Pescara, magrebino aggredisce e deruba 63enne fuori dal supermercato

La donna aveva appena fatto la spesa quando, uscita dal centro commerciale, è stata assalita e scaraventata a terra dallo straniero, messo in fuga dai residenti affacciati ai balconi di casa. Arrestato, il marocchino ha ricevuto il giudizio direttissimo

Episodio di incredibile violenza durante la giornata di ieri a Pescara, dove una donna è stata improvvisamente aggredita in mezzo alla strada e scaraventata a terra da un cittadino straniero intenzionato a derubarla. Finito dietro le sbarre del carcere, il pericoloso soggetto ha ricevuto in data odierna il giudizio direttissimo.

I fatti, secondo quanto riferito dai quotidiani locali che hanno riportato la notizia, si sono verificati nella serata di lunedì 30 marzo, intorno alle ore 18:30, in zona Porta Nuova. La vittima, una 63enne del posto, era uscita di casa per fare la spesa quando, lasciato il supermercato carica di buste, si è imbattuta nel malvivente in via Italica. Approfittando del fatto che le strade fossero quasi completamente deserte a causa delle restrizioni emesse per contrastare il diffondersi del contagio da Coronavirus, l'extracomunitario ha pedinato la donna fino ad aggredirla una volta arrivati all'altezza dell'incrocio con via dei Marsi. Qui il criminale è passato all'attacco e, senza alcuna esitazione, si è avventato contro la vittima, afferrandola e scaraventandola a terra. Riuscito ad impossessarsi del portafogli, il soggetto si è immediatamente dato alla fuga, mentre alcuni residenti, affacciatisi ai balconi dopo aver udito urlare la 63enne, provvedevano a dare l'allarme.

Sul posto si sono precipitati gli agenti della questura di Pescara, che hanno soccorso la donna ed ascoltato il suo racconto. Interrogati dai poliziotti, i cittadini che avevano assistito alla scena hanno indicato agli uomini in divisa la direzione presa dallo straniero, fuggito verso la stazione ferroviaria di Porta Nuova.

Rimasta stesa a terra dopo la terribile aggressione subita, la vittima è stata affidata ai sanitari del 118, accorsi in ambulanza dopo la richiesta d'intervento inoltrata dagli agenti. Medicata sul posto dagli operatori della Misericordia, non ha fortunatamente riportato serie conseguenze.

Quanto al responsabile, identificato facilmente dagli inquirenti grazie alle descrizioni fornite dai testimoni, è stato catturato in breve tempo. Rintracciato dagli uomini della squadra volanti, lo straniero ha gettato a terra il portafogli di cui si era appena impossessato ed ha nuovamente tentato di scappare, senza tuttavia riuscirci. Riacciuffato dai poliziotti, è stato caricato sulla “pantera” e condotto negli uffici della questura per le pratiche di identificazione ed incriminazione. Si tratta di un 20enne di nazionalità marocchina, già noto alle autorità locali per precedenti reati di polizia. Accusato di rapina, è stato posto in stato di fermo e durante la mattinata di oggi ha ricevuto il giudizio direttissimo presso il tribunale di Pescara.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

justic2015

Mar, 31/03/2020 - 18:44

Questo si che un caso raro da quando gli stranieri si permettono di tale piccolezze, a me risulta che sono una grande risorsa per gli i tagliandi, pubblicare grazie.

Gio56

Mar, 31/03/2020 - 18:51

durante la mattinata di oggi ha ricevuto il giudizio direttissimo presso il tribunale di Pescara.cioe,2 ore di galera?

cgf

Mar, 31/03/2020 - 19:00

tra quanti giorni sarà ancora libero di delinquere?

ziobeppe1951

Mar, 31/03/2020 - 19:07

L’itaglia..che schifo di paese

simonemoro

Mar, 31/03/2020 - 19:09

Suvvia è un bisognoso che viene da lontano. va risarcito.

maurizio50

Mar, 31/03/2020 - 19:16

Il cialtrone non aveva capito che doveva dichiarare di essere di sinistra e pure perseguitato; lo avrebbero rilasciato sui due piedi con mille scuse!!!!

DRAGONI

Mar, 31/03/2020 - 19:20

SONO NUMEROSI E PIU' PERICOLOSI PER GLI ANZIANI DEL VIRUS CINESE.

Giorgio Rubiu

Mar, 31/03/2020 - 19:28

Un magrebino che fa una cosa del genere? Sono veramente stupito!

Giorgio5819

Mar, 31/03/2020 - 19:34

Arrestato, il marocchino ha ricevuto il giudizio direttissimo.... ma guarda un po'...un marocchino. COSA ASPETTANO VIMINALE E MINISTERO DEGLI ESTERI A CONVOCARE L'AMBASCIATORE DI QUESTA RIDENTE NAZIONE E IMPORGLI DI PRENDERE CARICO DEI PROPRI SOGGETTI ???

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 31/03/2020 - 19:52

una delle famose risorse di boldrini! i babbei comunisti grulli hanno perso, ancora una volta, un motivo per stare al governo: totalmente INAFFIDABILI!!

Ritratto di risorgimento2015

risorgimento2015

Mer, 01/04/2020 - 10:51

Esseri senza paura vergogna & scrupoli perche non devono rendere conto a nessuno.!....Cosa significa "giudizio direttissimo"..intendo dire ,in che consiste la Punizione?????