Dopo Moncler, Report prova a "spennare" il fratello di Romano Prodi

La Gabanelli indaga sulla municipalizzata Hera, che tratta rifiuti tossici. E nelle carte spunta Vittorio Prodi

Dopo Moncler, Report prova a "spennare" il fratello di Romano Prodi

Dopo aver "spennato" Moncler, Milena Gabanelli si dedica a Romano Prodi. O meglio, al fratello Vittorio, immischiato nel trattamento dei rifiuti pericolosi.

Sotto i riflettori di Report nella puntata che andrà in onda domenica prossima, infatti, è finita Hera, una delle più grandi municipalizzate dei rifiuti d'Italia posseduta da 180 comuni dell'Emilia Romagna. Partner dell'azienda è Protex Italia di Forlì a sua volta posseduta dalla Laboratori Protex di San Marino di proprietà della fiduciaria bolognese Sofir e di una serie di imprenditori tra cui spicca proprio Vittorio Prodi. Nel 2012, secondo gli ispettori di Bankitalia, Sofir avrebbe commesso irregolarità nella gestione di centinaia di milioni di euro provenienti da San Marino. Inoltre sotto la sede Hera a Bologna sarebbero stati seppelliti rifiuti tossici.

Commenti