Piacenza, le lacrime dei carabinieri: "Non pensavamo di arrivare a questo punto"

Gli agenti della Levante non si aspettavano un epilogo simile e adesso provano a giustificarsi: "Noi non abbiamo mai intascato un euro"

Alla fine hanno pianto: evidentemente i carabinieri della Levante non si aspettavano un epilogo simile. Ma mercoledì 22 luglio, all'alba, i finanzieri di Piacenza si sono presentati con tanto di ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip Luca Milani. Poi dritti nel carcere di Cremona. Stando a quanto appreso e riportato da La Repubblica, la loro sarebbe stata una reazione di assoluto stupore: "Non immaginavamo di arrivare a questo punto". E in quegli attimi avrebbero provato anche a giustificarsi e a prendere distanza dalle durissime accuse, sostenendo di essere del tutto estranei al giro di soldi: "Non abbiamo mai intascato un euro".

Intanto le indagini proseguono. La speranza degli inquirenti è che almeno una parte dei carabinieri arrestati (Angelo Esposito, Salvatore Cappellano, Daniele Spagnolo, Giacomo Falanga) possa decidere di collaborare con le indagini nel corso degli interrogatori di garanzia e di conseguenza di raccontare tutto ciò che sanno sulla "caserma degli orrori" e la verità sul proprio coinvolgimento. Un investigatore fa notare che "non hanno molte alternative". Tra gli arrestati l'unico che ha continuato ad avere un atteggiamento piuttosto disteso e sereno sarebbe stato Giuseppe Montella, l'appuntato "leader" del gruppetto. L'avvocato Emanuele Solari - che avrebbe già incontrato il suo assistito - aspetta domani, quando si terrà l'interrogatorio di garanzia, per decidere le mosse da intraprendere.

"Ci sono innocenti in carcere?"

L'inchiesta è solidissima: agli atti ci sono migliaia di pagine tra intercettazioni telefoniche, fotografie e captazioni ambientali. L'intento del procuratore Grazia Pradella è quello di capire se si sono verificati episodi simili, tra abusi di potere e arresti, ai danni di uomini e donne. "Dobbiamo sapere se ci sono degli innocenti in carcere". Ecco perché nelle prossime 24 ore si attendono importanti sviluppi per la ricostruzione della vicenda. Sarà inoltre fondamentale sapere se gli altri arrestati avranno l'intenzione di fornire elementi utili e cruciali per le indagini. Nel frattempo si resta in attesa delle dichiarazioni che i carabinieri rilasceranno durante i rispettivi interrogatori.

Ma risulta che la "squadra" di Giuseppe Montella fosse ossessionata pure dal sesso. "Urlava come una dannata. Il cappello di Orlando, la giacca, ha buttato tutte le pratiche per terra. Era un bordello", si ascolta in un racconto. Inoltre un ex informatore della squadra, nel racconto che dà il via alle indagini, ha parlato di "una ragazza ucraina o russa tossica che quando è in astinenza si rivolge a Montella che la fa andare in caserma e gli dà la droga dietro prestazioni sessuali".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Ven, 24/07/2020 - 15:26

Nei secoli fedeli ... sì, agli istinti primordiali.

venco

Ven, 24/07/2020 - 15:34

Abbiamo capito la provenienza di questi carabinieri raccomandati.

rino biricchino

Ven, 24/07/2020 - 15:39

no?? nemmeno ve lo aspettavate?? ed allora è giusto che buttino proprio via la chiave

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 24/07/2020 - 15:43

Lacrime? Si,di coccodrillo. Prima spavaldi e criminali,ora che sono in cella,le lacrimucce? Sperano di salvarsi il deretano? Illusi.

Ritratto di Fabious76

Fabious76

Ven, 24/07/2020 - 15:44

Questa è una vergogna. Si parla tanto delle toghe e di Berlusconi, ma casi come questo, a mio parere, son ben più gravi. Si sta parlando delle forze dell'ordine che per prime sono al contatto con i cittadini, si parla di soggetti a cui le persone per prime chiedono aiuto. Ha ragione, una volta tanto, Salvini quando dice che queste mele marce non devono sminuire il lavoro di molti uomini e donne che fanno bene e con sacrificio il proprio lavoro e che onorano la divisa che indossano, ma non posso dare torto nemmeno a Ilaria Cucchi quando dice che evidentemente c'è un problema nel sistema. Casi di persone che indossano quella divisa e che hanno disonorato l'arma ce ne son stati troppi.

Altrimenticiarr...

Ven, 24/07/2020 - 15:45

Capite ora perché non si possono legalizzare le droghe? Mantenerle illegali permette a tante tante persone di mangiarci sopra.

lawless

Ven, 24/07/2020 - 16:07

la società è marcia fino al midollo, il lassismo è contagioso, il tutto è lecito ed il tutto è fattibile attecchisce in ogni dove i governi troppo buonisti sono la rovina dei popoli

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Ven, 24/07/2020 - 16:25

Cosa vi aspettavate: un leccalecca a testa?

Ritratto di Adespota

Adespota

Ven, 24/07/2020 - 16:44

Un bel tacer non fu mai scritto.

Ritratto di PeccatoOriginale

PeccatoOriginale

Ven, 24/07/2020 - 16:47

I Ministri di Difesa, Interni e Finanze comincino a fare le pulci alle varie caserme di pertinenza, una rondine non fa primavera, ma una punta fa un iceberg.

Domobran

Ven, 24/07/2020 - 16:49

Sono rimasti fedeli ai Savoia

Calmapiatta

Ven, 24/07/2020 - 16:51

siamo alle comiche...Sei un carabinieri fai tutto sto bordello...e pi piagnucoli che non ti aspettavi di finire in gattabuia?

ulio1974

Ven, 24/07/2020 - 16:53

per chi porta una divisa, le pene dovrebbero essere almeno il doppio di quelle per i cittadini normali.

Klotz1960

Ven, 24/07/2020 - 16:57

Vorrei capire, un carabiniere con un reddito medio basso vive in una villa con piscina e in pochi anni compra 6-7 auto di lusso, pari ognuna almeno al suo reddito annuale, e ci vogliono anni e denunce di terzi per capire che qualcosa di grosso non torna? Una tale, estrema sproporzione tra reddito e livello di spesa dovrebbe chiamare rapidamente l'attenzione, sia dei suoi superiori che del Fisco ( che risulta spesso accanirsi con controlli per molto, molto meno).

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 24/07/2020 - 17:10

questa storia si presenta già traballante! ancora un po poi vedrete che hanno visto quello che sembrava oro, invece era il luccichio di un fondo di bottiglia.... :-)

GIANBA-IT

Ven, 24/07/2020 - 17:17

non lo so ma sento odore di BUFALA strano che nessun spaccia extra nero abbia mai denunciato i pestaggi o i soprusi; di solito sono prontissimi con gli avvocati a presentare denunce ed a strapparsi le vesti per atti di razzismo. Comportamenti troppo ingenui e strafottenti non è tipico di qente del mestiere.

lorenzovan

Ven, 24/07/2020 - 17:20

come da copione..classici bulli forti coi deboli e deboli coi forti..la tipica malattia dell'itaGGliota medio

rudyger

Sab, 25/07/2020 - 11:52

A questo punto puoi fidarti di carabinieri o polizia ? capisco i siculi che non si rivolgono mai a questi. L'omertà nasce da questi comportamenti.non saprai mai se questi sono ligi al dovere. Peraltro li prendiamo anche a pesci in faccia con il supporto delle leggi democratiche di questo Stato.