La Norvegia consegna all'Italia mullah Krekar: sospetto affiliato a Isis

Il chierico islamico è stato condannato in Italia per avere capeggiato un movimento radicale curdo, Rawti Shax, sospettato di legami con l’Isis

La Norvegia ha estradato ieri in Italia un predicatore islamico fondamentalista, Mullah Krekar. Egli, nato in Iraq 63 anni fa con il nome di Najmaddin Faraj Ahmad, viveva nel Paese scandinavo come rifugiato dal 1991, ma non ha mai acquisito la cittadinanza norvegese. La sua estradizione è stata eseguita dalle autorità di Oslo sulla base del via libera dato a febbraio dalla Corte suprema nazionale, mettendo così fine ai reiterati tentativi dei legali del religioso curdo di evitare a quest’ultimo l’espulsione della Norvegia.

È infatti dal 2007, ricorda la Bbc, che le istituzioni del Paese nordico provano ad allontanare Krekar, considerato una minaccia per la sicurezza pubblica, dal territorio nazionale. Sul predicatore musulmano gravava appunto da anni l’accusa di avere fondato l’organizzazione estremista Ansar al-Islam.

Finora però, evidenzia l’emittente, i tentativi di Oslo di espellere il chierico rimandandolo nello Stato di origine, ossia l’Iraq, non sono mai andati a buon fine, poiché la legge norvegese impedisce al governo di mettere in pericolo l’incolumità delle persone estradandole in nazioni dove rischiano di essere condannate alla pena di morte.

Di conseguenza, il fondamentalista curdo, classificato come terrorista dall’Onu e dagli Usa, è sempre scampato ai provvedimenti di espulsione emessi nei suoi confronti dalla Norvegia per motivi di sicurezza nazionale, data la normativa penale fortemente repressiva in vigore in Iraq.

Tuttavia, l’occasione giusta per allontanare Krekar dal Paese scandinavo si è presentata nel luglio del 2019, quando la magistratura italiana ha condannato il chierico a 12 anni di carcere per avere capeggiato il movimento Rawti Shax, sospettato di legami con l’Isis e di pianificare attentati contro il mondo occidentale. L’imputato si era sempre difeso da questo processo sostenendo la falsità della tesi accusatoria.

Una volta ottenuto anche il parere favorevole della Corte suprema di Oslo all’estradizione del predicatore nel Belpaese, le istituzioni norvegesi hanno quindi potuto procedere senza problemi all’espulsione del cittadino iracheno, attuata appunto ieri.

A confermare l’allontanamento del fondamentalista curdo è stata, riporta il network londinese, Monica Maeland, ministro della Giustizia dello Stato nordico, rivelando contestualmente che le autorità di Roma avrebbero garantito di fornire al condannato tutta l’assistenza medica di cui avrà bisogno.

L’estradizione in Italia di Krekar ha subito indignato Brynjar Meiling, avvocato del sessantatreenne, che ha accusato la Norvegia di esporre a gravi rischi la salute del predicatore. Il legale ha infatti evidenziato la grave epidemia di coronavirus in corso proprio in territorio italiano, denunciando che il suo assistito rischierebbe lì di perdere la vita a causa del contagio incriminato.

Il cittadino iracheno, accusa l’avvocato citato dalla Bbc, sarebbe infatti un soggetto a rischio, ossia pericolosamente vulnerabile all’infezione, dato che soffre di diabete e di ipertensione.

Di conseguenza, Meiling, fa sapere sempre l’emittente britannica, ha biasimato l’estradizione attuata da Oslo definendola un “giorno di vergogna nazionale per la Norvegia”.

Oltre a denunciare il fatto che Krekar è stato trasferito in un Paese dove imperversa un’epidemia, che ha finora infettato lì più di 80mila persone contro i "soli" 3250 casi di contagio accertati nello Stato scandinavo, l’avvocato ha anche biasimato le autorità norvegesi per avere espulso il predicatore islamico senza dare a quest’ultimo la possibilità di salutare sua moglie e i suoi figli.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Ven, 27/03/2020 - 10:09

Avvocato, non ti preoccupare che l'Italia se dovesse scegliere chi poter curare tra il tuo assistito e un Italiano in caso di contagio di coronavirus, sicuramente opterà per il tuo assitito. Noi abbiamo sempre porto anche l'altra guancia e spesso anche un'altra parte del corpo!

killkoms

Ven, 27/03/2020 - 10:11

non potevamo lasciarglielo?

Giorgio5819

Ven, 27/03/2020 - 10:20

I rifiuti tossici sempre in Italia, mi raccomando....

ondalunga

Ven, 27/03/2020 - 10:25

Non capisco una cosa, perchè l' Italia lo ha condannato ? E' mai stato in Italia qesta specie di essere umano ? L' articolo non lo dice. Ora ci mandano anche i delinquenti terroristi dagli altri paesi che si fregano le mani dalla contentezza notando che noi vogliamo fregarci con le nostre mani !

timoty martin

Ven, 27/03/2020 - 10:34

Bell'affare, abbiamo acquistato il diritto di mantenere un delinquente in più!

Ritratto di tomari

tomari

Ven, 27/03/2020 - 10:35

... la possibilità di salutare sua moglie e i suoi figli... Perché loro, quando si facevano esplodere gridando allah al bar, lasciavano il tempo a degli innocenti di salutare le famiglie?

27Adriano

Ven, 27/03/2020 - 10:56

Adesso, con bonafede, sarà rimesso in libertà!!

Ritratto di giangol

giangol

Ven, 27/03/2020 - 11:10

è venuto da noi per pagarci la pensione

razzaumana

Ven, 27/03/2020 - 11:42

...ma,se c'è un Paese che avrebbe fatto "carte false"per liberarsi di una "SCOMODISSIMA" presenza...C'è un altro Paese (il nostro) che si assume il "peso" di un "PESSIMO" elemento,tra l'altro in Italia estraneo a qualsivoglia attentato...!!! E' INCREDIBILE...!!! Succede soltanto qui.

Scirocco

Ven, 27/03/2020 - 11:47

Non se lo potevano tenere lassù al freddo? Abbiamo già disgrazie a sufficienza senza aggiungerci anche i terroristi da mantenere.

dagoleo

Ven, 27/03/2020 - 11:54

ma come la Norvegia si priva di una cotal preziosa risorsa? ma siete matti? questi sono i nuovi norvegesi. speriamo che si riproducano il più possibile! 15-20 figli come lui sai che bella nazione metteranno su? in effetti sui fiordi mancava la bella immagine di qualche moschea, per migliorarli.

giovanni235

Ven, 27/03/2020 - 12:45

Fortunato il mullah:appena arriverà in Italia sarà subito libero,ci penseranno le solite zecche toghe rosse.

Ritratto di GiovanniBagheria

GiovanniBagheria

Ven, 27/03/2020 - 12:49

Il mullah ha commesso qualche reato in Italia? Perché il governo ha accettato l’estradizione in Italia di un elemento che potrebbe compromettere la sicurezza nazionale?

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Ven, 27/03/2020 - 13:27

lo smisterei ,al volo, al paese di origine .

Ritratto di moshe

moshe

Ven, 27/03/2020 - 14:15

... ha finalmente raggiunto il BENGODI !!! uno stato con una in-giustizia così clemente con i delinquenti, non avrebbe potuto trovarlo in nessuna altre parte del mondo !!!!!

Reip

Ven, 27/03/2020 - 14:39

Ucciderlo subito, prima che si candidi per il M5S o per il PD!

ziobeppe1951

Ven, 27/03/2020 - 14:51

L’ITAGLIA è il paese migliore per fare le vacanze da galeotto

frabelli1

Ven, 27/03/2020 - 14:59

Ora noi cosa ne facciamo? Non siamo in grado di fare nulla

necken

Ven, 27/03/2020 - 15:10

perchè estradato in proprio in Italia?