Minorenne si tuffa nella fontana e viene segnalato alla Procura

È accaduto nel Brindisino. Ora il 16enne sarà chiamato a rispondere del reato di uso distorto dei monumenti storico-artistici

Sfidando il clima rigido delle notti di Santo Stefano e di San Silvestro, a torso nudo, si è tuffato nella vasca della storica fontana di piazza Umberto I a Francavilla Fontana, un Comune in provincia di Brindisi, e poi si è arrampicato sul monumento. Per questo, un ragazzino di 16 anni, a conclusione delle indagini, è stato segnalato alla Procura dei minorenni di Lecce dai carabinieri della stazione di Francavilla Fontana.

La "bravata" non è passata inosservata. È stata notata anche dalle numerose persone presenti nella piazza in pieno centro storico. Il gesto, fortunatamente, non ha avuto conseguenze né per il giovane né per il monumento. Lui sarebbe potuto scivolare o la fontana sarebbe potuta essere danneggiata. Il 16enne sarà comunque chiamato a rispondere del reato di uso distorto dei monumenti storico-artistici.

Ma non è il primo caso simile in Puglia. Nell'estate di due anni fa, un uomo passò agli onori della cronaca per aver fatto il bagno in una fontana a Brindisi. Di quell'uomo non si è mai conosciuta l'identità. Fu immortalato in alcune foto che circolarono in rete. Era regolarmente "armato" di telo da mare, pensava di fare qualche bracciata in splendida solitudine, quasi sognava, come il Marcovaldo di Calvino costretto alle vacanze in città; ma nell'era digitale nulla sfugge e il suo bagno diventò virale sui social.