È morta la figlia di Bob Geldof

La 25enne Peaches è stata trovata senza vita nella sua casa di Wrotham, nel Kent

È morta la figlia di Bob Geldof

Peaches Geldof, figlia 25enne del musicista Bob Geldof e della scomparsa Paula Yates, è stata trovata morta nella sua casa di Wrotham, nel Kent. Nel suo ultimo messaggio su Twitter Peaches aveva postato una sua foto da piccola che la ritraeva con la mamma, morta per overdose nel 2000, quando lei aveva solo undici anni. Giovanissima giornalista (a 15 anni scriveva per Elle Magazine, continuando poi per Guardian e Telegraph), dalla carta stampata era passata alla tv e in seguito aveva fatto la modella. La scorsa settimana aveva partecipato al lancio di una linea di abbigliamento di Tesco a Londra. Sposata in seconde nozze con il musicista Thomas Cohen (leader della band Scum), aveva avuto due figli, Astala e Phaedra.
"Peaches è morta. Sentiamo più che dolore", dice Bob Geldof distrutto dal dolore. "Era la più selvaggia, la più divertente, la più intelligente e la più spiritosa e la più matterella di tutti noi. Scrivere 'era' mi distrugge. Bambina bellissima. Come può essere possibile che non ti rivedremo? Come può essere sopportabile?".
Il marito di Peaches, Thomas Cohen, ha voluto ricordare così la donna: "La mia adorata moglie Peaches era amata da me e dai suoi due figli Astala e Phaedra e parlerò loro di lei tutti i giorni. La ameremo per sempre", ha dichiarato Thomas Cohen.

La dinamica

"La polizia è stata chiamata alle 13.35 del 7 aprile 2014 presso un indirizzo vicino Wrotham in seguito alla segnalazione di una donna in difficoltà", fa sapere la polizia del Kent, spiegando che "in questa fase la morte viene trattata come improvvisa e senza spiegazioni" e che gli agenti sono al lavoro per stabilirne le circostanze.

Commenti