Cronache

Palagiustizia Bari: migliaia i processi a rischio prescrizione

Gli uffici giudiziari, prima di essere trasferiti definitivamente nel palazzo che prima ospitava gli uffici dell'ex Telecom, saranno divisi in due sedi momentanee. Durante i traslochi si rischia anche di perdere i fascicoli dei processi come già accaduto in passato

Palagiustizia Bari: migliaia i processi a rischio prescrizione

"Sono migliaia i processi a rischio prescrizione a Bari": lo ha detto la presidente della Prima sezione penale del Tribunale e componente dell'Associazione nazionale magistrati Rosa Calia Di Pinto durante la manifestazione dei magistrati e degli avvocati che si è svolta ieri davanti al tribunale. Hanno protestato per la difficile situazione in cui si trova la giustizia barese dopo lo sgombero del palagiustizia di via Nazariantz (ex sede del tribunale, ora inagibile) e l'avvio del trasloco nelle sedi momentanee di Modugno (Comune in provincia di Bari) e via Brigata Regina (a Bari). L'edificio definitivo degli uffici giudiziari, individuato dal ministero della Giustizia, è il palazzo che prima ospitava gli uffici dell'ex Telecom nel capoluogo pugliese. Lo stesso, però, non sarà utilizzabile prima di alcuni mesi. È proprio questo che preoccupa giudici e avvocati. "Per noi va bene che sia stata raggiunta finalmente una soluzione - ha detto Calia Di Pinto - ma il problema sono i tempi: come faremo prima che sia pronto? A Modugno non riusciremo a trattare processi prima di fine novembre-dicembre, quelli ordinari che dovranno essere rifissati non lo saranno prima di gennaio-febbraio. Significa che circa diecimila processi verranno ritardati".

Insomma, l'emergenza giustizia nel capoluogo pugliese sembrerebbe peggiorata a causa del doppio trasloco. A metterlo in evidenza magistrati e avvocati che, insieme, hanno manifestato davanti al tribunale in concomitanza con la riunione della conferenza permanente per stabilire tempi e modi in cui lo sgombero dal palazzo di via Nazariantz dovrà essere ultimato. I rappresentanti dell'avvocatura barese hanno anche lanciato l'allarme sul rischio che, nel doppio trasloco (da via Nazariantz verso via Brigata e Modugno e da queste due sedi verso l'ex Telecom) vadano persi interi fascicoli, come accadde già molti anni fa durante il trasloco in via Nazariantz. "All'epoca scomparve un intero processo per associazione finalizzata al traffico di stupefacenti, il processo Caravella. - ha aggiunto il presidente della Camera penale, Gaetano Sassanelli - Figuriamoci con il doppio trasloco in un arco di tempo così ristretto: sicuramente si verificheranno problemi gravissimi. Se il ministro avesse dato retta agli addetti ai lavori, tutto questo sarebbe stato scongiurato".

Commenti