Cronache

Muore in incidente aereo il numero uno di Total

L'aereo di De Margerie si è schiantato contro un mezzo spazzaneve guidato da uomo ubriaco

Muore in incidente aereo il numero uno di Total

È morto questa notte all'aeroporto di Mosca Christophe de Margerie, ceo del gigante petrolifero francese Total. Il manager si trovava a bordo di uno dei jet aziendali, un Falcon 50, che durante il decollo si è scontrato con un mezzo per la rimozione della neve. Nell'incidente sono morti anche i tre cittadini francesi che componevano l'equipaggio.

La visibilità al momento della tragedia era di 350 metri e l'uomo a bordo dello spazzaneve non è rimasto neanche ferito, ma pare fosse "sotto l’influenza dell’alcol", come sostiene il portavoce del comitato di investigazione russo, Vladimir Markin. 

De Margerie aveva 63 anni e dopo aver trascorso tutta la sua carriera all’interno della società, de Margerie era diventato direttore generale nel 2007 e amministratore delegato nel 2010. Il suo attuale mandato terminava il prossimo anno, ma in base allo statuto del gruppo, recentemente modificato, avrebbe potuto rimanere in carica ancora per altri anni.

Parigi ha aperto un'inchiesta per omicidio colposo. Il presidente francese Francois Hollande, dopo aver appreso "con stupore e tristezza" la notizia, ha sottolineato "il talento" di Christophe de Margerie volto "a difendere l’eccellenza della società". La Francia ha perso "uno dirigente d’impresa fuori dal comune, un grande capitano d’industria e un patriota" ha commentato il primo ministro francese Manuel Valls. 

Commenti