Cronache

Aosta, l'aeroporto costa mille euro a passeggero

Nel 2015 duemila arrivi e due milioni di spese per i valdostani

Aosta, l'aeroporto costa mille euro a passeggero

"Ci costa meno regalare una Panda a ogni passeggero piuttosto che tenere aperta la linea". Così un mese fa l’assessore valdostano ai Trasporti, Aurelio Marguerettaz, motivò la decisione di chiudere la ferrovia Aosta-Pré-St-Didier. I 350 passaggeri giornalieri erano troppo pochi a fronte di una spesa di 10 milioni di euro necessari per la messa in sicurezza della linea.

Oggi, spiega La Stampa, i valdostani si chiedono la stessa cosa sull’aeroporto "Corrado Gex", uno scalo che perde parecchi milioni di euro. I dati snoccialati dallo stesso Marguerettaz sono impietosi: duemila passeggeri in un anno a fronte di una spesa della Regione pari a 2 milioni di euro. Ogni passeggero del Gex costa mille euro a ogni valdostano. A questo bisogna aggiungere varie spese indispensabili a mantenere aperta la struttura che finora, secondo i calcoli dei Cinquestelle, è costata oltre 40 milioni di euro e non vede un aereo di linea dal 2008, quando la pista venne chiusa per installare la radioassistenza e per prolungarla fino a 1500 metri.

Quei cantieri, oltre a un avveniristico Terminal progettato da Gae Aulenti da dieci milioni di euro, avrebbero dovuto far atterrare "i charter delle nevi che porteranno almeno 45 mila turisti l’anno", raccontavano le autorità regionali e i vertici di Avda, la società che gestisce lo scalo di proprietà della Regione per il 49% e dei petrolieri Costantino per il restante 51%. L’assessore Marguerettaz ha spiegato che"il numero dei passeggeri transitati è di 2076, di cui 947 come arrivi e partenze di aviazione generale, voli di Stato e aerotaxi, e 1129 come voli locali, essenzialmente legati al volo sportivo".

L’unico scalo valdostano è considerato tra i migliori d’Europa per gli alianti, in virtù delle particolari correnti ma a preoccupare sono gli alti costi: "Nel 2015 sono stati impegnati quasi due milioni di euro - ancora Marguerettaz - e le spese sono state orientate, per il 99 per cento, al corrispettivo contrattuale a favore dell’Avda che gestisce l’opera. A queste cifre vanno aggiunte le spese condominiali annue, lo smaltimento rifiuti e quelle legate ai vari contenziosi legali. Non sono comprese invece le spese per elisoccorso e servizio dei vigili del fuoco, perchè sono esborsi obbligatori a prescindere dalla vocazione dell’aeroporto"

Ci sono, inoltre, 14 contenziosi legali tra Regione e Avda, costati finora 40 mila euro per pagare gli avvocati e negli ultimi 6 anni solo per la gestione la Regione ha speso 18 milioni di euro. Oggi la neve copre le erbacce e il cantiere della struttura firmata Gae Aulenti è abbandonato da anni e per questa la Regione ha stanziato altri 6,5 milioni per finire il Terminal. Lo scalo attualmente è tecnicamente aperto e funzionante, vi lavorano 32 dipendenti Avda, i pompieri e fino a pochi mesi fa c’era pure il posto fisso di polizia. Ma il "Corrado Gex" non interessa a nessuna compagnia.

Commenti