Occupa una strada di Napoli. E la trasforma in una lavanderia

I consiglieri dei Verdi, Borrelli e Gaudini: “Si tratta di un insopportabile atto di arroganza, chiediamo alla Polizia municipale di provvedere alla rimozione immediata della recinzione abusiva”

Occupa una strada di Napoli. E la trasforma in una lavanderia

Recinta la strada pubblica e ne fa una lavanderia personale. Succede a Napoli, in via Santa Maria della Neve, dove un residente deciso arbitrariamente di utilizzare un intero tratto dell’arteria per stendere i suoi panni. A denunciare il curioso episodio, a Napoli Today, sono i consiglieri regionale e comunale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli e Marco Gaudini.

“Nei pressi dell'istituto Bernini, in via Santa Maria della Neve – spiegano i due consiglieri del Sole che ride – un residente ha pensato bene di recintare abusivamente un intero tratto di strada pubblica per realizzare la propria lavanderia personale dove stendere i panni. Si tratta di un insopportabile atto di arroganza per il quale chiediamo alla Polizia municipale di provvedere alla rimozione immediata della recinzione abusiva, sanzionando l'autore”.

Gli esponenti dei verdi lanciano l’allarme: “Sempre più spesso nella nostra città incivili e delinquenti si appropriano di spazi pubblici abusivamente per fini personali. Feste, matrimoni, prime comunioni, funerali, sono occasione in diversi rioni per chiudere arbitrariamente le strade, anche quelle carrabili. Per non parlare delle aree requisite dai parcheggiatori abusivi. Contro questa arroganza è necessario allertare tutte le forze dell'ordine sul territorio per impedire simili episodi”.

Commenti