"Migliaia di morti per influenza". L'anno nero senza il lockdown

Tra i deceduti soprattutto anziani. L’allarme dei geriatri: “Profilassi ancora poco diffuse”

In Italia nelle ultime ora siamo stati invasi da dati Istat, sul lavoro, la natalità, la salute e molti altri aspetti legati all’emergenza vissuta. Ebbene, c’è un dato che merita attenzione: quello relativo alle morti causate dalle epidemie. Dall’ultima guerra mondiale, l’Istat ricorda che l’Italia ha vissuto diversi momenti in cui la mortalità è stata particolarmente alta. Condizione dovuta alla presenza di virus e batteri. Se torniamo un attimo indietro, al 1956, ci accorgiamo che l’Asiatica aveva fatto ben 50mila morti in più.

Oltre 20mila morti nel 2015

Se invece guardiamo a cinque lustri fa, nel 2015 vi furono oltre 20mila decessi in circa tre mesi. Certo non pochi. Però in pochi se lo ricordano. Come ricordato da Il Giorno, l’asiatica fu causa del virus A/Singapore/1/57 H2N2, che venne isolato la prima volta in Cina nel 1954. Due milioni le vittime a livello globale. Solo un vaccino trovato in pochissimo tempo riuscì a fermare la strage. Sembra che i virus influenzali compaiano a distanza di cinque anni. Quello del 2015 si dimostrò particolarmente aggressivo, tanto da fare 22mila morti in più rispetto all’anno precedente, solo nel primo trimestre. Ma quasi nessuno se lo ricorda. Forse i problemi erano altri e la cosa era passata in secondo piano. Anche quell’anno i decessi interessarono soprattutto la popolazione anziana.

Poca profilassi anche tra gli anziani

Il geriatra Graziano Onder proprio in seguito a quella strage di anziani affermò che “nell'adulto anziano la vaccinazione antinfluenzale è sicura, fortemente raccomandata purtroppo la sensibilità rimane bassa, con una percentuale di copertura ridotta. Anche altre patologie invalidanti come herpes zoster (più conosciuto come fuoco di Sant' Antonio) e polmonite da pneumococco sono prevenibili tramite immunizzazione con vaccini testati, validi e sicuri”. Insomma, ciò che abbiamo vissuto quest’anno non è tanto dissimile da quello che avevamo già vissuto cinque anni fa. Solo che allora l’Italia rimase aperta. Nell’indifferenza totale.

L’influenza non è mai da prendere sotto gamba. Dopo un episodio virale abbiamo ben 6 volte in più di possibilità di essere ricoverati per un infarto acuto del miocardio. Ma passata la paura ce ne scordiamo puntualmente. Massimo Andreoni, docente all'Università di Roma Tor Vergata e direttore scientifico della Società italiana malattie infettive (Simit), ha scritto in un saggio pubblicato di recente che vaccinarsi è vantaggioso anche nella lotta all'antimicrobico resistenza.

I vaccini ci sono, basterebbe usarli

Secondo i dati emersi, nel caso in cui tutto il mondo si vaccinasse, si andrebbe incontro a un bassissimo utilizzo di antibiotici che adesso vengono usati per combattere le epidemie influenzali. Il modo per difendersi esiste, siamo noi che non ricorriamo ad esso. Le morti di bambini per morbillo, meningite da Haemophilus Influenzae di tipo B, o pertosse, potrebbero essere evitate. Le vaccinazioni ci sono e basterebbe farne ricorso. Il nostro Paese poi non è tra i migliori in fatto di corsa alle vaccinazioni. Ogni anno in autunno ogni regione lavora autonomamente alla campagna di prevenzione.

Onder, attuale direttore del Dipartimento malattie cardiovascolari, endocrino-metaboliche e invecchiamento dell'Istituto Superiore di Sanità, ha ricordato, riferendosi alle morti del 2015 che “l'influenza provoca, in Italia, in media, ottomila decessi l'anno attribuibili più o meno direttamente a questa affezione. Si stima inoltre che la polmonite da pneumococco, per la quale la vaccinazione esiste, ma è poco diffusa, sia in grado di provocare centinaia di migliaia di vittime ogni anno nel mondo. Decessi evitabili con un vaccino, a maggior ragione da consigliare dopo i 65 anni”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di DVX70

DVX70

Sab, 04/07/2020 - 10:29

L’ennesimo spot che prelude ad una campagna vaccinale di massa... purtroppo con mezzi coercitivi.

Ritratto di Iam2018

Iam2018

Sab, 04/07/2020 - 10:31

"...Se invece guardiamo a cinque lustri fa, nel 2015 vi furono oltre 20mila decessi ...". Forse non ho capito bene ma a me pare che un lustro equivalga a 5 anni quindi cinque lustri sono 5*5=25 anni. Cosa c'entra il 2015???

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 04/07/2020 - 10:39

...Le Regioni che quest'anno,hanno avuto più morti,sono quelle che hanno la popolazione supervaccinata da anni contro l'"influenza".Il "nostro governo",l'OMS,l'AIFA hanno puntato,su "mascherine","disinfettanti",sul "distanziamento sociale"(con danni psicologici enormi che ci porteremo avanti per decenni),con danni "economici" enormi,che ci porteremo avanti per decenni,senza preoccuparsi,che lo "stile di vita"(scelto o determinato nei fatti ambientali),all'interno della popolazione,creasse alla stessa condizioni di "estrema debolezza" ad ogni tipo di patologie virali!...Per esempio,durante il "confinamento",la maggior parte di "italiani" si è abbuffata a casa(diabete,...colesterolo,??...),fuma,si droga...però quando esce porta la "mascherina" e si disinfetta 20 volte al giorno le mani...(creandosi altri problemi).Si è subito alimentato il TERRORE,invece dell'INFORMAZIONE,per proteggere lo 0,5% della popolazione che avrebbe avuto dei problemi....

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 04/07/2020 - 10:51

DVX70 10:29....già,...con l'iniezione anche di "quantum dots" e schifezze varie...

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 04/07/2020 - 11:40

La galleria dei terrapiattisti non si esaurisce con quelli che credono che la terra sia piatta... Basta leggere i commenti pervenuti.

lorenzo3m6n

Sab, 04/07/2020 - 12:29

Se non si conosce il significato corretto di una parola, meglio non usarla. un lustro = 5 anni, quindi 5 lustri = 25 anni.

agosvac

Sab, 04/07/2020 - 14:28

Il motivo è semplice: nel 2015 non c'era stata questa campagna terroristica che c'è stata oggi da parte del Governo. Che le epidemie influenzali causano morti, lo si è sempre saputo, ma sta nell'ordinario andamento delle cose. Questo Corona virus ha casato,probabilmente, meno morti di quante causate da epidemie influenzali del passato, ma è stato strumentalizzato in maniera impropria. E' servito a mantenere al potere un Governo balordo voluto da un Presidente non extra partes. Se guardiamo i dati certi, 35 mila o anche 40 mila morti sono risibili a fronte di 60 milioni di italiani, si tratta solo dello 0,05%. Come si può bloccare una Nazione portandola allo sfascio solo per lo 0,05% di morti????? E' pura e semplice follia. Non dico idiozia perché mi metterebbero un sacco di x.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Sab, 04/07/2020 - 15:04

Purtroppo la campagna mediatica del terrore da parte del governo incalza e sta mietendo troppe vittime sia dal punto di visto psico/fisico sia dal punto di vista economico con molti esercenti costretti a chiudere perché non riescono a sostenere le spese di gestione con i protocolli di distanziamento da adottare.

GPTalamo

Sab, 04/07/2020 - 15:07

@agosvac: hai perfettamente ragione! Qui si stanno terrorizzando interi popoli solo per delle morti naturali, e perlopiu' di persone anziane. Bisognerrebbe accetare il fatto di non essere immortali, accettare il rischio dello 0.05%, e vivere una vita normale piuttosto che vivere cammuffati e agli arresti domiciliari. Se c'e' una cosa che il coronavirus ha chiarito, e' il potere assoluto di poche persone che rappresentano lo stato contro i cittadini, come si vede negli Hunger Games.

cgf

Sab, 04/07/2020 - 15:26

Renzi è stato molto bravo a "distrarre"

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 04/07/2020 - 15:27

agosvac 14:28...e tutto questo sotto gli occhi TERRORIZZATI,degli Italiani,che ormai cotti,come nell'esperimento della rana bollita di Chomsky,ad ogni settimanale "intenzione di voto",insistono nel votare,i responsabili di questo TERRORISMO,della rappresentazione mascherata del "FUFFAVIRUS",con un 30-40% che nemmeno si pronuncia,nemmeno alza la testa,e con il campanaccio al collo,come mandrie al pascolo,fanno MUUUUU!!(ah,il "campanaccio" prossimamente si adeguerà tecnologicamente,con il "salvifico vaccino",con una bella iniettata di "quantum dots")

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 04/07/2020 - 15:29

giùalnord 15:04...certo!