Nuovo record di decessi (753), ​stabili a quota 34mila i contagi

Stabili i dati del bollettino di martedì 18 novembre. Salgono leggermente i nuovi casi e i morti. In calo a 14,6% il rapporto tra positivi e tamponi

Nuovo record di decessi (753), ​stabili a quota 34mila i contagi

Sono 34.283 i contagi di martedì 18 novembre su 234.834 tamponi processati. Salgono ancora i morti 753, ieri. Scende da 15,4 a 14,6%, invece, il rapporto tra positivi e tamponi. In leggera flessione i nuovi casi nelle regioni più colpite. In Lombardia 7.633 nuovi contagi, in Campania 3.657 e in Piemonte 3.281.

VENETO

Il Veneto supera i 3 mila morti, con 52 decessi nelle ultime 24 ore, e i 2 mila e 500 ricoveri complessivi. Questo il quadro odierno del bollettino Covid in Regione, presentato durante il punto stampa dal governatore Luca Zaia: "Speriamo di essere entrati nella parte alta della curva. Ora bisogna vedere quanto durerà". I positivi di oggi sono a quota +2.972 e il Veneto registra oltre 50 mila test tra tamponi rapidi e molecolari.

PIEMONTE

Sono 63 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 5 verificatisi oggi. Il totale è ora 5253 deceduti risultati positivi al virus, 808 Alessandria, 313 Asti, 261 Biella, 568 Cuneo, 501 Novara, 2320 Torino, 271 Vercelli, 160 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 51 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte. I casi di persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte sono 134.828 , + 3.281 rispetto a ieri, di cui 1094, il 33% sono asintomatici, e così ripartiti: 924 screening, 1093 contatti di caso, 1264 con indagine in corso, 250 in Rsa e strutture socio-assistenziali, 187 in ambito scolastico, 2844tra popolazione generale.

VALLE D'AOSTA

Due nuovi decessi, che salgono così a 259, e 2093 casi positivi attuali, -70 rispetto a ieri, di cui 146 in ospedale, 17 in intensiva, e 1930 in isolamento domiciliare. Sono i dati dell'epidemia da Covid in Valle D'Aosta, resi noti oggi dal bollettino aggiornamento sanitario della Regione. I casi positivi totali sono 5586 (+ 87), i guariti 3234 (+ 155), i tamponi finora effettuati 51.936 (+ 526).

LIGURIA

In Liguria scendono i ricoveri ospedalieri: ad oggi i pazienti sono 1.489, meno 21 rispetto a ieri. Di questi, 118 sono in terapia intensiva. Lo riporta il bollettino odierno diffuso dalla Regione. Il report registra 775 nuovi casi di positività al coronavirus. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 6.806 tamponi, 542.028 da inizio emergenza. Aumenta ulteriormente il numero delle vittime: sono 19 quelle registrate nelle ultime 24 ore. Si tratta di persone tra i 60 e i 94 anni, morte tra il 13 novembre e oggi. Da inizio emergenza sono morte in Liguria 2.163 persone positive al coronavirus.

EMILIA ROMAGNA

Sono 2.371 i casi di Covid-19 rilevati nelle ultime 24 ore in Emilia-Romagna e 20.732 i tamponi processati, per un totale di 1.916.548 a cui si aggiungono 3.858 test sierologici. In tutto sono 95.654 i contagi dall'inizio della pandemia. Oggi sono stati registrati 53 nuovi decessi: 25 in provincia di Bologna, 11 in provincia di Modena, 9 in quella di Reggio Emilia, 3 in quella di Ferrara, 2 nella provincia di Ravenna, 2 in quella di Rimini e uno a Parma. Dall'inizio dell'epidemia di Coronavirus, in Emilia-Romagna i decessi sono complessivamente 5.168. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è oggi dell'11,4 %, rispetto al 9,9% di ieri.

LAZIO

Aumentano i nuovi positivi al Covid-19 nel Lazio. Oggi, su quasi 27mila tamponi, si registrano 2.866 casi, rende noto l'assessore alla Sanità regionale, Alessio D'Amato. Ieri i nuovi positivi erano stati 2.538 su 25mila tamponi eseguiti. Cresce anche il numero dei morti: oggi sono 80 a fronte dei 59 di ieri. I guariti nelle ultime 24 ore sono invece stati 550. E' stabile il rapporto tra positivi e i tamponi, calano i ricoveri (-10) e salgono le terapie intensive (+10). Lo scenario di trasmissione del virus è ritenuto stabile.

CAMPANIA

Sono 3.657, di cui 430 sintomatici, i nuovi positivi al Covid in Campania su 23.479 tamponi eseguiti: la percentuale dei contagi sui test scende al 15,5 per cento, in calo rispetto agli ultimi due giorni (16,2 e 18,6). Ben 75 le nuove vittime censite dall'Unità di crisi, ma si tratta di decessi avvenuti nell'arco delle ultime due settimane. Il totale dei decessi sale così a 1.160. I nuovi guariti sono 1.169. Su base regionale, l'Unità di crisi segnala che sono occupati 200 posti letto di terapia intensiva sui 656 disponibili; quelli di degenza covid occupati sono 2.259, su un totale di 3.160 a disposizione (inclusi quelli della sanità privata).

PUGLIA

Sono 1.368 i nuovi casi di Covid registrati in puglia, a fronte di 10.265 test per l'infezione effettuati. I casi sono così suddivisi: 612 in provincia di Bari, 145 in provincia di Brindisi, 158 nellaBat, 228 in provincia di Foggia, 97 di Lecce, 117 Taranto, 8 residenti fuori regione, 3 provincia di residenza non nota. Sono stati registrati 28 decessi: 7 in provincia di Bari, 1 nella, 1 in provincia di Brindisi, 14 in provincia di Foggia, 5 in provincia di Lecce.Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 676.224 test e 38.804 le persone positive. 9.385 sono i pazienti guariti. 27.614 sono i casi attualmente positivi.

MARCHE

Nelle Marche, ci sono 680 pazienti positivi al 'Covid-19' complessivamente ricoverati, 7 più di ieri: 606 si trovano nei reparti degli ospedali (3 più di ieri) e 74 nei pronto soccorso (4 più di ieri). E' quanto emerge dal secondo bollettino del Servizio sanitario regionale. Sono 79 i pazienti nelle terapie intensive, uno più di ieri: 18 (-1) a Pesaro, 20 (+1) tra i quali un neonato a Torrette, 7 (+1) a Jesi, 14 al Covid Hospital di Civitanova Marche, 7 a Fermo, 12 a San Benedetto del Tronto e 2 ad Ascoli Piceno. Nelle aree di semi-intensiva sono assistite 136 persone, 2 meno di ieri: 40 a Pesaro, 18 (-3) a Torrette, 3 (+2) a Senigallia, 12 a Jesi, 8 a Macerata, 28 al Covid Hospital di Civitanova Marche, 12 a Fermo, 10 a San Benedetto del Tronto e 5 (-1) ad Ascoli Piceno. I decessi nelle sono finora 1.139.

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 796 nuovi contagi (il 10,9 per cento dei 7.301 tamponi eseguiti) e 11 decessi da Covid-19. Lo ha comunicato il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Le persone risultate positive al virus in regione dall'inizio della pandemia ammontano in tutto a 20.725, di cui: 5.607 a Trieste, 8.452 a Udine, 3.995 a Pordenone e 2.413 a Gorizia, alle quali si aggiungono 258 persone da fuori regione. I casi attuali di infezione sono 10.930. Salgono a 49 i pazienti in cura in terapia intensiva e a 470 i ricoverati in altri reparti. I decessi complessivamente ammontano a 567, con la seguente suddivisione territoriale: 253 a Trieste, 162 a Udine, 134 a Pordenone e 18 a Gorizia. I totalmente guariti sono 9.228, i clinicamente guariti 176 e le persone in isolamento 10.235.

ABRUZZO

Oggi in Abruzzo sono stati rilevati 641 nuovi casi di Covid-19, di età compresa tra gli 1 e i 98 anni, per un totale di 21.193 casi dall'inizio della pandemia. I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 93, di cui 17 in provincia dell'Aquila, 11 in provincia di Pescara, 22 in provincia di Chieti, 43 in provincia di Teramo. Nelle ultime 24 ore sono decedute 9 persone positive al coronavirus (di età compresa tra 70 e 90 anni, 6 in provincia dell'Aquila, 1 in provincia di Pescara e 2 in provincia di Chieti), che portano a 712 il totale delle vittime in regione dall'inizo dell'emergenza. I dimessi/guariti sono invece 6.091, 250 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 14.390 (+382 rispetto a ieri). Lo si evince dal bollettino diffuso dalla Regione.

SARDEGNA

Sono 16.518 i casi di positività al Covid-19 accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza. Nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale si registrano 422 nuovi casi, 186 rilevati attraverso attività di screening e 236 da sospetto diagnostico. Si registrano 10 decessi (350 in tutto): 6 uomini e 4 donne in un'età compresa fra 62 e 100 anni. Le vittime: 5 residenti nella Città Metropolitana di Cagliari, 3 nella provincia di Sassari e 2 rispettivamente in quelle di Oristano e Sud Sardegna.

BASILICATA

La task force regionale della Basilicata comunica che ieri, 17 novembre, sono stati processati 2.061 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 272 (236 i residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata risultano guarite 45 persone di cui 44 residenti. Inoltre, negli ultimi 3 giorni (dal 15 novembre al 17 novembre) sono stati registrati 14 decessi. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 4.335 (4.157 all'ultimo aggiornamento, a cui si aggiungono 236 positività di residenti e si sottraggono 44 guarigioni di residenti e 14 decessi) e di questi 4.163 si trovano in isolamento domiciliare. Ai positivi vanno aggiunti nel complesso: 99 deceduti. Sono 172 le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane. Dall'inizio dell'emergenza sanitaria sono stati analizzati 132.066 tamponi, di cui 125.586 risultati negativi.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti