Bergamo, palazzina sventrata a Seriate: un morto e due feriti

Una ragazza è stata estratta viva dalle macerie. L’ipotesi più accreditata è quella di una fuga di gas. In corso gli accertamenti

Questa mattina a Seriate, nel Bergamasco, una palazzina è stata letteralmente sventrata da una esplosione. Il boato ha squarciato il silenzio della cittadina, già duramente colpita dall’emergenza in atto in tutto il Paese, riguardante il Covid-19. Il bilancio al momento è di un morto e due feriti, tra i quali una ragazza estratta viva dalle macerie del suo appartamento. La giovane avrebbe riportato la frattura di una spalla. La strada è stata chiusa per permettere l’intervento delle forze dell’ordine, del 118 e dei Vigili del fuoco. Secondo una prima ricostruzione, l’esplosione sarebbe avvenuta verso le 8 di questa mattina, lunedì 16 marzo, in una palazzina a Seriate, comune in provincia di Bergamo. Precisamente l’edificio interessato si trova in via Dante.

Forse una fuga di gas ha sventrato la palazzina

Ancora non sarebbe chiara l’esatta dinamica di quanto avvenuto. Le ipotesi più plausibili sarebbero quelle di una fuga di gas da una bombola oppure l’esplosione di una caldaia. Ulteriori accertamenti verranno fatti nelle prossime ore. Per il momento i Vigili del fuoco sono impegnati a porre in sicurezza la palazzina, messa a dura prova dal violentissimo scoppio. Il tetto è stato completamente sventrato e alcuni detriti si sono riversati in strada, nella zona intorno all’abitazione composta da due piani. Ingenti danni anche ai negozi sottostanti, tra i quali un parrucchiere. Sul luogo del grave fatto sono subito giunti i pompieri, gli operatori del 118 e i carabinieri. La via è stata chiusa per poter permettere le operazioni di salvataggio e messa in sicurezza. Un elisoccorso è giunto per trasportare d’urgenza un soggetto rimasto ferito nell’esplosione di questa mattina.

Un morto e due feriti

Secondo quanto riportato dall’Areu Lombardia, l’Azienda regionale emergenza urgenza, sarebbero tre le persone coinvolte nel violento scoppio. Una di queste, della quale non sono ancora state comunicate le generalità, sarebbe morta. Mentre le altre due sono rimaste ferite. Una giovane sarebbe stata estratta viva dalle macerie del suo appartamento, adiacente all’abitazione dove è avvenuta l’esplosione. La donna avrebbe una spalla rotta. Il forte boato è stato ben udito dai condomini vicini alla palazzina in questione. Molti residenti hanno subito commentato quanto successo sui social. Una cittadina avrebbe commentato la notizia con un “ci mancava anche questa”. Già, Seriate e tutta la Bergamasca sono infatti tra i centri maggiormente colpiti dall’emergenza coronavirus. Un territorio già duramente preso di mira in queste ultime settimane, con centinaia di decessi.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.