Paolini è fuori dal carcere. Disposti gli arresti domiciliari

Dopo 18 giorni in cella il disturbatore tv esce da Regina Coeli. Il Riesame: attutite le esigenze cautelari

Paolini è fuori dal carcere. Disposti gli arresti domiciliari

Il tribunale del Riesame ha concesso gli arresti domiciliari a Gabriele Paolini. Il noto disturbatore tv era stato arrestato il 10 novembre con l'accusa di induzione e favoreggiamento della prostituzione minorile e di detenzione di materiale pedopornografico. Gli avvocati Lorenzo La Marca e Massimiliano Kornmuller avevano impugnato l'ordinanza di misura cautelare, sostenendo che non esisteva il pericolo che Paolini potesse reiterare i reati che gli sono contestati. A tal proposito, nell’istanza presentata, vengono citate le dichiarazioni dei due ragazzi minorenni, presunte vittime degli abusi, con le quali affermano che, tra l’altro, furono loro ad avvicinarlo. ll pm Claudia Terracina aveva espresso parere negativo al ritorno in libertà di Paolini. Ma il Riesame dopo 18 giorni di detenzione ha concesso i domiciliari a Paolini, che trascorrerà a casa dei genitori. Per il collegio che ha dovuto occuparsi del caso le esigenze a suo carico si sarebbero attenuate.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti