Ortona, affogati due ragazzi. Paura anche nel mare di Jesolo

Sono stati rinvenuti entrambi i corpi privi di vita; dell'altro ragazzo ragazzo non c'è traccia dopo un tuffo dal pedalò

Quella che sarebbe dovuta essere una giornata all'insegna del divertimento e del relax si è trasformata in una vera tragedia. La drammatica notizia arriva direttamente da Ortona, dove questa mattina due ragazzini di nazionalità cinese di 11 e 14 anni sono stati trascinati in mare. Il padre si era tuffato con l'intento di salvarli: i bagnini lo hanno riportato in riva. Sono immediatamente scattati gli interventi da parte della guardia costiera, dei carabinieri, di un elicottero dell'Arma e dei sommozzatori dei vigili del fuoco. Poco fa sono stati rinvenuti entrambi i corpi privi di vita. Stando a quanto appreso dalle prime indiscrezioni, i giovani stavano facendo il bagno e si erano avvicinati alla zona degli scogli quando la corrente li ha trascinati. Le salme, dopo il recupero, sono state trasferite all'ospedale di Chieti. L'ispezione cadaverica, disposta dal pm Giancarlo Ciani, sarà eseguita domani dal medico legale Pietro Falco. Degli accertamenti del caso si stanno occupando i carabinieri della stazione e della compagnia di Ortona e il personale della locale capitaneria di porto. La madre e il padre dei ragazzini sono proprietari di un negozio di articoli per la casa a Montesilvano (Pescara).

Paura a Jesolo

Non si tratta però dell'unico episodio in questo Ferragosto: a Jesolo si sono perse le tracce di un 25 straniero dopo essersi tuffato da un pedalò. Era in compagnia di alcuni amici che però non lo hanno più visto risalire. È stato richiesto l'intervento dei sommozzatori dei vigili del fuoco e della guardia costiera in seguito alle operazioni condotte dal personale di salvataggio della spiaggia. Il ragazzo è scomparso all'altezza della Torretta 17 di via Bafile. Sulla zona sorvola un elicottero. Inizialmente si era sparsa la voce di uno smarrimento anche di un piccolo tra le onde, ma l'allarme sembrerebbe rientrato.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.