. Poi assolveranno tutti, si sa, ma sai che rogna e che perdita di business farsi tutta la stagione migliore fermi al palo. L’altra volta sono andati a Malta mica per nulla. Però stavolta Malta non li vorrà, gli ipocriti francesi tanto amati dai fessi italiani tanto meno e quindi sarà Italia. Venghino signori, mancate solo voi ai ferri per mettere la parola fine allo scafismo industriale.

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Sab, 13/07/2019 - 20:28

Basta che non passi dall'Italia, poi ogni altro porto, se li fanno entrare, va bene.

Ritratto di CaviarBreakfast

CaviarBreakfast

Sab, 13/07/2019 - 20:33

Vabbé, le ONG ci magnano su, ma a leggere 'sto giornale pare sia l'unico problema dell'Italia. State in fissa proprio, eh.

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Sab, 13/07/2019 - 20:35

Troverà immediatamente un barcone... così..... per caso!

Reip

Sab, 13/07/2019 - 20:49

AFFONDARE LA NAVE, SUBITO!

Celcap

Sab, 13/07/2019 - 20:50

Nell’articolo si legge "Non siamo intimiditi da un ministero dell'Interno". Sbagliato è il Ministero dell’interno che non è intimidito da una o più navi pirata di varie ong. Forse stanno facendo un po’ di confusione.

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Sab, 13/07/2019 - 21:30

Che tempeste e flutti affondino la nave negriera

lappola

Sab, 13/07/2019 - 21:36

Aspettiamo che entri nelle acque territoriali italiane e subito lanciamo di bei siluri che la centrino in pieno. Una mossa come questa risolve tutti i problemi futuri. Poi proponiamo il lanciatore per il premio Nobel.

killkoms

Sab, 13/07/2019 - 21:41

un po di mine a tempo che li farebbero affondare in zona sar libica,e la pianterebbero di fare scherzi!

Una-mattina-mi-...

Sab, 13/07/2019 - 22:06

A QUESTI QUI SIR FRANCIS DRAKE GLI FA UN BAFFO... LO STESSO, ANCHE 007... GLI INFAMI HANNO, DI FATTO, LICENZA OMNIBUS DI IMPUNITA', ED INFRANGONO: 1-IL VOLERE POPOLARE, 2-LE DEMOCRAZIE, 3-LE LEGGI, 4-IL SENSO COMUNE DELLE COSE, 5-LA LOGICA.

stefi84

Sab, 13/07/2019 - 22:29

Capisco che le Ong voglaino aiutare Salvini ad avere più voti, ma questi sbarchi arppresentano solo il 9% del totale. Una specie di diversivo, intanto le nostre navi ne recuperano la metà e il resto arriva dai barchini. Ma finchè c'è il miele le formiche riusciranno sempre ad entrare... quindi è quello da togliere.

Malacappa

Sab, 13/07/2019 - 22:37

E noi pronti a silurarla

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 13/07/2019 - 22:48

Affondarla è normale, se la va a cercare, questa nave criminale.

Giorgio Rubiu

Sab, 13/07/2019 - 23:51

Non si può cannoneggiare una nave disarmata e non in guerra, ma le si può impedire con la forza di entrare in acque italiane, esattamente come fa l'Australia in difesa delle proprie coste. Rifornire di acqua e cibo, dare assistenza medica e farmaceutica a bordo in modo che i Fratoianni e Delrio non abbiano alcun motivo per recarsi a bordo, ma lasciarla fuori e, se cerca di forzare il blocco, la si può affiancare e sospingere al largo. Rimorchiatori d'altura (che non dipendono dalla Trenta) protetti da mezzi armati della Polizia di Stato (che dipendono da Salvini) hanno la capacità e la potenza necessarie per farlo. Poi, spingerla e scortarla verso le coste Francesi,Ajaccio (Corsica) è la costa più vicina ma,se necessario,possiamo accompagnarla anche in qualsiasi porto della Costa Azzurra.

momomomo

Dom, 14/07/2019 - 00:02

..."...Non siamo intimiditi da un ministero dell'Interno..."... Finalmente l'avete detto!!! Allora è col Ministero dell'Interno Italiano che ce l'avete.... !!!!

Ritratto di massacrato

massacrato

Dom, 14/07/2019 - 00:05

Tanti commenti e tutti più o meno condivisibili. C'è però un vulnus generalizzato: tutti dimenticano chi comanda veramente in Italia. Il governo è solo un teatrino da oratorio che serve ad illudere gli elettori, il POTERE sta altrove e non ha bisogno di voti.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Dom, 14/07/2019 - 00:48

stefi84 - 22:29 É un problema di non facile soluzione. I barchini arrivano con l'ausilio delle navi madri, ergo se non c'è una sorveglianza capillare del mare anche via cielo sia da parte italiana che libica, non si avranno significative riduzioni. Meglio sarbebe che questa commissione Ue di sfaticati e (volutamente) strabici trovasse lei una soluzione più a monte, in Libia, nel Niger dove i francesi fanno il loro comodo per metterci in difficoltà. Nel frattempo dobbiamo arrangiarci: non c'è altro da fare.

apostrofo

Dom, 14/07/2019 - 01:18

Salvini le farà accompagnare nei porti francesi che anelano ad avere immigrati, tanti' è vero che premiano chi li porta in Europa. O solo quelli che li portano di prepotenza in Italia, anche violando scientemente le leggi dello Stato ?

Ritratto di nando49

nando49

Dom, 14/07/2019 - 08:22

Adesso hanno una alternativa :la Francia di Macron!

kennedy99

Dom, 14/07/2019 - 11:48

mi sembra stranissimo che i 65 finti profughi non avessero il telefono satellitare o il gps di solito gli scafisti lo danno a tutti con le istruzuoni per farsi trasbordare. il caso è veramente strano. e strano anche l'incontro fortuito.