Parma, ghanese armato di ombrello aggredisce donna al supermercato

Ancora ignote le ragioni del gesto commesso dallo straniero. Incastrato dalle immagini estratte dalle videocamere di sorveglianza, il 33enne è stato denunciato per tentate lesioni aggravate. Lo scorso 7 novembre aveva ricevuto un provvedimento di espulsione, ma si trovava ancora nel nostro Paese

Tanta paura per una giovane donna avvicinata ed aggredita da un cittadino straniero all'interno di un centro commerciale di Parma. Ancora ignote le cause che hanno scatenato il raptus dell'extracomunitario il quale, senza alcuna apparente ragione, si è scagliato contro la propria vittima.

Secondo le notizie sino ad ora riportate dai quotidiani locali, l'episodio si è verificato durante la mattinata dello scorso martedì 12 novembre. La giovane aveva raggiunto un centro commerciale per fare la spesa e stava tranquillamente spostandosi fra i vari reparti, quando è stata improvvisamente presa di mira dallo straniero. Quest'ultimo, forse in stato di alterazione psico-fisica, ha raggiunto la donna che si trovava ferma dinanzi al bancone dei dolci ed è passato all'attacco. Brandendo un ombrello che aveva portato con sé, ha colpito con estrema violenza la giovane su una mano, facendole del male.

Grosso spavento per la vittima ed il resto della clientela del supermercato. Mentre la ragazza veniva assistita, qualcuno ha provveduto a contattare immediatamente le forze dell'ordine locali, richiedendo il loro immediato intervento. Sul posto gli uomini della squadra volanti della questura di Parma, che hanno ascoltato il racconto della vittima e dei testimoni. Le dichiarazioni raccolte dagli agenti hanno trovato conferma anche grazie alle immagini estrapolate dalle videocamere di sorveglianza presenti all'interno del supermercato, dove si vede chiaramente il giovane straniero armato di ombrello avvicinarsi ed attaccare la giovane.

Raggiunto e fermato dai poliziotti, il soggetto è stato dunque tradotto negli uffici della questura, dove si sono svolte le pratiche di identificazione. Si tratta di un 33enne ghanese che, in seguito a controlli più approfonditi, è risultato essere già destinatario di un provvedimento di espulsione. L'africano, con alle spalle diversi precedenti per reati commessi contro il patrimonio, aveva infatti ricevuto un ordine di allontamento emesso dal prefetto lo scorso 7 novembre. Durante i 7 giorni successivi alla comunicazione del provvedimento, il 33enne avrebbe dovuto lasciare il nostro Paese: un obbligo, evidentemente, non rispettato.

Al momento il soggetto se l'è cavata soltanto con una denuncia per tentate lesioni aggravate nei confronti della giovane. Gli inquirenti stanno adesso cercando di capire le ragioni che hanno portato l'africano ad attaccare la vittima. Un atto violento che, sino ad ora, nessuno è stato in grado di spiegare.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Gio, 14/11/2019 - 14:45

Eccola la parola magica che oggi ancora non si era vista: choc.

Italianocattolico2

Gio, 14/11/2019 - 15:19

Gia' espulso, ma ancora in Italia. Pregiudicato ma ancora in libertà. Denunciato a piede libero in attesa del processo. E questo delinquente si presenterà davanti al giudice ??? Ma fate proprio ridere i polli !!!! D'altronde nemmeno gli assassini vanno in galera. Quello che ha ammazzato il tifoso a Milano, andandogli volontariamente addosso con il SUV, è anche lui ai domiciliari....!!! In galera ci resta sempre Traini che non ha ammazzato nessuno ma che ha fatto il tragico errore di sparare ai nigeriani per vendicare la ragazza squartata dai parassiti.

jav2

Gio, 14/11/2019 - 15:25

parma, "amministrata" da pizzarotti(detto pizzaballa)l'alleato di bonaccini, è diventata una fogna nessuna sicurezza, nessun controllo del territorio, cemento, verde pubblico che non viene curato, ciclabili-strade-marciapiedi senza manutenzione, soldi pubblici che vengono buttati...

dredd

Gio, 14/11/2019 - 15:44

Qui c'è sotto Salvini. Come mai ha permesso la vendita degli ombrelli?

scaruglia

Gio, 14/11/2019 - 16:05

"gli inquirenti stanno cercando ancora di capire le ragioni"...ma siamo su scherzi a parte? Non ce nulla da capire, solo spedire al proprio paese questo deliquente e fare in modo che ci resti

ziobeppe1951

Gio, 14/11/2019 - 16:05

E la Lamorgese..tutto divisa e distintivo è sempre impegnata in altre faccende?

01Claude45

Gio, 14/11/2019 - 16:07

MAGISTRATURA CHE UTILIZZA LA legge A SUO ARBITRIO poiché protetta dall'INSINDACABILITÀ delle sue sentenze, anche se queste DANNEGGIANO I CITTADINI ITALIANI. A quando una bella LEGGE sulla RESPONSABILITÀ CIVILE E PENALE per i MAGISTRATI oltreché la SEPARAZIONE DELLE CARRIERE?. SALVINI,con MELONI E BERLUSCONI, AL VOTO E POI IMMEDIATAMENTE LA LEGGE PER RIMETTERE MAGISTRATI E POLITICI IN CARREGGIATA.

dagoleo

Gio, 14/11/2019 - 16:14

siete la Parma immigrazionasta di Pizzarotta e dovete adattarvi ai comportamenti un pò anomali delle risorse

polonio210

Gio, 14/11/2019 - 16:18

Volete sapere quali sono le ragioni che hanno spinto il ghanese a commettere il reato in oggetto?Bene:la prima ragione è che fino alla fine del terzo grado di giudizio costui resterà libero ed essendo libero,ma indagato,non potrà essere rimandato coattivamente al suo paese di origine ed avrà innumerevoli occasioni per darsi alla latitanza.Fatevene una ragione,questi clandestini sanno benissimo come usare le nostre leggi a loro vantaggio e,forse,sono stati istruiti in merito da qualche persona competente in leggi,altrimenti non si spiegherebbero questi improvvisi ed immotivati reati compiuti da stranieri irregolari.O vogliamo credere alla favoletta che sono tutti dei malati di mente affetti da turbe caratteriali?

Brutio63

Gio, 14/11/2019 - 16:24

Ma chi se ne frega delle motivazioni? Ma come solo denunciato e libero? Sarà stato qualche bravo magistrato democratico, illuminato e progressista Espulsi vanno portati nelle loro ambasciate e consegnati in carico al loro ambasciatore per il rimpatrio con braccialetto elettronico di controllo e divieto di uscire se non per tornare al suo paese, e basta con questo schifo in giro per le nostre belle città d’arte!

Ritratto di ANGELO LIBERO 70

ANGELO LIBERO 70

Gio, 14/11/2019 - 16:39

Se non ci foste voi. Queste sono le vere notizie scioccanti. Non come quella dei neonazisti imbottiti di armi pronti all'azione nel senese: notiziola riportata da altri giornaletti, ma giustamente non da questo.

Ritratto di 98NARE

98NARE

Gio, 14/11/2019 - 16:50

ANGELO LIBERO 70, si ha ragione, mi permetta pero', quelli con le armi, sono stati arrestati, il Personaggio Clandestino Ghanese NON doveva essere sul suolo ITALIANO...... non so se mi sono spiegato a sufficenza per LEI.

Ritratto di SAGITT33

SAGITT33

Gio, 14/11/2019 - 17:06

Ora è stato finalmente ACCOMPAGNATO al suo paese?

routier

Gio, 14/11/2019 - 17:18

Con precedenti penali, non ha ottemperato al decreto di espulsione, ha aggredito una donna in un supermercato ferendola ad una mano e lo lasciano libero? Ma che altro doveva fare per andare in galera? Se anziché proveniente dall'Africa sub-sahariana fosse stato italiano starebbe già guardando il sole a scacchi. Loro saranno anche scuri di pelle ma noi dovremmo essere rossi di vergogna!

Ritratto di ANGELO LIBERO 70

ANGELO LIBERO 70

Gio, 14/11/2019 - 17:21

@98NARE...era solo una considerazione su quali notizie pubblica il giornale. Non so se mi sono spiegato a sufficienza per LEI.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 14/11/2019 - 17:22

@ANGELO LIBERO 70, come mai sono stati arrestati, mica c'è stato flagranza di reato che per le risorse cade sempre all'uopo.

Balollo

Ven, 15/11/2019 - 08:45

brandendo un ombrello. oh povera italia. siete penosi