Monza, un debito di 50 euro: picchiato a sangue dallo spacciatore

Il 25enne non aveva pagato la droga. Lo spacciatore gli ha teso un'imboscata al parcheggio dell'Auchan di Monza. L'aggressore, un marocchino di 35 anni, è finito in manette insieme alla compagna italiana di 43

Monza, un debito di 50 euro: picchiato a sangue dallo spacciatore

Calci e pugni a non finire. E persino un coltello puntato alla gola. Scene di una violenza inaudita in pieno giorno, fuori da un centro commerciale di Monza (guarda il video). Il tutto per un piccolo debito di droga: 50 euro. Per il brutale pestaggio, come racconta il Corriere della Sera, sono finiti agli arresti uno spacciatore marocchino di 35 anni e la compagna italiana di 43 anni.

Lo scorso 15 ottobre un ragazzo di Monza è stato aggredito dai due spacciatori che, dopo averlo immobilizzato e pestato, lo hanno rapinato. Quindi, si sono allontanati nell'indifferenza generale. La vittima ha immeditamente sporto denunciae, grazie all'analisi dei tabulati telefonici, alle immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza e alle testimonianze dei presenti, i poliziotti sono riusciti ad arrestare il marocchino e l'italiana.

I due spacciatori, che vivono in una villetta a Limbiate, avevano un giro di cocaina da svariate migliaia di euro. Adesso sono accusati di spaccio e rapina. Quando i poliziotti lo hanno arrestato, il marocchino stava già scontando una condanna ai domiciliari.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti