Vanno in monopattino, multati a soli 4 e 6 anni: "Intralciano il traffico"

Due cuginetti sono stati multati perché ''d'intralcio al traffico'' col monopattino. Intanto, il sindaco Beppe Sala chiede un inasprimento delle multe per i bikers

Andavano in monopattino e per questo sono stati multati. Chi sono gli impavidi trasgressori? Due bimbi di 4 e 6 anni che sono stati sanzionati con una multa di 121 euro dai vigili urbani di Leni, piccolo comune dell'isola di Salina (Eolie), per ''intralcio al traffico''.

La vicenda

Sono tempi difficili, persino se sei un bambino e te la spassi a bordo di un monopattino per qualche ora. In questo caso, a dire il vero, si tratta di due cuginetti, l'uno 4 e l'altro 6 anni, che hanno dovuto arrestare la corsa a bordo del veicolo - il classico giocatollo a rotelle, in realtà - perchè ''intralciavano il traffico''. O, almeno, questo è quanto avrebbe rilevato il vigile che ha staccato la multa recapitata a mamma e papà: 121 euro da versare il prima possibile. E così è stato. Le famiglie dei ragazzini, entrambi figli di rinomati imprenditori di Barcellona Pozzo di Gotto, hanno provveduto tempestivamente a sanare la sanzione non senza, però, storcere prima il naso. Stando a quanto racconta Il Messaggero, la madre di uno dei due bimbi, Paola di Donato, è consigliere comunale d'opposizione. Un caso? ''Nessuna ripicca politica - assicura il sindaco di Leni, Giacomo Montecristo - Bisogna educare i figli a parcheggiare la bici''. E se le regole sono tali per definizione, allora, valgono sia per grandi che per piccini.

"A Milano multe più severe"

La questione dei monopattini, specie quelli elettrici, è ben più seria e articolata di quanto possa sembrare. Lo sa bene il sindaco di Milano Beppe Sala a cui la faccenda sta particolarmente a cuore. Se lo scorso maggio ne aveva incentivato l'acquisto con il ''bonus'' ora frena gli entusiasmi ricordando ai bikers che vi sono multe salatissime per chi non rispetta il codice della strada. ''Se i numeri dei monopattini sono oltre il consentito, - come riferisce un'indagine della Procura di Milano - è una cosa grave. Per cui suggerirei di togliere immediatamente l'autorizzazione a chi ha messo in giro più monopattini del previsto ", ha spiegato Sala, a margine della festa della Polizia locale. "Siamo disponibili a collaborare, ma poi rimango della mia idea: i monopattini possono essere uno strumento utile in un momento del genere, ma va fatta ancora vigilanza e osservazione prima di allargare le autorizzazioni - ha aggiunto -. Rimane anche il fatto che, paradossalmente, se noi non autorizzassimo le società che hanno in gestione le flotte dei monopattini e i cittadini se li comprassero da soli, saremmo punto e a capo. Quindi non bisogna concentrarsi solo sui monopattini delle flotte, ma dobbiamo essere più attenti in generale sulla gestione dei monopattini".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cgf

Dom, 04/10/2020 - 18:01

meglio andare ad 81 km/h?

Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Lun, 05/10/2020 - 10:25

Mah , se intralciavano il traffico , significa che si trovavano su strada con passaggio di auto , cosa pure rischiosa.Bimbi cosi' piccoli con i loro cosi da bambini,dovrebbero girare solo nei parchetti , signori genitori .

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 05/10/2020 - 10:29

Però quello che fanno le risorse, che hanno preso le nostre vie e giardini come dei vespasiani, questo Sala non interessa. Vuole le regole?,....ma mi faccia il piacere, allora le faccia rispettare a tutti.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 05/10/2020 - 10:31

Per gli adulti invece no?

Ritratto di Trinky

Trinky

Lun, 05/10/2020 - 10:44

Sala va di buffonata in buffonata a scopo pubblicitario per la sua ricandidatura a sindaco: forse farebbe meglio a pensare ai topi, alle ciclabili che incasinano il traffico, a contare il numero dei vaccini che gli arriveranno............e, soprattutto, si preoccupi di organizzare un aperitivo sui navigli con Zingaretti, Gori, Conte, Travaglio e Fabio Fazio!

Ritratto di Flex

Flex

Lun, 05/10/2020 - 11:50

I responsabili di questa "demenzialità" è il governo che ha consentito l'uso indiscriminato di questo mezzo. Quando si assumono decisioni senza pensare alle conseguenze si è solo degli irresponsabili. Hanno messo in pericolo gli utilizzatori e penalizzato la circolazione. Serve un nuovo e serio regolamento che includa anche le biciclette nel rispetto del C.d.S., consentire ai ciclisti di "circolare dove gli pare" come contromano, sui marciapiedi e nelle aree pedonali senza nessun rispetto non va assolutamente bene. Occorrono piste dedicate ai cicli e ai monopattini se si vuoli incentivare l'uso di questi mezzi, lòasciando libere le carreggiate degli autoveicoli.

dagoleo

Lun, 05/10/2020 - 12:25

mi sembra giusto e poi, cosa non secondaria, non erano mica risorse, quindi massima severità.

trasparente

Lun, 05/10/2020 - 13:09

Educare a suon di multe porta a ripercussioni psicologiche negative sui bambini e genitori. Bastava una tirata d'orecchie come una volta, solo che probabilmente questo al giorno d'oggi viene visto come una forma di violenza...

cecco61

Lun, 05/10/2020 - 13:33

Quando avevo quell'età, con bicicletta o altro, non potevo assolutamente varcare il cancello del cortile (pena severo castigo). Uso vietato quindi non solo in strada, ma pure sui marciapiedi. Se poi il pargolo casca e finisce contro una macchina tutti ad impiccare l'automobilista. Ma sono bambini, ma le biciclette vanno piano (anche se non è vero), ma sono ecologici e quindi si consente e si giustifica la divisione tra cittadini di Serie A e quelli di Serie B. Poi, in caso di incidente, tutti a frignare, a battersi il petto per il morto di turno e a cercare un capro espiatorio a cui far pagare la propria incoscienza.

Eii

Lun, 05/10/2020 - 14:47

hahhahahahahaha a milano hanno fatto la pista ciclabile n mezzo la strada, siiii a destra c'è il marciapiede, poi andando a sinistra verso il centro della strada si trovano i posti auto, poi il vialetto delle biciclette e poi quello per le auto.