La perturbazione scaccia primavera, torna la neve ma avrà vita breve

Una perturbazione nord europea interesserà l'Italia nella giornata di oggi con piogge e nevicate sui monti al Centro-Sud. Già da domani si riaffaccia l'alta pressione che ci terrà compagnia nei giorni di Carnevale

La perturbazione scaccia primavera, torna la neve ma avrà vita breve

L'atteso cambiamento meteo è in atto: dal nord Europa è in arrivo una perturbazione che provocherà un peggioramento soprattutto al Centro-Sud con pioggia sparse e nevicate sui monti oltre ad un sensibile rinforzo del vento di Maestrale.

Come mostrano le immagini del satellite, le nubi cominciano a coprire i cieli del nostro Paese ma è dal pomeriggio che si entrerà nel vivo del peggioramento con gli acquazzoni pronti a colpire Toscana, Umbria, Marche in estensione a Lazio ed Abruzzo. In serata, le piogge avranno guadagnato anche Puglia, Campania e Calabria tirrenica.

Nevicate e calo termico

Le regioni settentrionali rimarranno protette dai fenomeni ma le temperature massime e minime subiranno un calo per effetto dei venti da nord che faranno perdere qualche grado rispetto ai giorni precedenti.

La nuova perturbazione avrà il merito di far imbiancare i nostri monti e riportarli ad un aspetto più consono per la stagione: la neve cadrà sulla dorsale appenninica centro-meridionale intorno ai 1300-1400 metri ma, localmente, anche a quote più basse. I rilievi più colpiti saranno quelli di Marche, Abruzzo e Molise con accumuli di 5-10 cm.

Le temperature saranno in diminuzione rispetto ai valori record dei giorni scorsi ma non si potrà gridare al "freddo": quello vero rimarrà ancora una volta lontano dai nostri territori.

Perturbazione, una toccata e fuga

Già da domani, la pressione atmosferica tornerà ad aumentare su tutto il Paese a parte residua nuvolosità in mattinata soltanto sulla Puglia e la Calabria tirrenica. Grazie al soleggiamento, le temperature aumenteranno ovunque raggiungendo valori gradevoli soprattutto al Centro ed al Sud.

Il miglioramento sarà il preludio ad un venerdì condizionato ancora una volta dalla forza dell'alta pressione che dispenserà bel tempo ovunque a parte il passaggio di qualche innocua nube al Nord.

Week end di Carnevale al caldo

L'anticiclone non ci molla: durante il fine settimana vivremo altre giornate primaverili più consone al mese di aprile o, addirittura, maggio. Le temperature torneranno ad aumentare su valori estremamente miti tant'è che molte località balnerari saranno prese in considerazione per lunghe passeggiate e qualche tintarella decisamente fuori stagione.

Il bel tempo dovrebbe tenerci compagnia almeno per tutto il periodo carnevalesco che si concluderà nella giornata di "martedì Grasso" 25 febbraio. In seguito, potrebbero intervenire importanti cambiamenti su scala europea con conseguenze tutte da decifrare per l'Italia ma più votate verso una tendenza al freddo ed al maltempo, elementi che sono totalmente mancati in uno degli inverni più anonimi che si ricordino.

QUI TUTTE LE PREVISIONI

Commenti